Rimosse Tiziana Ferrario dalla conduzione del Tg1 delle 20, Minzolini condannato a quattro mesi. L’ex direttore: “Sono allibito”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Augusto Minzolini condannato a quattro mesi di reclusione per abuso d’ufficio alla guida del Tg1. La contestazione all’ex direttore è di aver demansionato la giornalista Tiziana Ferrario dalla conduzione del Tg1 delle ore 20. Minzolini era accusato dal pm Sergio Colaiocco di aver demansionato per circa un anno Ferrario a seguito dei suoi rilievi sull’imparzialità dello stesso direttore sulle notizie diffuse dopo la conclusione del processo Mills.L’accusa sostiene che la rimozione della giornalista è la “conseguenza di una vendetta”. E ciò configurerebbe l’abuso d’uffcio essendo Minzolini direttore di una testat del servizio pubblico. Dura la risposta di Minzolini nel commentare la sentenza: “Sono allibito La demansionata è a New York al momento, come corrispondente. Mentre la rottamazione in politica ti porta a palazzo Chigi. Cambiare una conduttrice che ha alle spalle 28 anni di video, proponendole di andare a New York e promuovendola a caporedattore, cosa che non era, è un reato. Adesso tutti i direttori dovranno stare attenti, decidere è una colpa”.

 

Appena un mese la Corte di Cassazione aveva reso definitiva la condanna per peculato di Minzolini a due anni e mezzo per aver utilizzato in maniera impropria la carta di credito che gli era stata fornita dalla Rai per le spese di rappresentanza.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA