Nazionale, Tavecchio nei guai. Ancelotti dice “no” alla panchina. Il procuratore Branchini: “In questo momento ha altri obiettivi ed altre intenzioni”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

È, o forse sarebbe meglio dire era il favorito.

Invece “Carlo Ancelotti non allenerà la Nazionale, per ora. In questo momento ha altri obiettivi ed altre intenzioni”, ha detto il suo procuratore Giovanni Branchini, intervenendo ai microfoni di Deejay Football Club su Radio Deejay in merito a un possibile arrivo del tecnico emiliano sulla panchina rimasta libera dopo l’esonero di Gian Piero Ventura.

Come noto, l’ex allenatore di Milan, Chelsea e Bayern Monaco è la prima scelta del presidente della Ficg, Carlo Tavecchio. Ancelotti “non vuole mancare di rispetto a nessuno – ha spiegato Branchini – ma in questo momento non è interessato”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA