Casamonica sotto scacco. Raid nel bar della Romanina a Pasqua: arrestati i quattro responsabili

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sono stati arrestati i quattro esponenti del clan Casamonica responsabili della duplice aggressione avvenuta il primo aprile, il giorno di Pasqua, in un bar alla Romanina, alla periferia della Capitale, a danno di una donna disabile e del titolare del Roxy Bar di via Barzilai alla Romanina. La scorsa notte al momento della cattura da parte degli investigatori della squadra mobile i familiari di uno dei giovani sono scesi in strada a protestare.

Per lesioni, minacce e danneggiamento con l’aggravante del metodo mafioso sono finiti in carcere Antonio Casamonica, Alfredo, Vincenzo ed Enrico Di Silvio. I primo due sono responsabili dell’aggressione alla donna disabile, gli altri al barista Marian.

Ieri il ministro dell’Interno Marco Minniti aveva chiesto al capo della polizia Gabrielli “una risposta ferma e tempestiva”.

Sull’accaduto è stata aperta un’indagine affidata ai magistrati della Dda. ‘ipotesi è che gli inquirenti possano valutare di contestare l’aggravante mafiosa.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA