SkyTg24, una mitragliatrice che continua a perdere colpi. I canali all news non decollano negli ascolti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Il digitale terrestre ha rivoluzionato la televisione in Italia. L’ha fatto a gamba tesa. Di rigore. In poco tempo i telespettatori si sono visti cambiare tutto: frequenze, televisori, decoder. Per la fortuna dei venditori di elettrodomestici e degli antennisti. Con gli anziani che smadonnavano per i continui disagi causati dallo switch off che a giorni alterni faceva sparire alcuni canali dalla lista, come fa un illusionista con le carte. Ebbene a distanza di qualche anno il digitale terrestre si sta conquistando – a piccoli passi – un suo spazio tra gli ascolti. Complessivamente i canali tematici hanno raggiunto una media giornaliera che oscilla tra il 20 e il 30% dello share. Ai generalisti resta un 60%, mentre un 10-15% va alle pay-tv. Tra tutti i canali digitali in testa alla classifica degli ascolti troviamo Rai Yo Yo, una delle due reti di Viale Mazzini interamente dedicate ai bambini. L’altro è Rai Gulp. Entrambi fanno parte della struttura di Rai Ragazzi, diretta da Massimo Liofredi, l’ex direttore di Raidue (quando Raidue era ancora competitiva con gli ascolti). Rai Yo Yo ha una media giornaliera di poco inferiore a un punto e mezzo di share. Nella fascia dalle 7 alle 9 del mattino raddoppia lo share arrivando a un 3% di media. All’incirca quanto fa La7. Vanno bene anche Iris e Real Time. La prima è la rete di Mediaset che dà il meglio di sé con la programmazione della prima e della seconda serata. L’altra appartiene alla galassia di Discovery e di recente si è assicurata le puntate pomeridiane di Amici (senza però Maria De Filippi).

Le all news vanno come i gamberi
Scorrendo la graduatoria si resta alquanto sorpresi nel vedere come i canali tematici che si occupano dell’informazione e dello sport siano ben lontani dai primi posti. RaiNews è 13°, SkyTg24 è 21°, Tgcom24 è 24°. La performance migliore spetta a RaiNews di Monica Maggioni. Nel mese di ottobre l’ascolto medio giornaliero è stato di 74.725 spettatori con uno share dello 0,70% (in lieve calo rispetto al mese precedente in cui raggiunse lo 0,78%). Gli ascolti migliori sono quelli della fascia mattutina che va dalle 7 alle 9 dove la percentuale raggiunge il 2,70%. Lo share giornaliero di Sky Tg24, il tiggì diretto da Sarah Varetto, ha raggiunto a ottobre lo 0,39% (a settembre era di 0,44%) con 41.722 spettatori medi. Anche qui i migliori risultati al mattino nella fascia 7-9 con l’1% di share. Sky Tg24 comunque merita un discorso a parte perché è visibile dai soli abbonati. Tenendo in considerazione gli spettatori unici del bouquet della televisione satellitare lo share giornaliero raggiunge la doppia cifra. Chi invece non riesce a carburare è il TgCom24. Il canale all news di Mediaset, diretto da Alessandro Banfi, continua a perdere quota. La media dello share di ottobre è stata di 0,25% (a settembre 0,29%) con appena 26.809 telespettatori di media. Anche Tgcom 24 ottiene il massimo dello share tra le 7 e le 9 (0,61%). Sotto le aspettative pure i canali tematici sportivi della Rai, come Raisport 1 (0,31% di media) e Raisport2 (0,22%).

Numeri che danno fastidio

di Gaetano Pedullà

La signora Varetto o il suo ufficio stampa si risparmino pure un’altra telefonata di protesta. Le hanno già fatte quando all’ultima rilevazione sugli ascolti dei canali All News La Notizia ha pubblicato i risultati da prefisso telefonico che vedete confermati anche adesso. Telefonate che non rimasero senza esito, tanto che da allora Sky Tg 24 non ha mai invitato in nessuna trasmissione alcun giornalista di questa testata. Una scelta – com’è certamente nelle prerogative di una rete e del suo direttore – che forse però ha fatto un torto ai pochi ascoltatori. Un canale d’informazione che ignora l’unico quotidiano nato in Italia nel 2013 fa la figura di essere quanto meno disinformato. Un brutto biglietto da visita per un’ottima redazione. Ma qui a La Notizia di censure o disattenzioni – nonostante questo giornale sia un piccolo caso editoriale – ce ne siamo fatti una ragione. Pubblicare articoli scomodi non ci lascia tanti amici. Pazienza.

LA CLASSIFICA DEGLI ASCOLTI

1. Rai Yoyo 1.41%
2. Iris 1.39%
3. Real Time 1.29%
4. Dmax 1.23%
5. Rai Premium 1.17%
6. Cielo 1.05%
7. Top Crime 1.00%
8. Rai Movie 0.94%
9. Rai 4 0.94%
10. Boing 0.77%
11. Mtv 0.72%
12. La5 0.72%
13. Rai News 0.70%
14. Tv2000 0.69%
15. Giallo 0.68%
16. Mediaset Extra 0.68%
17. Focus 0.56%
18. Cartoonito 0.54%
19. La7d 0.51%
20. Italia 2 0.44%
21. Sky Tg24 0,39%
22. Rai Gulp 0.38%
23. Rai 0.33%
24. Rai Sport 1 0.31%
25. Tgcom24 0.25%
26. Rai Sport 2 0.22%
27. Vero Capri 0.20%
28. Rtl 102.5 0.18%
29. Radio Italia Tv 0.18%
30. Class Tv 0.13%