Boris Johnson, dopo le dimissioni: scenari plausibili e successori possibili dell’ormai ex premier britannico

Boris Johnson ha dato le dimissioni ed ora il Paese pensa già al suo possibile successore. Diversi nomi sono già in lista e in lizza.

Boris Johnson ha dato le dimissioni ed ora si pensa già al suo successore e ai tempi previsti per nominare un nuovo premier in Gran Bretagna. Al corsa del toto nomi si sono già iscritti diversi illustri esponenti della politica britannica.

Boris Johnson, dopo le dimissioni: scenari plausibili e successori possibili dell’ormai ex premier britannico

Boris Johnson, dopo le dimissioni: scenari plausibili

Johnson ha annunciato formalmente le sue dimissioni da leader del Partito Conservatore britannico, forza di maggioranza in Parlamento, in un discorso alla nazione. Il premier – travolto alla fine dai contraccolpi degli ultimi scandali e da una raffica di dimissioni in seno alla sua compagine – intende comunque restare capo del governo fino all’elezione di un successore alla guida dei Tories prevista per ottobre, visti in tempi imposti dal recesso parlamentare estivo che inizia fra due settimane. “Dobbiamo continuare a salire di livello, continuare a liberare il potenziale di ogni parte del Regno Unito. Serve un nuovo leader” ha detto il premier britannico, Boris Johnson, annunciando la sue dimissioni da leader del partito Tory.

Dunque, Johnson dovrebbe restare in carica come premier fino a quando non sarà scelto il nuovo leader Tory , dopo le primarie in estate, al congresso del partito previsto all’inizio di ottobre a Birmingham. La Bbc precisa che un nuovo primo ministro dovrebbe entrare in carica “in autunno”. La legge britannica prevede la raccolta dei pretendenti in Parlamento e poi una serie di votazioni successive fra i deputati conservatori per la scrematura della lista – attraverso l’esclusione volta per volta del meno votato – fino a lasciare due candidature residue (se nessuno avrà nel frattempo ottenuto il consenso d’una maggioranza qualificata di parlamentari) da affidare allo scrutinio conclusivo postale fra una platea d’iscritti.

Tutti i successori possibili dell’ormai ex premier britannico

Tra i possibili successori di Johnson ci sarebbero alcuni nomi già usciti nelle scorse ore. Il primo sulla lista dovrebb essere il Cancelliere dello Scacchiere Nadhim Zahawi, a seguire la ministra degli Esteri Liz Truss, poi ecco il Procuratore generale di sua Maestà, Suella Braverman, la ministra dell’Interno Priti Patel  e Sajid Javid, fino all’altro ieri ministro della Salute.

Braverman, che è stata una convinta sostenitrice della Brexit, ha già annunciato in televisione la sua intenzione di presentarsi per la guida dei Tory. L’ altro esponente Tory che ha reso noto che correrà per la carica di premier è Steve Baker. Un ultimo nome importante è quello di Raab, vice primo ministro, ex ministro degli Esteri ex ministro per la Brexit.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram