Ucraina, Zelensky all’Aja denuncia i crimini di guerra di Mosca: “La Russia deve essere riconosciuta come uno Stato terrorista”

Zelensky all’Aja ha denunciato i crimini di guerra di Mosca e ha asserito che la Russia debba essere riconosciuta come Stato terrorista.

Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha tenuto un intervento all’Aja durante il quale ha denunciato il rapimento di oltre 200 mila bambini ucraini da parte dei militari inviati nel Paese dal Cremlino e i crimini di guerra compiuti dagli invasori. Il leader di Kiev, inoltre, ha anche chiesto l’istituzione di un tribunale speciale per punire i crimini di guerra compiuti dall’esercito russo e di riconoscere la Russia come uno Stato terrorista.

IL PRESIDENTE DRAGHI A KIEV

Ucraina, Zelensky all’Aja denuncia il rapimento di oltre 200 mila bambini e i crimini di guerra compiuti dai russi

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha partecipato alla conferenza internazionale dell’Aja, denunciando con fermezza i crimini compiuti dai russi nel Paese e il sequestro di migliaia di bambini ucraini deportati in Russia.

“È ancora da stabilire il numero di quanti bambini siano stati rapiti dalle forze russe e portati fuori dall’Ucraina. I dati preliminare sono terribili, circa 200mila bambini”, ha dichiarato Zelensky.

Il leader di Kiev, inoltre, ha posto l’accento sull’impossibilità di perseguire da un punto di vista giuridico i principali criminali russi responsabili delle atrocità compiute in Ucraina a causa delle limitazioni legali vigenti in Europa. Pertanto, ha rivendicato l’urgenza di istituire un tribunale speciale per i crimini di guerra compiuti dai militari inviati da Mosca in Ucraina.

Nel corso del suo intervento, il presidente ucraino ha anche ricordato: “La distruzione dell’aereo della Malaysia Airlines MH17, nel 2014, attirò l’attenzione globale. Morirono 80 bambini. È impossibile dimenticare le loro foto con i giocattoli. Il tempo passa, ma la giustizia fa il suo lavoro. Gli investigatori sono riusciti a fare un quadro completo di quello che è successo all’MH17. E il disastro è diventato semplicemente uno di quei crimini commessi dalla Russia dal 2014. Questa mattina, i missili russi hanno colpito Vinnytsia. I missili da crociera hanno colpito 2 edifici civili. Hanno colpito un centro medico. In questo momento, 20 persone sono morte, 3 delle quali bambini”.

“La Russia deve essere riconosciuta come uno Stato terrorista”

In relazione ai crimini di guerra russi registrati in Ucraina, Zelensky ha sottolineato che le forze dell’ordine ucraine hanno registrato 34.039 crimini compiuti dagli invasori sin dall’inizio dell’operazione militare speciale avviata nel Paese lo scorso 24 febbraio.

Il presidente ucraino, quindi, ha asserito: “Credo che la Corte penale internazionale assicurerà inevitabilmente la responsabilità dei colpevoli di crimini sotto la sua giurisdizione: crimini di guerra, crimini contro l’umanità, genocidio”.

Rievocando il recente attacco russo a Vinnytsia, poi, Zelensky all’Aja ha precisato: “Questa giornata ha dimostrato ancora una volta che la Russia dovrebbe essere ufficialmente riconosciuta come Stato terrorista. Nessun altro Paese al mondo rappresenta una minaccia terroristica come la Russia. Nessun altro stato al mondo si permette di distruggere ogni giorno città pacifiche e vite umane ordinarie con missili da crociera e artiglieria a reazione”.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram