Arriveranno entro domani in Italia circa un milione di dosi del vaccino Pfizer. Figliuolo: “Alla fine del primo trimestre saranno oltre 14 milioni i vaccini distribuiti”

Pfizer vaccino
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Arriveranno entro la giornata di domani in Italia, e saranno subito distribuite nelle 214 strutture sanitarie presenti su tutto il territorio nazionale, circa un milione di dosi del vaccino Pfizer. A renderlo noto, in serata, è stato il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Francesco Paolo Figliuolo.

“È il lotto più importante tra quelli consegnati finora nel mese di marzo – spiega una nota dello stesso Commissario -, e consentirà di dare impulso alla campagna vaccinale nazionale, secondo il piano elaborato dalla struttura commissariale e in accordo con le linee guida del Ministero della Salute”.

Il vaccino Pfizer, spiega ancora il Commissario, “viene somministrato prioritariamente alla persone anziane e a quelle più vulnerabili al virus Covid19”. Ad oggi sono oltre 2,8 milioni le persone fragili vaccinate a livello nazionale, con una tendenza in salita grazie alle ultime consegne.

Alla fine del primo trimestre – secondo le previsioni relative agli approvvigionamenti in corso fornito dalla stesso Commissario Figliuolo – saranno oltre 14 milioni i vaccini distribuiti alle Regioni. In particolare, il totale di marzo sarà di circa 7,5 milioni di dosi, mentre i parziali cumulati di gennaio e febbraio sono stati pari a 6,5 milioni.

Secondo l’ultimo report relativo alla campagna vaccinale anti-Covid (qui i dati aggiornati), sono 7.894.659 le dosi somministrate finora in Italia, pari all’82,4% di quelle consegnate: 9.577.500 (6.610.500 Pfizer/BioNTech, 493.000 Moderna e 2.474.000 AstraZeneca). La somministrazione ha riguardato 4.766.138 donne e 3.128.521 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 2.511.145.

Nel dettaglio le dosi sono state somministrate a 2.865.863 operatori sanitari, 1.307.167 unità di personale non sanitario, 513.326 ospiti di strutture residenziali, 2.277.663 over 80, 200.236 unità delle forze armate e 730.404 unità di personale scolastico.

L’accelerazione del Piano vaccinale, anche alla luce dei dati non confortanti sull’andamento dell’epidemia (leggi l’articolo), è stata oggetto oggi di un nuovo vertice a Palazzo Chigi tra il premier Mario Draghi, lo stesso commissario Figliuolo e il capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio.