Catania, rapina in villa a colpi di bastone. I banditi uccidono il proprietario di casa che si ribella. Illesa la moglie

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Finisce male una rapina in villa in provincia di Catania. Il proprietario, Alfio Longo, un uomo di 67 anni è stato ucciso da due banditi a volto coperto. L’uomo ha provato a ribellarsi e i banditi lo hanno colpito alla testa con un bastone. La moglie invece è riuscita a dare l’allarme dopo essersi liberata. Marito e moglie erano stati legati in due stanze diverse. La tragedia è accaduta in contrada Crocefisso di Biancavilla, nel Catanese. Sull’accaduto indagano i carabinieri. I banditi sarebbero italiani stando alla testimonianza della donna. Hanno svegliato marito e moglie, che vivono da soli, e li hanno minacciati per avere soldi e oggetti preziosi.

LA TRISTE SCOPERTA
La svolta nelle indagini è arrivata il giorno seguente con la confessione della moglie. La rapina è stata soltanto una sua messa in scena: è stata lei ad aver ammazzato il marito.