Ecco il programma del Festival di Sanremo. Serata finale sabato 11 febbraio. E giovedì 9 il classico appuntamento con le cover. Ecco cosa canteranno i big in gara

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ora che è diventato ufficiale che a condurre il Festival saranno Carlo Conti e Maria De Filippi, andiamo a vedere quale sarà il programma del Festival di Sanremo.

Martedì 7 febbraio prevista l’interpretazione di 11 Campioni in gara. Le prime otto classificate secondo il voto del pubblico da casa e della sala stampa accederanno alla fase finale, tre andranno alla sfida del giovedì.

Mercoledì 8 febbraio ci sarà invece l’interpretazione degli altri 11 Campioni in gara. Le prime otto classificate secondo il voto del pubblico da casa e della sala stampa accederanno alla fase finale, tre andranno alla sfida del giovedì. Ci sarà, in più, l’interpretazione di 4 Nuove Proposte. Gli artisti si esibiranno in due coppie a sfida diretta, la votazione verrà fatta dal pubblico a casa e dalla sala stampa. Le due canzoni vincitrici accederanno alla finale del venerdì.

Giovedì 9 febbraio, ancora, ci sarà l’interpretazione dei 16 Campioni con le consuete cover, che hanno avuto accesso diretto alla finale delle cover. La più votata dal televoto e dalla sala stampa vincerà un premio. Dopodiché ci sarà l’interpretazione delle 6 canzoni dei Campioni nel girone eliminatorio. Le due canzoni meno votate da televoto e sala stampa verranno eliminate. Le altre avranno accesso alla quarta serata. Ancora, ci sarà l’interpretazione di altre 4 Nuove Proposte. Gli artisti si esibiranno in due coppie a sfida diretta, la votazione verrà fatta dal pubblico a casa e dalla sala stampa. Le due canzoni vincitrici accederanno alla finale del venerdì.

Venerdì 10, ancora, ci sarà l’interpretazione dei 20 Campioni rimasti in gara. Le ultime 4 votate da pubblico, giuria degli esperti e giuria demoscopica verranno eliminate. Le altre avranno accesso alla serata finale. Ancora: interpretazione delle 4 canzoni delle Nuove proposte rimaste in gara e elezione del vincitore con il voto del pubblico, della demoscopica e degli esperti.

Arriviamo, così, a sabato 11 febbraio: interpretazione dei 16 Campioni rimasti in gara. Grazie al voto del pubblico, della demoscopia e degli esperti le prime tre canzoni classificate verranno riascoltate e con lo stesso metodo verrà eletto il vincitore fra i Campioni.

Come di consueto negli ultimi anni, la terza serata del Festival di Sanremo, giovedì 9 febbraio, i big in gara saliranno sul palco esibendosi in cover di brani celebri. Dei 22 artisti, però, solo 16 potranno far ascoltare al pubblico la loro versione di grandi brani italiani. Gli altri sei, gli ultimi classificati nelle prime due serate, dovranno invece sfidarsi fra loro per passare alla fase successiva: due di loro verranno eliminati.

Queste le cover che gli artisti presenteranno:

Al Bano: Pregherò – Adriano Celentano

Alessio Bernabei: Un giorno credi – Edoardo Bennato

Bianca Atzei: Con il nastro rosa – Lucio Battisti

Chiara Galiazzo: Diamante – Zucchero

Celestino: Svalutation – Adriano Celentano

Elodie: Quando finisce un amore – Riccardo Cocciante

Ermal Meta: Amara terra mia – Domenico Modugno

Fabrizio Moro: La leva calcistica della classe ’68 – Francesco de Gregori

Fiorella Mannoia: Sempre e per sempre – Francesco de Gregori

Francesco Gabbani: Susanna – Adriano Celentano

Gigi d’Alessio: L’immensità – Don Backy

Giusy Ferreri: Il paradiso – Patty Pravo

Lodovica Comello: Le mille bolle blu – Mina

Marco Masini: Signor tenente – Giorgio Faletti

Michele Bravi: La stagione dell’amore – Franco Battiato

Michele Zarrillo: Se tu non torni – Miguel Bosè

Raige e Giulia Luzi: C’era un ragazzo – Gianni Morandi

Ron: Insieme a te non ci sto più – Franco Battiato

Paola Turci: Un emozione da poco – Anna Oxa

Samuel: Ho difeso il mio amore – Nomadi

Sergio Sylvestre: La pella nera – Rocky Roberts.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA