L’ipotesi dell’obbligo vaccinale resta in campo. Speranza: “Non escludiamo tale opzione. Valuteremo i dati in autunno”

obbligo vaccinale Speranza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Non abbiamo paura di dire che l’obbligo è una opzione in campo. In Cdm abbiamo oggi già allargato l’obbligo ad altre categorie. Quindi non escludiamo tale opzione, è un’ipotesi in campo e la valuteremo. Sulla base dei dati, già dall’Autunno ci faremo un’idea compiuta sempre nel confronto con la comunità scientifica”. E’ quanto ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo al Festival della Salute di Repubblica.

“Aifa – ha aggiunto l’esponente dell’Esecutivo – oggi ha chiuso il suo lavoro sulla terza dose e in questi minuti è in corso il Cda di Aifa e Aifa ha dato il via libera alla terza dose con un percorso: partiremo dai più fragili che dopo due dosi non hanno protezione necessaria. Ci sarà poi una circolare del ministero in merito”.

“Dopo la prima fascia – ha aggiunto Speranza – partiremo dai primi che sono stati vaccinati: mettere in sicurezza le Rsa è una priorità e poi dobbiamo salvaguardare gli over-80 ed il personale sanitario. Riconfermo che sulla disponibilità di dosi non abbiamo difficoltà. Possiamo garantire la terza dose”.