Brividi: testo e significato della canzone di Mahmood e Blanco a Sanremo 2022 / VIDEO

Brividi: testo e significato
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Brividi: testo e significato della canzone di Mahmood e Blanco portata alla 72esima edizione di Sanremo 2022. Una coppia che sembra già favorita come possibile vincitore di Sanremo 2022.

Brividi: testo e significato

Ho sognato di volare con te
Su una bici di diamanti
Mi hai detto sei cambiato,
Non vedo più la luce nei tuoi occhi
La tua paura cos’è?
Un mare dove non tocchi mai
Anche se il sesso non è
La via di fuga dal fondo
Dai non scappare da qui
Non lasciarmi così
Nudo con i brividi
A volte non so esprimermi
E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
E ti vorrei rubare un cielo di perle
E pagherei per andar via,
Accetterei anche una bugia
E ti vorrei amare ma sbaglio sempre
E mi vengono i brividi, brividi, brividi
Tu, che mi svegli il mattino
Tu, che sporchi il letto di vino
Tu, che mi mordi la pelle
Con i tuoi occhi da vipera
E tu, sei il contrario di un angelo
E tu, sei come un pugile all’angolo
E tu scappi da qui, mi lasci così.
Nudo con i brividi
A volte non so esprimermi
E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
E ti vorrei rubare un cielo di perle
E pagherei per andar via,
Accetterei anche una bugia
E ti vorrei amare ma sbaglio sempre
E mi vengono i brividi, brividi, brividi
Dimmi che non ho ragione
Vivo dentro una prigione
Provo a restarti vicino
Ma scusa se poi mando tutto a puttane
Non so dirti ciò che provo, è un mio limite
Per un ti amo ho mischiato droghe e lacrime
Questo veleno che ci sputiamo ogni giorno
Io non lo voglio più addosso
Lo vedi, sono qui,
Su una bici di diamanti, uno fra tanti.
Nudo con i brividi
A volte non so esprimermi
E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
E ti vorrei rubare un cielo di perle
E pagherei per andar via,
Accetterei anche una bugia
E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
E mi vengono i brividi, brividi, brividi

Il significato della canzone

La canzone “Brividi” di Mahmood e Blanco rappresenta un chiaro grido di aiuto di una persona che non riesce a dire all’altro ciò che prova. Il risultato di un amore finito e degli errori di una delle due parti, che pur amando ancora, nonostante le cattiverie che ci si rinfaccia, non riesce a esprimere ciò che sente davvero e a comportarsi di conseguenza, mandando sempre “tutto a puttane”. Per certi aspetti si presenta persino come una confessione dei propri peccati.