Matilde Gioli: vita privata, fidanzato, figli, incidente dell’attrice di Doc-Nelle tue Mani

Matilde Gioli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Matilde Gioli è un’attrice italiana impegnata ultimamente nella serie Tv di Rai 1 Doc-Nelle tue mani. La sua però è un ricco curriculum tra cinema e piccolo schermo.

Matilde Gioli: vita privata

Matilde Gioli è nata a Milano il 2 settembre 1989. Si è diplomata al Liceo classico Cesare Beccaria e si è laureata in Filosofia presso l’Università Statale di Milano. Ha scelto per la sua vita professionale la strada della recitazione, diventando famosa subito per la sua partecipazione nel film Il capitale umano, diretto da Paolo Virzì.

A 23 anni, il padre è morto a causa di un tumore al cervello contro il quale lottava da tempo. Quando ricevette una importante onoreficenza da Mattarella, l’attrice commentò così: Cavaliere della Repubblica. Ringrazio il nostro presidente Sergio Mattarella per avermi conferito questo prestigioso riconoscimento, è un onore. Non so cosa darei per vedere la faccia di mio papà. Ovunque tu sia, questo è per te“.

Ha partecipato anche alla serie tv Gomorra e ha diversa esperienza al Cinema. Negli ultimi due anni è diventata molto nota grazie al suo ruolo di medico nella serie Tv Doc-Nelle Tue mani al fianco di Luca Argentero.

Matilde Gioli: fidanzato e figli

L’attrice è fidanzata con Alessandro Marcucci: un giovane istruttore di equitazione conosciuto grazie alla passione di Matilde per i cavalli. Come ha svelato a Grazia in un’intervista, durante una pausa dalle riprese ha deciso di cercare su Google attività alternative da fare a in città. Così si è imbattuta nel numero di telefono di Alessandro, organizzatore di escursioni a cavallo e appassionato di natura e animali.

Incidente dell’attrice

L’attrice ha subito quando era piccola un brutto infortunio. Durante una lunga intervista ha raccontato il terribile incidente:Tra i 15 e i 16 anni ero in vacanza studio a Londra e ho fatto un brutto incidente in un parco acquatico. Mi è caduto sulla schiena un ragazzo di 90 kg e mi ha spaccato 5 vertebre. Ho rischiato la paraplegia, poi fortunatamente è andato tutto bene”.