Usa, Ferguson ancora nel caos. Nuove proteste dopo le dimissioni del capo della polizia. Si spara di nuovo. Feriti due agenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ancora violenza e spari a Ferguson, in Missouri, dove due agenti sono stati raggiunti da alcuni colpi di arma da fuoco esplosi durante una manifestazione davanti al dipartimento di polizia. Le condizioni dei due agenti, subito ricoverati in ospedale, sarebbero serie. L’episodio è accaduto poco dopo la mezzanotte, dopo le dimissioni del capo della polizia di Ferguson, Thomas Jackson, chiesta dalla comunità afroamericana dopo l’uccisione, l’estate scorsa, del giovane nero Michael Brown, freddato da alcuni colpi di pistola di un poliziotto nonostante fosse disarmato. Dopo le dimissioni di Jackson, era in corso una protesta pacifica davanti alla sede del dipartimento di polizia quando è stato aperto il fuoco contro i due agenti.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA