18 regali: storia vera di Elisa Girotto e sua figlia Anna

18 regali: qual è la vera storia di Elisa Girotto che ha ispirato il film di Francesco Amato con Vittoria Puccini e Benedetta Porcaroli?

18 regali: qual è la vera storia di Elisa Girotto che ha ispirato il film di Francesco Amato con Vittoria Puccini e Benedetta Porcaroli?

18 regali: storia vera di Elisa Girotto e sua figlia Anna

18 regali: trama del film su Elisa Girotto e sua figlia Anna

In 18 regali, Vittoria Puccini e Benedetta Porcaroli interpretano una madre e una figlia “connesse spiritualmente” e portano sul piccolo schermo un dramma familiare tratto da una storia vera.

Il film è incentrato sulla protagonista Elisa Girotto (Vittoria Puccini), morta nel 2001 all’età di 35 anni. La donna perde la vita prima di poter conoscere la sua prima figlia, Anna (Benedetta Porcaroli). Prima di morire, tuttavia, Elisa decide di escogitare un modo per farsi conoscere dalla bambina e di lasciarle qualcosa di sé che la accompagnerà per tutta la sua vita. Da qui, nasce l’idea di destinare ad Anna 18 regali, uno per ogni compleanno fino alla maggiore età. I regali vengono consegnati alla bambina e poi giovane adulta da suo padre, Alessio Vincenzotto (Edoardo Leo).

Il film, che narra la vicenda dal punto di vista di Anna, è uscito nelle sale italiane il 2 gennaio del 2020 ed è, poi, stato riproposto sul piccolo schermo.

Vera storia di Elisa Girotto, chi era? La battaglia contro il cancro al seno

La vera storia di Elisa Girotti si discosta per alcuni aspetti rispetto alla trasposizione cinematografica in quanto la donna non è morta nel 2001 ma il 29 settembre 2017 alla Casa dei Gelsi di Treviso. Aveva 40 anni e una figlia di un anno, di nome Alice. La decisione di modificare la data della morte della protagonista è stato un espediente narrativo usato per mostrare agli spettatori la crescita della figlia della protagonista.

Elisa Girotti era una funzionaria di banca e viveva in provincia di Treviso. Poco dopo aver dato alla luce la sua primogenita, ha scoperto di essere affetta da una aggressiva forma di cancro al seno.

Scoperta la diagnosi, Elisa e suo marito hanno cominciato a cercare le cure più innovative da sperimentare. Nel corso della sua disperata lotta contro il tumore, la donna si è sottoposta a quattro operazioni chirurgiche che, tuttavia, non sono riuscite a bloccare la corsa della malattia.

Nel momento in cui Elisa Girotto ha compreso di aver perso la battaglia contro il male incurabile, ha deciso di lasciare qualcosa di sé alla figlia. Per questo motivo, la donna ha scelto 18 regali da destinare alla figlia Alice in occasione dei suoi primi 18 compleanni. L’ultimo dei 18 regali, proprio come nel film, è un mappamondo che rappresenta tutte le tappe che Elisa Girotto avrebbe voluto raggiungere ma che sono rimaste incompiute.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram