Liguria, è il crollo dei valori. Per le spese pazze condannati i due ex consiglieri dell’Idv Piredda e Quaini

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Condanne per gli ex consiglieri dell’Italia dei valori in Liguria. Due anni e otto mesi di reclusione a Maruska Piredda, due anni e quattro mesi a Stefano Quaini. Erano finiti al processo per le cosiddette spese pazze della Regione nel lasso di tempo che va da maggio 2010 a dicembre 2012. Non luogo a procedere per quanto riguarda falso e truffa. Secondo l’accusa, i due avrebbero avrebbero usato fondi pubblici destinati ad attività politica per acquisti personali. Ci sono anche altri quattro ex esponenti dell’Idv ad essere stati rinviati a giudizio dal gup: sono Nicolò Scialfa, ex vicepresidente del consiglio regionale, Marilyn Fusco ex consigliere regionale, Giovanni Paladini, ex deputato e marito di Fusco e l’ex tesoriere del gruppo Giorgio De Lucchi. Il processo è stato fissato per l’8 luglio.