Raduno trap, convocato su TikTok finisce in rissa a Peschiera del Garda: cos’è successo

Raduno trap, convocato su TikTok è degenerato in una mega rissa con la polizia che non è riuscita a tenere la situazione sotto controllo.

Raduno trap, convocato su TikTok è degenerato in una rissa tra giovani e poliziotti mandati sul posto per gestire l’ordine pubblico. Tuttavia, il 2 giugno a Peschiera del Garda si è trasformato in un inferno.

Raduno trap, convocato su TikTok finisce in rissa a Peschiera del Garda: cos’è successo

Raduno trap, convocato su TikTok finisce in rissa a Peschiera del Garda

Un raduno trap a Peschiera del Garda è degenerato e si è concluso in una rissa. Tantissimi ragazzi si erano dati appuntamento su TikTok per una festa all’insegna della musica trap. Tuttavia, è dovuta intervenire la polizia in tenuta antisommossa.

Il tratto di spiaggia compreso tra il lido Campanello e il lido Pioppi, tra Castelnuovo del Garda e Peschiera si è riempito in poco tempo per festeggiare insieme un 2 giugno spensierato. Per la massiccia affluenza poi la Questura di Verona ha deciso di mandare degli agenti per controllare la situazione.

Cos’è successo

Pare che i disordini possano essere partiti da un furto di un portafoglio. Poi si sarebbero scatenate alcune risse: un ragazzo è stato ferito con un coltello o con una bottiglia di vetro; un altro è stato colpito alla testa riportando un trauma cranico. resta il fatto che l’arrivo dei poliziotti invece che tenere la situazione sotto controllo, abbia fatto degenerare la situazione. Sui social girano filmati di scontri e cariche della polizia verso i ragazzi.

Nel pomeriggio il cordone di poliziotti con casco, scudo e manganelli ha cominciato ad avanzare per spingere la folla di ragazzi verso la stazione. Questi hanno risposto lanciando sassi e altri oggetti contro gli agenti.

Leggi anche: Liliana De Curtis morta, aveva 89 anni: chi era e cosa faceva la figlia di Totò

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram