Non lo rivedRai. Fiorello sorprende tutti e rifiuta il ritorno a Viale Mazzini. Da giugno la sua Edicola sarà su Sky

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Rai ha perso Fiorello quando sembrava fatta. Lo showman preferisce portare la sua edicola su Sky. Il suo amico Andrea Scrosati ha fatto il colpaccio beffando Antonio Campo Dall’Orto. Ma anche Paolo Bonolis potrebbe ripensarci, visto che il conduttore di Ciao Darwin ha nel mirino Sanremo, ma dovrà aspettare perché ancora per un anno il Festival è targato Carlo Conti.

Tutti davano Rosario Fiorello già di ritono al servizio pubblico – specie dopo la costosa ospitata al Rischiatutto di Fabio Fazio, come ricostruito dal nostro giornale – e invece tutto è clamorosamente sfumato.

Dopo settimane di titoli che lo vedevano in Viale Mazzini con la sua Edicola, Fiorello questa mattina ha sorpreso tutti annunciando che “Non è la Rai”, ma non nel ricordo del programma cult di Gianni Boncompagni, nel senso che ha rifiutato le offerte del neo direttore di Rai 1 Andrea Fabiano. È lo stesso showman siciliano, che settimana scorsa ha ricevuto il premio È giornalismo proprio per la sua Edicola, a rincarare la dose: “Potremmo forse andare a La7 da Urbano Cairo? Beh, direi di no. A questo punto rimangono in ballo solo Mediaset e Sky”.

Come confermato poi anche da TvZoom, pare proprio che a giugno Fiorello sarà in onda su Sky. A confermare la notizia è anche l’ottimo rapporto che Rosario ha con Andrea Scrosati, vicepresidente di Sky, che dura da tanti anni.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA