Il Giro d’Italia parla ancora olandese. Nibali e Quintana non fanno male, Dumoulin resta leader della classifica generale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La 18a tappa del Giro d’Italia 2017, Moena-Ortisei 237 km, ha segnato un punto a favore di Tom Dumoulin. Sul traguardo c’è stata la vittoria dello statunitense Tejay Van Garderen, che ha riscattato una corsa rosa finora opaca, davanti allo spagnolo Mikel Landa, beffato per la seconda volta in pochi giorni: i due hanno coronato una lunga fuga, staccando tutti i compagni di avventura. Ma la maglia rosa ha passato indenne un’altra giornata molto dura, perdendo terreno solo dal francese Thibaut Pinot.

L’olandese ha infatti saputo gestire il vantaggio in classifica generale nonostante la durissima frazione con Gran premi della montagna leggendari come il Passo Pordoi. Gli avversari, Nairo Quintana e Vincenzo Nibali su tutti, non hanno avuto la forza di attaccare con vigore. I tentativi sono stati tenuti facilmente sotto controllo dalla maglia rosa, che sull’ultima salita ha anche abbozzato una controffensiva, che però non ha portato avanti fino alla fine: ha preferito cenellinare le energie.

Tra i tre litiganti è riuscito a sfuggire il francese Pinot, che ha sfruttato l’esasperato tatticismo dei primi tre in classifica generale: è scappato, insieme al lucano Domenico Pozzovivo, nella fase finale di falsopiano che portava all’arrivo. Alla fine ha recuperato più di un minito dalla maglia rosa che ha pensato esclusivamente a marcare Quintana e Nibali. Il francese ha chiuso al terzo posto nella classifica di tappa, proprio davanti a Pozzovivo con un ritardo di appena 8 secondi dalla coppia di testa: buon quinto posto per il ceco Jan Hirt. Alle sua spalle di sono mossi anche il russo Ilnur Zakarin e l’olandese Bauke Mollema che hanno capitalizzato l’empasse tra i big.

Classifica generale dopo la 18a tappa del Giro d’Italia 2017

1° Tom Dumoulin
2° Nairo Quintana a 31″
3° Vincenzo Nibali a 1’12”
4° Thibaut Pinot a 1’36”
5° Ilnur Zakarin a 1’58”
6° Domenico Pozzovivo a 2’06”
7° Bauke Mollema a 3’17”
8° Steven Kruijswijk a 5’48”
9° Adam Yates a 7’06
10° Bob Jungels a 7’48”