C’è un caso di sospetto contagio da Coronavirus tra i 56 italiani rimpatriati da Wuhan. Un uomo trasferito in isolamento allo Spallanzani. Era sotto osservazione alla Cecchignola

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nell’ambito delle misure di controllo definite per i 56 italiani rimpatriati dalla zona di Wuhan, in Cina, ed attualmente in isolamento nella città militare della Cecchignola, a Roma, le analisi condotte sui tamponi hanno evidenziato questa mattina un caso di sospetto contagio da Coronavirus 2019-nCoV. “Sono stati quindi decisi ulteriori accertamenti – rende noto il ministero della Salute – che verranno eseguiti sul soggetto che verrà trasferito e posto in isolamento all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma”.

“Vi è qualche sospetto di positività per uno dei nostri connazionali – ha spiegato il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri -,che ha viaggiato per il rientro in Italia tra domenica e lunedì. Giustamente ora si procede con l’iter diagnostico allo Spallanzani di Roma. È ancora presto per dire se vi è una positività o meno ma ovviamente il nostro livello di allerta è tale che non facciamo sfuggire nulla: se vi è un sospetto, deve essere confermato”.