Affittopoli non muore mai. Case con vista Colosseo a 10 euro al mese. Il prefetto Tronca alza il tiro e annuncia controlli su tutto il patrimonio della Capitale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Affittopoli riprende quota con i controlli ordinati dal Commissario di Roma, Francesco Paolo Tronca. Sono decine le case su cui sono stati puntati i fari i cui affitti costano poche decine di euro. Prosegueno le verifiche del Patrimonio Immobiliare, come comunica in una nota il Campidoglio. “A tal fine si è avvalso della segreteria tecnica che, nell’ambito di un più vasto controllo teso a pervenire a un censimento esaustivo, ha fino ad oggi estrapolato 574 dati riferibili alle locazioni in essere nel I Municipio – sottolinea nella nota il Campidoglio – I canoni contrattualizzati risultano ampiamente inferiori ai valori minimi di mercato. In molti casi trattasi di importi di poche decine di euro al mese (ad es. un alloggio a Borgo Pio 10,29 euro al mese; un alloggio in Corso Vittorio Emanuele 24,41 euro al mese; un alloggio in via del Colosseo 25,64/mese).

Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare: se vi siano occupazioni abusive, (frequenti le discrasie fra gli intestatari dei contratti, risalenti nel tempo, e gli attuali occupanti), l’individuazione dei dirigenti che si sono succeduti nella gestione del patrimonio e che hanno stipulato i contratti ovvero hanno omesso l’aggiornamento dei canoni di locazione, le eventuali azioni in corso volte a recuperare la disponibilità dei beni in capo alla Amministrazione. Il lavoro di analisi proseguirà sull’intero Patrimonio Immobiliare dell’Amministrazione di Roma Capitale.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA