Lilli: Mentana non fare il vagabondo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Di Marco Castoro

La signora Otto e mezzo è pronta a danzare. Da lunedì comincia un altro giro di valzer. Il settimo. D’istinto viene da pensare che in genere al settimo anno i matrimoni vanno in crisi. Ma Lilli Gruber è un Totem per La7. Perfino il patron Urbano Cairo è pronto a cedere alle lusinghe della conduttrice e a partecipare come ospite al talk più cult della tv generalista (oltre 1200 puntate). Una trasmissione che rappresenta un punto di stabilità nella giungla dei programmi di approfondimento, schierati e non. Anche gli ospiti che si siedono accanto alla Gruber non hanno mai cadute di stile. Eppure Lilli è tosta nelle domande. Ma se si eccettua un Tremonti infuriato, non si registrano casi da tv trash. Lo stesso Vittorio Sgarbi non si sognerebbe mai di ripetere la parola capra per trenta secondi di seguito come fa davanti a qualche altra telecamera.

Il loculo e Mentana
Tuttavia la Gruber qualche sassolino, davanti all’ad di La7, Marco Ghigliani, se l’è voluto togliere. Ha paragonato a un loculo il suo ufficio e ha ribadito che non tollera la pessima abitudine che ha Enrico Mentana di sforare con i tempi e di dare la linea con 5 minuti di ritardo. Del resto Otto e 35 non suonerebbe bene. Comunque qualcosa di cui gioire c’è. Questa volta al martedì si può arrivare fino alle 21 perché il nuovo Ballarò non ha più la copertina di Crozza che faceva crollare lo share, rovinando la media. Floris e Crozza ora stanno su La7. Certo l’arrivo di un’altra prima donna come Floris creerà un po’ di ingorghi e gelosie in tema di ospiti e privilegi. Ma la Gruber non cambierebbe mai il suo Otto e mezzo con la striscia del neo arrivato. Anche quest’anno il suo programma andrà in onda al sabato e potrà contare su una rubrica doc come Il punto di Paolo Pagliaro.

Paris a Rai Sport. Mazza out
Il cda della Rai ha approvato a maggioranza la nomina di Carlo Paris alla direzione di Rai Sport, in sostituzione di Mauro Mazza. Assente il consigliere Rodolfo de Laurentiis, hanno votato contro i consiglieri Antonio Verro e Guglielmo Rositani, mentre Antonio Pilati si è astenuto. Favorevoli gli altri consiglieri.

I palloncini di Quarto grado
Dopo il successo della scorsa stagione la squadra capitanata da Siria Magri torna da stasera con Quarto Grado su Retequattro. Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero lanciano la campagna «Io dico no»: un palloncino bianco contro la violenza in famiglia

Cesaroni boom boom
Esordio vincente della fiction I Cesaroni 6 che ha raccolto 4.781.000 telespettatori e il 20.86% di share.

Italia 1 la pista del superbike
Mediaset ha rinnovato per un altro triennio i diritti per le gare del mondiale di Superbike in onda su Italia 1 e 2.