Chi sarà il prossimo allenatore che Maurizio Zamparini getterà giù dalla torre? Iachini sbatte la porta e se ne va. Il Palermo sempre più nel caos ora rischia davvero la serie B

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Riuscirà ora Maurizio Zamparini a trovare un nuovo allenatore per il suo Palermo? Chissà. Perché il clima in casa rosanero si fa sempre più pesante dopo la sconfitta di domenica con l’Inter e le dimissioni di Iachini. Non hanno certo aiutato le dichiarazioni del presidente Zamparini che di fatto ieri aveva messo alla porta l’allenatore: “Il modo di giocare di Iachini non lo approvo in maniera assoluta – ha detto – Che il Palermo impari da Frosinone e Carpi. Proprio oggi mi sono fatto dare il monte stipendi dei ciociari e dei biancorossi: il loro e’ di 5-6 milioni in tutto, il nostro di 35. So che i miei giocatori non si vergogneranno, perché i calciatori sono fatti così, pensano solo ai soldi”. E Zamparini non infonde certo fiducia pronosticando una sconfitta con il Napoli per 5-0. Oggi Iachini non ha diretto l’allenamento. non sembra intenzionato a tornare sui suoi passi. Sarà difficile trovare un allenatore disponibile a portare a termine una stagione che rischia di diventare disastrosa con il Palermo in piena zona retrocessione.

IL MANGIA ALLENATORI – La stagione del Palermo è iniziata con Beppe Iachini che è riuscito a resistere fino alla dodicesima giornata. Dalla 13^ alla 19^ è stata la volta di Davide Ballardini. Poi il caos con il susseguirsi in poche giornate di tre allenatori diversi: Fabio Viviani, Giovanni Bosi, Giovanni Tedesco e di nuovo Bosi. Tutte figure in attesa di Guillermo Barros Schelotto che ancora non aveva ottenuto il patentino pur essendo parte della squadra, che poi comunque ha lasciato non avendo i requisiti per stare in panchina. Ora c’è chi parla di un ritorno di Ballardini che, comunque aveva avuto uno scontro durissimo con il capitano Stefano Sorrentino.