Malattia di Lyme, sintomi e cura del morbo che ha colpito Justin Bieber

Malattia di Lyme: in cosa consiste e come si manifesta il morbo che nasce dai morsi di zecca e che ha colpito il giovane artista.

Malattia di Lyme: quali sono i sintomi e la cura del morbo che ha colpito nel tempo diverse celebrità e per ultimo anche il cantante Justin Bieber che ha fatto un annuncio a sorpresa su Instagram.

Malattia di Lyme, sintomi e cura del morbo che ha colpito Justin Bieber

Malattia di Lyme, sintomi e cura

La malattia di Lyme (borreliosi di Lyme) è un’infezione batterica trasmessa dal morso di una zecca. Si tratta una malattia patologica che attacca organi e tessuti, e soprattutto la pelle, le articolazioni, il sistema nervoso e il cuore. Negli Stati Uniti è una delle patologie più diffuse e rilevanti legate al morso di particolari tipi di zecche, quelle del genere Ixodes e le zecche del cane

Il morbo si presenta con piccolo arrossamento sulla pelle (eritema migrante) all’altezza del morso di zecca, che tende poi a espandersi nelle zone circostanti. Se non trattata, possono presentarsi dolori articolari e muscolari, sintomi neurologici di vario genere, talora interessamento cardiaco, accompagnati spesso da sintomi simil-influenzali, quali spossatezza con sensazione di malessere. Si cura con antibiotici specifici ma deve essere trattata bene e presa in tempo altrimenti i sintomi tendono a peggiorare e a ripresentarsi.

Il morbo ha colpito Justin Bieber

Il morbo di Lyme ha colpito e ha peggiorato le condizione della star internazionale Justin Bieber. Con un post su Instagram è stato o steso cantante a dare l’annuncio e motivare la scelta di aver dovuto annullare il tour. “Non posso credere dirlo. Ho fatto di tutto per stare meglio ma la malattia sta peggiorando. Mi si spezza il cuore ma dovrò rimandar i miei prossimi show (ordine dei medici)”. Così Bieber ha annunciato lo stop dei concerti del suo ‘Justice Tour’ in programma a Toronto.

Leggi anche: Vaiolo delle scimmie: cos’è, sintomi, come si trasmette e cura

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram