Chelsea in vendita: prezzo e possibili acquirenti della squadra di Abramovich

Chelsea in vendita
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Chelsea in vendita: dopo la decisione di Abramovic di mettere in vendita il club inglese, sono circolati i primi possibili acquirenti. Il miliardario russo ha una certa fretta, visto il suo ruolo di mediatore nel conflitto tra Ucraina e Russia.

Chelsea in vendita: prezzo

Le conseguenze della crisi Ucraina-Russia e le sanzioni alle banche russe hanno portato Abramovich a farsi da parte come presidente del Chelsea. Dopo essere invitato a partecipare come mediatore ai negoziati tra Ucraina e Russia, l’oligarca miliardario russo ha annunciato

Secondo il “Telegraph“, Abramovich ha una certa fretta nell’individuare almeno un possibile acquirente, con almeno una controparte che dovrebbe mettere un’offerta sul tavolo. Si parla di una richiesta di circa 4 miliardi di sterline da parte dell’oligarca russo. Abramovich nel comunicato che ha reso ufficiale la sua decisione, ha dichiarato di voler destinare gli utili della vendita alle vittime di guerra in Ucraina.

Possibili acquirenti della squadra di Abramovich

Nelle ultime ore, dopo la decisione di Abramovich di voler mettere in vendita il Chelsea, sono circolati già alcuni possibili acquirenti che avrebbero la disponibilità economica per mettere sul tavolo la cifra richiesta dal miliardario russo.

  • Il primo nome è quello di Sir Jim Ratcliffe, uno degli uomini più ricchi in Inghilterra. Vive a Monaco ed è il fondatore e proprietario di Ineos, l’azienda chimica che produce in tutto il mondo carburanti, lubrificanti, imballaggi alimentari e materiali da costruzione.
  • Altro nome è quello di Todd Boehly, miliardario americano, attuale presidente e CEO di Eldridge Industries, una società di investimento privata. Possiede i Los Angeles Sparks della WNBA, i LA Dodgers di baseball e ha anche una quota nei Lakers.
  • Hansjorg Wyss è il nome più caldo, visto che pare gli è stato proposto di comprare il Chelsea. Wyss è il fondatore di Synthes USA, il più grande produttore mondiale di dispositivi medici che produce viti e dischi trasparenti per le ossa rotte. La maggior parte della sua ricchezza è stata realizzata vendendo la sua azienda a Johnson & Johnson per 14 miliardi di sterline.
  • Ultimo nome è quello di Stephen Ross, 81 anni, promotore immobiliare ed è proprietario di maggioranza delle Related Companies che ha fondato nel 1972. Due dei suoi edifici più famosi decorano lo skyline di New York: il Deutsche Bank Center, dove lavora e risiede, e Hudson Yards. Possiede anche i Miami Dolphins, squadra della NFL.