Il No Green Pass Tuiach protestava a Trieste mentre era in malattia. Ora è positivo e se la riprende con la Polizia: “Il Covid è una truffa. Forse l’acqua degli idranti non mi ha fatto bene”

Fabio Tuiach
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Fabio Tuiach, portuale ed ex pugile, tra i partecipanti alle proteste No Green Pass a Trieste, era in malattia dal lavoro e ora, ironia della sorte, è anche risultato positivo al Covid. Ad annunciarlo è stato lui stesso attraverso il suo canale Telegram dei portuali. L’ex consigliere comunale, prima militante della Lega e poi passato a Forza Nuova, ha detto di aver fatto due tamponi che hanno dato esito positivo e di essere “in attesa di quello ufficiale”.

“Ho proprio il Covid – ha scritto Tuiach – che a mio avviso assomiglia molto a una influenza stagionale”. “Per me il Covid è una truffa” ha poi aggiunto in un messaggio vocale. E ancora: “Forse l’acqua degli idranti non mi ha fatto bene”, riferendosi alle fasi di sgombero dell’area antistante il varco 4 del Porto di Trieste (leggi l’articolo).

Tuiach in passato era stato al centro di polemiche per un post provocatorio omofobo contro le coppie gay, per posizioni contro la senatrice a vita Liliana Segre e per aver pubblicato una foto di Hitler in occasione del Giorno della Memoria.