Vade retro biotestamento! In Molise sei parroci suonano le campane a morto in protesta contro la legge approvata alla Camera

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I parroci di Carovilli (Isernia), Castropignano (Campobasso), Duronia (Campobasso), Pietrabbondante (Isernia), Salcito (Campobasso) nel giorno dell’approvazione alla Camera dei deputati delle Disposizioni anticipate di trattamento (Dat) – nell’ambito della legge sul biotestamento – hanno suonato le campane a morto, facendo anche affiggere a Pietrabbondante un necrologio.

A renderlo noto è il parroco di Carovilli, Don Mario Fangio. Lo stesso che suonò le campane a morto anche in occasione dell’approvazione della legge sulle unioni civili.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Il suicidio del servizio pubblico

La difesa strettamente burocratica, da perfetto travet, fatta dal direttore di Rai3 Franco Di Mare in Commissione di vigilanza (leggi l’articolo) per scrollarsi di dosso l’accusa di censura sul concertone del Primo Maggio, spiega più di un’intera enciclopedia perché il Servizio pubblico in Italia è

Continua »
TV E MEDIA