Rossoneri di rabbia. Il Milan eslcuso dall’Europa League per la violazione del Fair Play Finanziario. Subentra in coppa il Torino di Mazzarri

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Milan fuori dall’Europa League. Il tribunale arbitrale dello sport (Tas) di Losanna ha estromesso il Milan dalla partecipazione all’edizione dell’Europa League 2019-2020 per la violazione dei parametri del Fair Play Finanziario nel triennio 2015-2017 e in quello successivo 2016-2018. Lo ha reso noto lo stesso tribunale con una nota pubblicata sul proprio sito internet. A questo punto il Torino entra in Europa League: era infatti la squadra granata, arrivata settima in classifica nel campionato di Serie A, la prima esclusa dalle coppe. Gli uomini di Walter Mazzarri esordiranno il 25 luglio, nel match di andata del secondo turno preliminare (ritorno il primo agosto) contro la vincente tra la formazione ungherese del Debrecen e quella albanese del Fk Kukesi (che si affronteranno l’11 e il 18 luglio). Buone notizie anche per la Roma: i giallorossi, che si erano qualificati per i preliminari dell’Europa League, prendono il posto del Milan e passano direttamente alla fase a gironi.