Gerry Cardinale, chi è il futuro presidente del Milan: origini italiane, patrimonio e il fondo RedBird

Gerry Cardinale è pronto a diventare il nuovo presidente del Milan. Circolano anche le cifre della compravendita del club rossonero.

Gerry Cardinale è pronto a ‘colorare’ i suoi investimenti di rossonero. Dato per fatto come il nuovo presidente del Milan, l’imprenditore, la cui famiglia ha origini italiane, è prossimo ad investire nel calcio italiano.

Gerry Cardinale, chi è il futuro presidente del Milan: origini italiane, patrimonio e il fondo RedBird

Gerry Cardinale, chi è: origini italiane

Gerry Cardinale ha 53 anni ed è nato a Philadelphia. Tuttavia, i suoi nonni erano originari dell’Italia, si parla della Sicilia, e sono emigrati negli Stati Uniti. Da ragazzo ha conseguito prima una laurea in studi sociali ad Harvard e poi un Master in “Politics and Political Theory” a Oxford nel 1991.

Il suo primo impiego è stato alla Goldman Sachs, una delle più grandi banche d’affari del mondo, di cui diventa partner, restando con loro per venti anni nel private equity. Poi, arriva la svolta della sua carriera, nel 2013, con la creazione del fondo di investimenti RedBird. Inoltre, è anche un amministratore del Mount Sinai Health System a New York City. Attualmente, Cardinale ha interessi anche in altre società come YES Network, Fenway Sports Group, Skydance Media, Compass Data Centers, The SpringHill Company, Wasserman Media Group e XFL.

Gerry Cardinale: il patrimonio

Il patrimonio dell’imprenditore Cardinale è molto importante. Sul l profilo ufficiale di RedBird, si può leggere che la sua carriera è stata una “naturale estensione di oltre vent’anni di carriera in Goldman Sachs, dove è stato partner dell’azienda e senior leader dell’attività di investimento di private equity della banca d’affari, e dove ha gestito oltre 100 miliardi di dollari di capitale privato tra azioni, debito, strategie di investimento immobiliare e infrastrutturale”. Attualmente, si legge che il suo patrimonio personale sia di circa un miliardo di dollari.

Con il fondo RedBird compra il Milan

RedBird è un fondo specializzato in investimenti sportivi, detentori di asset per complessivi sei miliardi. L’azienda americana possiede una quota del 10% di Fenway Sports Group (acquistata per 750 milioni lo scorso anno), trust che ha partecipazioni nel Liverpool, nella squadra di baseball dei Red Sox e nel New England Sports Network. Detiene inoltre l’85% del Tolosa, rilevato nel 2020 quando era nella Serie B francese e che dall’anno prossimo se la vedrà nella massima competizione, la Ligue 1.

Dunque, Cardinale vuole arricchire i suoi investimenti nel calcio europeo e in particolare in Italia. Praticamente è dato per fatto l’affare dell’acquisto del Milan. Le cifre della compravendita della società rossonera sono quelle importanti: 1,3 miliardi di euro. Elliott dovrebbe restare con una quota di minoranza, tra il 20 e il 30%.

Leggi anche: Ivan Luca Vavassori, chi è il calciatore italiano che combatte in Ucraina

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram