19 aprile, il bollettino sul coronavirus di oggi in Italia: 8.864 contagiati, 316 morti e 19.669 guariti

19 aprile 2021 bollettino coronavirus oggi italia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il bollettino del ministero della Salute sul coronavirus in Italia di oggi, 18 aprile 2021, con i nuovi positivi nelle regioni secondo i dati della Protezione Civile: 8.864 contagiati, 316 morti e 19.669 guariti. Il tasso di positività è al 6% con 146.728 tamponi. I ricoveri aumentano (+94) ma scendono le terapie intensive (-67). 15.352.790 dosi di vaccino somministrate in totale. Ieri sono stati 12.694 i nuovi casi di coronavirus con 251 morti, in calo rispetto al giorno prima. Il tasso di positività ieri è salito al 5,51%.  

19 aprile 2021: il bollettino sul coronavirus di oggi

Sono quindi 8.864 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 12.694. Sono invece 316 le vittime in un giorno. Con 146.728 tamponi il tasso di positività è al 6% e aumenta di mezzo punto percentuale rispetto a ieri. In totale i casi dall’inizio dell’epidemia sono 3.878.994, i morti 117.243. Gli attualmente positivi sono 493.489 (-11.122 rispetto a ieri), mentre i guariti e dimessi dall’inizio della pandemia sono 3.268.262 (+19.669).

Il numero degli attualmente positivi è di 493.489, con un calo di 11.122 unità rispetto a ieri. I dimessi/guariti sono 19.669 per un totale di 3.268.262 dall’inizio dell’epidemia. Sono 3.244 le persone ricoverate in terapia intensiva, 67 in meno rispetto a ieri. Le persone ricoverate con sintomi sono 23.742. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Campania (1.334), la Sicilia (1.123), la Lombardia (1.040) e il Lazio (950). Intanto l’andamento dell’epidemia di coronavirus in Italia nel bollettino e la mappa dei contagi da Covid-19 nelle regioni dicono in sintesi che:

    • in Lombardia ci sono 1040 nuovi contagi e 35 morti; i tamponi totali sono 18754 e il tasso di positività è al 5.55%; i vaccini totali sono 2410605;
    • il Lazio ha 950 nuovi casi di positivi al coronavirus e 38 morti; il tasso di positività è al 10%; i vaccini totali sono 1.502.789;
    • in Piemonte ci sono 687 nuovi casi e 33 morti; i tamponi totali sono 11.253 e il tasso di positività è al 6,1% ; i vaccini totali sono 1.222.139;
    • in Emilia-Romagna ci sono 877 nuovi contagi e 32 morti; i tamponi totali sono e il tasso di positività è al 7,9%; il totale dei vaccini è 1.292.530;
    • La Campania ha 1.334 nuovi casi di coronavirus e 35 morti; i tamponi sono 9.934 e il tasso di positività è al 13,42%. I vaccini totali sono 1.302.699;
    • in Calabria ci sono 156 nuovi casi e 12 morti; i tamponi sono 1787; il tasso di positività è al 8.73%; i vaccini totali sono 398431;
    • nelle Marche ci sono 137 nuovi positivi; i tamponi sono 1586; il tasso di positività è all’ 8.64% e i vaccini totali sono 422395;
    • L’Abruzzo ha 97 nuovi casi di coronavirus e 6 morti; i tamponi totali sono 5.908 e il tasso di positività è al 1,64%; i vaccini totali sono 337.039;
    • in Puglia ci sono 584 nuovi positivi e 46 morti; 6.130 i tamponi totali sono e il tasso di positività è all’%; i vaccini totali sono 982.589;
    • in Veneto ci sono 497 nuovi positivi e 7 morti; i tamponi totali sono 8043 e il tasso di positività è al 6.18%; i vaccini totali sono 1307796;
    • la Toscana ha 771 nuovi positivi e morti; i tamponi sono 9610 e il tasso di positività è all’8.02%; i vaccini totali sono 1003764;
    • La Basilicata conta 193 nuovi positivi e zero morti; 1.764 i tamponi sono, il tasso di positività è al  % e i vaccini totali sono 131.391;
    • in Valle d’Aosta ci sono 67 nuovi casi e nessun morto; i tamponi sono 89, il tasso di positività è al ‘%; i vaccini totali sono 34.284;
    • in Friuli-Venezia Giulia ci sono 52 nuove positività e 10 morti; i tamponi sono 1523 e il tasso di positività è al 3.41%; i vaccini totali sono 331595;
    • L’Umbria ha 14 nuovi positivi e 7 morti; i tamponi sono 605 e il tasso di positività è al 2.31%; i vaccini totali sono 236932;
    • in Sardegna ci sono 199 nuovi positivi e 3 morti; i vaccini totali sono 387749;
    • la Liguria ha 202 nuovi contagi e 7 morti; i tamponi sono 2845 e il tasso di positività è al 7.10%; i vaccini totali sono 458793; 
    • in Sicilia ci sono 1123 nuovi positivi e 10 morti; i tamponi sono 14416 e il tasso di positività è al 7.79%; i vaccini totali sono 1125385;
    • il Molise ha 7 contagi in più e nessun morto; i tamponi sono 240 e il tasso di positività è al 2.92%; i vaccini totali sono 92956;
    • La provincia di Bolzano ha 10 nuovi contagi e nessun morto; i tamponi sono 261, il tasso di positività è al 3.83% e i vaccini totali sono 155272;
    • La provincia di Trento ha 13 nuovi contagi e nessun morto; i tamponi sono 201, il tasso di positività è al % e i vaccini totali sono 137.522;

19 aprile 2021: il bollettino sul coronavirus oggi nel Lazio, in Lombardia, in Sicilia e in Liguria

Per quanto riguarda la ripartizione tra regioni, Oggi nel Lazio, su oltre 8mila tamponi (-3.787) e oltre 5mila antigenici per un totale di oltre 14mila test, si registrano 950 casi positivi (-177), 38 decessi (+13) e +1.244 guariti. Diminuiscono i casi e le terapie intensive, mentre aumentano i decessi e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 6%. I casi a Roma città sono a quota 500.

L’epidemia covid vede invece 202 nuovi contagi e altre 7 vittime in Liguria, nelle ultime 24 ore. Scende il totale di casi positivi (-231 a 6.716), ma risalgono i ricoveri: gli ospedalizzati sono ora 673 (+11), con 75 malati in terapia intensiva (ieri erano 76). I decessi, avvenuti tra l’8 aprile e ieri, riguardano persone tra i 59 e i 92 anni. Quanto ai nuovi positivi, con 2.845 tamponi molecolari e 1.365 tamponi con test antigenico rapido, corrispondono a un’incidenza che si riduce al 4,8% (ieri 5%). Nella campagna vaccinale intanto le somministrazioni (473.561) hanno raggiunto il 90% di quanto consegnato in regione.

Secondo il bollettino diramato dalla Regione Lombardia sulla diffusione del Coronavirus continuano a diminuire i ricoverati sia nelle terapie intensive (-14) sia nei reparti (-93). A fronte di 18.754 tamponi effettuati, sono 1.040 i nuovi positivi (5,5 per cento). In calo anche i decessi, oggi ne vengono segnalati 35, mentre i guariti/dimessi sono 7.850.  Sono 1.123 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 14.416 tamponi processati, con una incidenza del 7,8%.

La Regione è seconda per numero di contagi giornalieri solo dietro la Lombardia. Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 10 e portano il totale a 5.172. Il numero degli attuali positivi è di 26.322 con un incremento di 564 casi rispetto a ieri; i guariti sono 549. Negli ospedali i ricoverati sono 1.438, 39 in più rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 176, 11 in meno rispetto a ieri. La distribuzione tra le province, vede Palermo con 508 nuovi casi, Catania 221, Messina 87, Siracusa 79, Trapani 26, Ragusa 68, Caltanissetta 96, Agrigento 14, Enna 24

Coronavirus Italia: il bollettino di oggi 19 aprile 2021 in Puglia e Friuli Venezia Giulia

Oggi in Puglia, sono stati registrati 6.130 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 584 casi positivi: 278 in provincia di Bari, 49 in provincia di Brindisi, 28 nella provincia Bat, 131 in provincia di Foggia, 77 in provincia di Lecce, 23 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. Sono stati registrati 46 decessi: 23 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 2 in provincia Bat, 6 in provincia di Foggia, 7 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto.

Invece oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 2.102 test sono state riscontrate 52 positività al Covid 19, pari al 2,47%. Nel dettaglio, 32 sono state rilevate da 1.523 tamponi molecolari, con una percentuale di positività del 2,1%; 20 da 579 test rapidi antigenici (3,45%). I decessi registrati sono 10. I ricoveri nelle terapie intensive scendono a 52 (-5), così come si riducono quelli in altri reparti che risultano essere 371 (-6). Lo comunica in una nota il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.611, con la seguente suddivisione territoriale: 766 a Trieste, 1.918 a Udine, 655 a Pordenone e 272 a Gorizia. I totalmente guariti sono 85.077, i clinicamente guariti 5.092, mentre le persone in isolamento oggi sono 8.972.

19 aprile 2021: il bollettino sul Coronavirus di oggi in Emilia-Romagna e Campania

In Emilia-Romagna sono 877 i nuovi contagi da Coronavirus, 387 asintomatici, rilevati con 11.045 tamponi, un numero basso come sempre accade nei weekend. L’età media dei positivi di oggi è 38,8 anni, mentre tra le province al primo posto c’è Bologna con 175 nuovi casi più 20 dell’Imolese, seguita da Modena (161). Poi Reggio Emilia (114) e Rimini (90). I ricoverati nei reparti Covid sono 30 in più (2.256), in terapia intensiva uno in meno (296) e si contano altri 32 morti, dai 56 ai 96 anni. I guariti sono 1.443 in più di ieri, mentre i casi attivi sono 63.287 (-598), il 96% in isolamento a casa. Alle 14 sono state somministrate complessivamente 1.312.908 dosi di vaccino; 393.918 le seconde dosi.

Sono invece 1.334 i nuovi casi di coronavirus registrati ieri in Campania. I tamponi molecolari analizzati sono 9.934. La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi molecolari analizzati è pari al 13,42%. I nuovi positivi sintomatici sono 523. Nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 35 nuovi decessi, 29 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 6 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. Il totale dei decessi in Campania da inizio pandemia è 5.987. Sono 1.519 i nuovi guariti; il totale dei guariti è 273.561. In Campania sono 150 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.536 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Coronavirus Italia: il bollettino di oggi 19 aprile 2021 in Trentino e Piemonte

Nessun decesso e solo 13 nuovi contagi (5 al molecolare e 8 all’antigenico) in Trentino, su 936 tamponi. Lo segnala l’Azienda provinciale per i servizi sanitari nel suo bollettino quotidiano. Intanto le vaccinazioni sono arrivate quasi a quota 140.000 (139.518, compresi 41.208 richiami e le dosi riservate ad ultra ottantenni e ultra settantenni, rispettivamente 53.502 e 32.105). I tamponi molecolari analizzati sono stati 501. I test antigenici notificati all’Azienda sanitaria sono stati invece 435. Fra i nuovi positivi ci sono anche 3 bambini. Ieri le classi in quarantena erano 56. I nuovi ricoveri in ospedale sono stati 7, mentre le dimissioni si sono fermate a 3: il numero totale di pazienti Covid sale a quota 161; 28 persone si trovano ancora in rianimazione. I nuovi guariti sono 38.

Sono invece 687, nel bollettino di oggi dell’Unità di crisi della Regione, i nuovi positivi al Covid riscontrati in Piemonte, con un’incidenza del 6,1% rispetto agli 11.253 tamponi diagnostici processati (4.966 antigenici); la quota di asintomatici è del 47,5%. I ricoverati in terapia intensiva sono 283 (-5 rispetto a ieri), negli altri reparti 3.045 ( -55), i morti 33 (2 registrati oggi), i guariti +1.666. Le persone in isolamento domiciliare sono 18.256. Dall’inizio della pandemia in Piemonte ci sono stati 10.960 morti positivi al Covid, 338.503 casi di positività, 305.959 guariti.

19 aprile 2021: il bollettino sul coronavirus di oggi in Sardegna e Abruzzo

Tre decessi e 199 nuovi contagi su 19.916 test effettuati sono invece i numeri della pandemia in Sardegna, nell’ultimo bollettino dell’Unità di crisi regionale. Dall’inizio dell’emergenza, sono 51.742 i casi di positivita’ al coronavirus complessivamente accertati nell’isola, 1.318 i decessi totali. Finora sono stati eseguiti 1.145.841 tamponi, per un incremento complessivo di 19.916 test rispetto al dato precedente (l’alto numero dei tamponi e’ dovuto alla tappa questo fine settimana in 23 Comuni del sassarese dello screening “Sardi e sicuri”, ndr). Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna dunque un tasso di positivita’ dello 0,9%. Sono invece 367 (+1) persone attualmente ricoverate in ospedale in reparti non intensivi, 61 (+3) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 17.579 e i guariti sono complessivamente 32.413 (+254), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente sono attualmente quattro.

Sono invece 97 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Nonostante i 5.908 tamponi molecolari processati – numero altissimo per essere un lunedì – è risultato positivo solo l’1,64% dei campioni, percentuale più bassa rispetto alla media dei giorni scorsi. Si registrano sei decessi recenti, che fanno salire il bilancio delle vittime a 2.337. In lieve aumento i ricoveri complessivi, anche se scendono le terapie intensive: nelle ultime ore non si registrano nuovi accessi in rianimazione.

I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 92 anni. Quelli con meno di 19 anni sono 21, di cui 9 in provincia dell’Aquila, 6 in provincia di Teramo e 6 in provincia di Chieti. I sei decessi riguardano persone di età compresa tra 57 e 91 anni: una in provincia di Chieti, una in provincia di Pescara, tre in provincia dell’Aquila e una residente fuori Abruzzo. Gli attualmente positivi sono 9.758 (-342)

Coronavirus Italia: il bollettino di oggi 19 aprile 2021 in Veneto, in Umbria e nelle Marche

Nelle ultime 24 ore in Veneto sono intanto stati individuati 497 nuovi positivi al coronavirus, con 10.786 tamponi effettuati e incidenza al 4,61%. “È un dato anomalo, come tutti i lunedì l’incidenza aumenta perché sono sostanzialmente tamponi su sintomatici, c’è meno attività di contact tracing”, spiega il presidente della Regione Veneto Luca Zaia. I soggetti attualmente positivi sono intanto 26.522 e i pazienti ricoverati sono 1.759, di cui 1.495 in area non critica e 264 in terapia intensiva. “Il trend di calo prosegue infatti da 7-8 giorni e anche l’algoritmo ci dà proiezione in calo”, conclude Zaia.

Sono invece 137 i positivi al coronavirus rilevati nell’ultima giornata con un rapporto casi/nuove diagnosi al 13,6% nelle Marche. Lo fa sapere intanto il Servizio Sanità della Regione. Testati infatti 1.908 tamponi: 1.011 nel percorso nuove diagnosi (di cui 322 nello screening con percorso Antigenico) e 897 nel percorso guariti”. Dei 137 casi 55 sono in provincia di Ancona, 50 in quella di Macerata, 10 in provincia di Fermo, 9 nell’Ascolano, 4 in provincia di Pesaro-Urbino, 9 fuori regione. I sintomatici sono 41.

Nel Percorso Antigenico intanto ci sono “322 test e 25 positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è all’8%”. I casi di nuove diagnosi comprendono contatti in setting domestico (26), contatti stretti di casi positivi (45), in setting lavorativo (6), con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (5), screening percorso sanitario (2). Per altri 12 casi sono ancora in corso le indagini epidemiologiche.

Sono stati intanto 14 i nuovi positivi al ccoronavirus registrati in Umbria nell’ultimo giorno, secondo quanto riportato sul sito della Regione. I guariti accertati sono stati invece 138 e due i morti. Gli attualmente positivi sono ora 3.296, 126 meno di domenica. Sono stati analizzati 605 tamponi e 840 test antigenici. Il tasso di positività è dello 0,96 per cento sul totale (3,78 lo stesso giorno della scorsa settimana) e del 2,3 sui soli molecolari (era 9,4). In rialzo dopo giorni di calo i ricoverati in ospedale, ora 263, otto in più di domenica, 36 dei quali, due in più nelle terapie intensive.

Coronavirus Italia: il bollettino di oggi 19 aprile 2021 in Alto Adige e Toscana

In Alto Adige sono poi 10 i nuovi casi di Covid-19 emersi nella giornata di ieri su 1.484 tamponi processati. Nella giornata di ieri non sono stati registrati decessi per un dato che resta fermo a 1.156 vittime dall’11 marzo 2020, data del primo decesso in provincia di Bolzano riconducibile al coronavirus. Le nuove positività sono, 8 su 261 tamponi molecolari esaminati e 2 su 1.223 test antigenici effettuati. Su 208.947 persone sottoposte a tampone molecolare, 46.562 sono risultate positive. Le persone trovate positive ai test antigenici sono 25.172. Calano i ricoveri: i pazienti covid che si trovano nei normali reparti ospedalieri sono 60 mentre 16 quelli in terapia intensiva. I pazienti ricoverati nelle strutture private convenzionate sono invece 54 e sono scesi a 4 quelli in isolamento nelle due strutture appositamente allestite per l’emergenza.

I nuovi casi registrati in Toscana in questa giornata sono invece 771 su 11.199 test di cui 9.610 tamponi molecolari e 1.589 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è del 6,88% sul totale dei tamponi e del 18,7% sulle prime diagnosi. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 185.753 (85,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 9.610 tamponi molecolari e 1.589 tamponi antigenici rapidi, di questi il 6,9% è risultato positivo.

Sono invece 4.127 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 18,7% è risultato positivo. Oggi si registrano 31 nuovi decessi: 20 uomini e 11 donne con un’età media di 83,1 anni.

Coronavirus Italia il bollettino di oggi 19 aprile 2021 in Basilicata e Valle d’Aosta

In Basilicata sono intanto 47 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2, su un totale di 407 tamponi molecolari, e zero decessi. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino. I lucani guariti o negativizzati sono invece 98. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi scendono intanto a 5.507 (-51), di cui 5.326 in isolamento domiciliare. Sono 15.721 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 479 quelle decedute.

In calo intanto il numero dei ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane, sono 181 (-2): al San Carlo di Potenza 34 nel reparto di malattie infettive, 31 in pneumologia, 18 in medicina d’urgenza, 7 in terapia intensiva e 19 in medicina interna Covid; all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera 36 nel reparto di malattie infettive, 20 in pneumologia, 10 in medicina interna Covid e 6 in terapia intensiva. Invariato il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva, sono 13. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 305.452 tamponi molecolari, di cui 280.629 sono risultati negativi, e sono state testate 179.558 persone.

In Valle d’Aosta invece nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 67 nuovi casi di positivi a fronte di 89 persone sottoposte a tampone. Non ci sono stati decessi (il totale delle vittime è fermo a 439). E’ quanto riportato nell’ultimo bollettino di aggiornamento dell’emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell’Usl. I contagiati attuali sono 979, 27 in meno di ieri. I pazienti ricoverati all’ospedale Parini sono 73, di cui 13 in terapia intensiva. I guariti sono 40.

26 aprile: quali regioni hanno oggi i numeri da zona gialla?

Non entreranno di certo lunedì prossimo in fascia gialla, perché come noto è stata sospesa fino a fine mese, ma sono ben 16, stando al monitoraggio della cabina di regia messo a punto oggi, le Regioni che hanno numeri da giallo, e che quindi possono ambire, ovviamente improvvisi peggioramenti permettendo, alla zona gialla “rinforzata” a partire dal 26 aprile, con i ristoranti aperti la sera e la ripartenza di sport e spettacolo.

Si tratta infatti delle Regioni con indice Rt non superiore a 1, con una classificazione complessiva del rischio bassa o moderata e uno scenario di trasmissione 1 (dove 3 è quello più grave, da rosso). Sono quindi Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia di Trento, Provincia di Bolzano, Toscana, Umbria e Veneto. In zona rossa rimangono in base al monitoraggio Puglia, Val d’Aosta e Sardegna, mentre hanno ancora numeri da arancione Calabria e Sicilia.

I vaccini somministrati in Italia

Sono 15.352.790 le dosi di vaccino contro il covid somministrate in Italia, l’88,6% di quelle consegnate, pari a 17.323.080 dosi. Nel dettaglio sono state distribuite 11.845.080 di dosi del siero di Pfizer/BioNTech, 4.157.600 di quelle di Vaxzevria (AstraZeneca) e 1.320.400 di quelle di Moderna. E’ quanto si legge nel report del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria, aggiornato alle ore 17:05 di oggi.

A livello regionale, il Veneto è  la regione più virtuosa, facendo registrare il 93,3% del rapporto tra dosi somministrate e dosi consegnate. Seguono l’Umbria (93,2%) e la Puglia (92,5%). In coda alla ‘classifica’ la Calabria (77,2%), poi la Basilicata (81,4%) e la Sicilia (84,4%). Le somministrazioni effettuate nei 2.315 principali punti di tutta Italia, hanno riguardato 8.912.418 donne e 6.440.372 uomini. Se si prendono in esame le fasce d’età, il numero più alto di somministrazioni si registra in quella compresa tra gli 80 e gli 89 anni (4.710.557).

Seguono la fascia 70-79 anni (2.474.785) e quella compresa tra i 50 e i 59 anni (2.002.036). Il numero più basso (23.582) è quello relativo alla fascia 16-19 anni. Sono invece 4.507.326 le persone che hanno ricevuto la prima e la seconda dose di vaccino. Se si considerano le categorie, sono stati vaccinati 3.213.498 operatori sanitari, 536.006 unità di personale non sanitario, 613.679 ospiti di strutture residenziali, 5.167.561 persone di età superiore agli 80 anni, 237.864 appartenenti alle forze armate, 1.135.221 unità del personale scolastico e 4.448.961 persone che rientrano nella voce ‘altro’.

Il bollettino sul coronavirus del 17 e del 18 aprile

Ieri, 18 aprile 2021, erano invece 12.694 (contro i 15.370 di ieri) i nuovi casi di coronavirus e 251 i decessi in 24 ore. E 230.116 i tamponi intanto effettuati in 24 ore con un tasso di positività che sale al 5,51% (ieri era al 4,6%). Dall’inizio dell’emergenza sono state contagiate dal covid-19 3.870.131 persone mentre ne sono morte 116.927. I dimessi/guariti in 24 ore sono 13.135, che portano il totale delle persone che dall’inizio dell’emergenza hanno superato il virus a 3.248.593. Sono 697 in meno gli attualmente positivi, ovvero le persone con covid-19 seguite dal sistema sanitario nazionale. In totale a oggi in Italia sono 504.611 le persone positive al Sars Cov2.

Il bollettino sul coronavirus di domenica 18 aprile in pdf

Erano invece 15.370 i nuovi casi di coronavirus in Italia il 17 aprile secondo il bollettino diffuso sabato pomeriggio. Intanto il totale delle persone a cui è stata diagnosticata la positività al virus dall’inizio dell’epidemia sale così a 3.857.443 (inclusi guariti e morti). Alto infatti il numero dei decessi: il bollettino di ieri ne registra 310 (il giorno precedente erano stati 429), per un totale di 116.676 vittime da febbraio 2020.

Gli attuali positivi accertati sono intanto 505.308 (1.430 in meno rispetto a venerdì). In calo invece il tasso di positività: 4,6% (4,9% il giorno precedente) su 331.734 tamponi eseguiti. Diminuisce infatti la pressione nei reparti Covid, ordinari e intensivi.

Il bollettino sul coronavirus di sabato 17 aprile 2021 in pdf

Invece il numero dei posti letto occupati nei reparti Covid ordinari è diminuito di 643 unità, per un totale di 24.100 ricoverati. Il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva ha intanto segnato una flessione di 26 unità, portando il totale dei malati ricoverati in questi reparti a 3.340. Intanto la pandemia nel mondo segna un nuovo, triste record: i decessi hanno superato quota tre milioni.

Leggi anche:

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA