20 aprile 2021, il bollettino sul coronavirus di oggi in Italia: 12.074 contagiati, 390 morti, 22.453 guariti

20 aprile 2021 bollettino coronavirus oggi 2
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il bollettino del ministero della Salute sul coronavirus di oggi, 20 aprile 2021, con i nuovi positivi nelle regioni secondo i dati della Protezione Civile: 12.074 contagiati, 390 morti, 22.453 guariti. Le terapie intensive scendono di 93 unità, i ricoveri sono a -487.  I tamponi sono 294.045, il tasso di positività è al 4,1% (-1,9% rispetto a ieri). Ieri erano 8.864 i contagiati, 316 i morti e 19.669 i guariti. Il tasso di positività era al 6% con 146.728 tamponi.

Il bollettino sul coronavirus di oggi 20 aprile 2021 in pdf

20 aprile 2021: il bollettino sul coronavirus di oggi

Sono quindi 12.074 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 8.864. Sono invece 390 le vittime in un giorno (ieri 316). Sono 3.151 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, in calo di 93 unità rispetto a ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 182 (ieri 141). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 23.255 persone, in calo di 487 rispetto a ieri.

Leggi anche: Il bollettino sul coronavirus di oggi, 21 aprile 2021

La regione con più casi odierni è la Campania (+1.750), seguita da Lombardia (+1.670), Puglia (+1.180), Sicilia (+1.148) e Piemonte (+988). In totale i casi dall’inizio dell’epidemia sono 3.891.063, i morti 117.633. Gli attualmente positivi sono 482.715 (-10.774 rispetto a ieri), i guariti e dimessi 3.290.715 (+22.453). In isolamento domiciliare ci sono 456.309 persone (-37.180). Nel dettaglio della ripartizione regionale:

  • in Lombardia ci sono 1670 nuovi contagi e 67 morti; i tamponi totali sono 46901 e il tasso di positività è al 3.56%; i vaccini totali sono 2475079;
  • il Lazio ha 924 nuovi casi di positivi al coronavirus e 34 morti; il tasso di positività è al %; i vaccini totali sono 1533269;
  • in Piemonte ci sono 988 nuovi casi; i tamponi totali sono 10270 e il tasso di positività è al 9.62% ; i vaccini totali sono 1245028;
  • in Emilia-Romagna ci sono 740 nuovi contagi e 27 morti; i tamponi totali sono 14389 e il tasso di positività è al 5.14%; il totale dei vaccini è 1306219;
  • La Campania ha 1.750 nuovi casi di coronavirus e 52 morti; i tamponi sono 15.885 e il tasso di positività è al 11,01%. I vaccini totali sono;
  • in Calabria ci sono 450 nuovi casi e 5 morti; i tamponi sono 3956; il tasso di positività è all’11.38%; i vaccini totali sono 406187;
  • nelle Marche ci sono 211 nuovi positivi; i tamponi sono 2780; il tasso di positività è al 7.59% e i vaccini totali sono 432061;
  • L’Abruzzo ha 170 nuovi casi di coronavirus e 8 morti; i tamponi totali sono 3363 e il tasso di positività è al 3.1%; i vaccini totali sono 344043;
  • in Puglia ci sono 1180 nuovi positivi e 24 morti; i tamponi totali sono 13.376 e il tasso di positività è al %; i vaccini totali sono 1012639;
  • in Veneto ci sono 930 nuovi positivi e 7 morti; i tamponi totali sono 17781 e il tasso di positività è al 5.23%; i vaccini totali sono 1330197;
  • la Toscana ha 644 nuovi positivi; i tamponi sono 11269 e il tasso di positività è al 5.71%; i vaccini totali sono 1015018;
  • La Basilicata conta 149 nuovi positivi e 5 morti; i tamponi sono 1614, il tasso di positività è al 9.23% e i vaccini totali sono 135940;
  • in Valle d’Aosta ci sono 35 nuovi casi e 2 morti; i tamponi sono 373, il tasso di positività è al 9.38%; i vaccini totali sono 35033;
  • in Friuli-Venezia Giulia ci sono 227 nuove positività e 6 morti; i tamponi sono 5.067 e il tasso di positività è al 4,48%; i vaccini totali sono;
  • L’Umbria ha 108 nuovi positivi e 7 morti; i tamponi sono 3391 e il tasso di positività è al 3.18%; i vaccini totali sono 241787;
  • in Sardegna ci sono 271 nuovi positivi e 3 morti; i tamponi sono 3750 e il tasso di positività è al 7.23%;i vaccini totali sono 398346;
  • la Liguria ha 292 nuovi contagi e 11 morti; i tamponi sono 7465 e il tasso di positività è al 3.91%; i vaccini totali sono 472368; 
  • in Sicilia ci sono 1148 nuovi positivi e 36 morti; i tamponi sono 25779 e il tasso di positività è al 4.45%; i vaccini totali sono 1144857;
  • il Molise ha 4 contagi in più e 1 morto; i tamponi sono 258 e il tasso di positività è all’1.55%; i vaccini totali sono 94737;
  • La provincia di Bolzano ha 53 nuovi contagi e 1 morto; i tamponi sono 961, il tasso di positività è al 5.52% e i vaccini totali sono 157170;
  • La provincia di Trento ha 85 nuovi contagi e 4 morti; i tamponi sono 960, il tasso di positività è al 8.85% e i vaccini totali sono 140677;

Intanto il governo Draghi lavora al decreto sulle riaperture dal 26 aprile. Oggi è in programma una riunione con il Comitato Tecnico Scientifico sui protocolli per le attività che torneranno al lavoro e un incontro con la Conferenza delle Regioni dove si parlerà soprattutto di scuola, perché gli enti locali vorrebbero delle deroghe all’apertura generalizzata degli istituti scolastici. A quanto apprende l’Adnkronos, dovrebbe tenersi nel pomeriggio di domani il Consiglio dei ministri sul nuovo decreto che detterà le prossime riaperture, al via a partire dal 26  aprile. Tra giovedì e venerdì si terrà un altro Cdm sul Recovery plan. L’andamento dell’epidemia di coronavirus in Italia nel bollettino e la mappa dei contagi da Covid-19 nelle regioni dicono in sintesi che:

Sul tavolo anche l’allungamento del coprifuoco. “Porteremo al prossimo Cdm la proposta di allungare il coprifuoco alle 23. Non lo chiede la Lega, lo chiedono anche i governatori e i sindaci, è una richiesta fondata su dati scientifici e sul buon senso”, ha detto questa mattina il leader della Lega, Matteo Salvini, a Radio24. Intanto altre 430mila dosi del vaccino AstraZeneca sono arrivate in Italia. La consegna è avvenuta questa sera all’hub della Difesa all’aeroporto militare di Pratica di Mare. Le dosi saranno distribuite nei punti vaccinali designati delle Regioni a partire da domani.

Coronavirus: i casi in Lombardia e Sicilia

Sono 1.148 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 25.779 tamponi processati, con una incidenza del 4,4%. La Regione è quarta per numero di contagi giornalieri dietro la Campania, la Lombardia e la Puglia. Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 36 e portano il totale a 5.208. Il numero degli attuali positivi è di 24.899 con un decremento di 1.423 casi rispetto a ieri; i guariti sono 2.535. Negli ospedali i ricoverati sono 1.435, 3 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 180, 4 in più rispetto a ieri. La distribuzione tra le province, vede Palermo con 431 casi, Catania 262, Messina 125, Siracusa 49, Trapani 108, Ragusa 26, Caltanissetta 64, Agrigento 49, Enna 34.

In Lombardia invece nelle ultime 24 ore si sono verificati 1.670 casi di covid, di cui 72 ‘debolmente positivi’, e 67 morti. Dall’inizio della pandemia in regione i decessi sono 32.386. I tamponi processati sono stati 46.901 (di cui 20.864 molecolari e 26.037 antigenici), con un indice di positivita’ del 3,5%. I guariti/dimessi sono 2.816 (totale complessivo: 693.524, di cui 4.183 dimessi e 689.341 guariti). I pazienti covid in terapia intensiva calano a 675 (-33), mentre i ricoverati salgono 4.639 (+16). Ieri, a fronte di 18.754 tamponi, c’erano stati 1.040 contagi e 35 morti.

Coronavirus Italia, i casi di oggi 20 aprile 2021 in Liguria e nel Lazio

Sono altri 11 i nuovi decessi di persone positive al coronavirus registrati nel bollettino odierno, diffuso da Regione Liguria. Le vittime da inizio emergenza sono salite a 4.090. Scendono i ricoveri ospedalieri: al momento, nei nosocomi della Liguria ci sono 666 pazienti covid, 7 in meno di ieri. Di questi, 70 sono in terapia intensiva. Il report segnala anche 292 nuovi casi; nelle ultime 24 ore effettuati 4.937 tamponi molecolari e 2.5298 antigenici rapidi. Sul fronte vaccini, dei 527.160 consegnati, ne sono stati somministrati 487.590, ovvero il 91%.

Invece nel Lazio sono 926 (-24 su ieri) i nuovi casi positivi al Covid-19, è il secondo giorno di fila che il numero è sotto la soglia dei 1000. I decessi sono 34 (-4). Il numero di test effettuati, tra tamponi e antigenici, è di oltre 35mila. Diminuiscono i ricoveri nelle terapie intensive, mentre aumentano i ricoveri nei reparti ordinari. Il tasso di positività è sceso al 2%, considerando anche gli antigenici. I casi registrati a Roma città sono a quota 500.

Il bollettino sul coronavirus di oggi 20 aprile 2021 in Piemonte

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 988 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 126 dopo test antigenico), pari al 4,4% di 22.422 tamponi eseguiti, di cui 12.152 antigenici. Dei 988 nuovi casi, gli asintomatici sono 397(40,2%). I casi sono 172 di screening, 586 contatti di caso, 230 con indagine in corso, 22 in Rsa e Strutture Socio-Assistenziali, 109 in ambito scolastico e 857 tra la popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 339.491, di cui 27.404 Alessandria, 16.467 Asti, 10.393 Biella, 48.647 Cuneo, 26.200 Novara, 181.790 Torino, 12.663 Vercelli, 12.038 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.423 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi.

I restanti 2466 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 281 (-2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2753 (-292 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 17.730 I tamponi diagnostici finora processati sono 4.168.566(+22.422 rispetto a ieri), di cui 1.447.939 risultati negativi. Sono 31 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 4 verificatisi oggi.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 20 aprile 2021 in Sardegna

Sono 271 i nuovi casi di positività al Coronavirus accertati in Sardegna nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale, 3 i decessi nelle ultime 24 ore, 3.750 i test in più eseguiti. Aumentano ancora i ricoveri, 377 (+10) sono le persone attualmente in ospedale in reparti non intensivi, 58 (-3) i pazienti in terapia intensiva.

Le persone in isolamento domiciliare sono 17.544 e i guariti in più sono 300. Dei 52.013 casi positivi complessivamente accertati, 13.499 (+64) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.864 (+50) nel Sud Sardegna, 4.534 (+15) a Oristano, 10.249 (+48) a Nuoro, 15.867 (+94) a Sassari.

Il bollettino sul coronavirus di oggi in Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.067 tamponi molecolari sono stati rilevati 227 nuovi contagi con una percentuale di positività del 4,48%. Sono inoltre 3.122 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 50 casi (1,6%). I decessi registrati sono 6 a cui si somma uno pregresso, i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 51 così come si riducono quelli in altri reparti che risultano essere 344. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

I decessi complessivamente ammontano a 3.618, con la seguente suddivisione territoriale: 767 a Trieste, 1.923 a Udine, 656 a Pordenone e 272 a Gorizia. I totalmente guariti sono 85.742, i clinicamente guariti 5.134, mentre quelli in isolamento oggi scendono a 8.563. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 103.452 persone con la seguente suddivisione territoriale: 20.002 a Trieste, 49.605 a Udine, 20.098 a Pordenone, 12.599 a Gorizia e 1.148 da fuori regione.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 20 aprile 2021 in Calabria e Campania

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 684.109 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 732.807 (allo stesso soggetto possono essere effettuati piu’ test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 55.595 (+450 rispetto a ieri), quelle negative 628.514. Sono invece 1.750 i nuovi casi di coronavirus emersi ieri in Campania dall’analisi di 15.885 tamponi molecolari. La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi analizzati è pari all’11,01%. Dei 1.750 nuovi positivi, 550 sono risultati sintomatici o paucisintomatici. Ieri in Campania sono stati analizzati anche 8.856 tamponi antigenici. Sono 401 i contagi registrati ieri a Napoli città su 2.629 tamponi analizzati.

Complessivamente sono 1.170 i contagi in provincia di Napoli su un totale di 8.388 tamponi; in provincia di Salerno sono emersi 207 nuovi casi dall’analisi di 2.283 tamponi, in provincia di Caserta 169 nuovi casi su 1.561 tamponi, in provincia di Avellino 117 nuovi casi su 958 tamponi e in provincia di Benevento 81 nuovi casi su 643 tamponi. Sono 2.112 i nuovi guariti, il totale dei guariti da inizio pandemia sale a 275.673. In Campania sono 153 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.524 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

20 aprile 2021: il bollettino sul coronavirus di oggi in Emilia-Romagna

Nuovi positivi al coronavirus sotto quota 800 in Emilia-Romagna (740 su 28.134 tamponi) e prosegue il calo dei ricoverati, oggi 89 in meno di ieri: 291 in terapia intensiva (-5) e 2.171 (-84) negli altri reparti Covid. Si contano però altri 27 morti, 16 uomini e 11 donne, età media 80,7 anni. Per il sesto giorno di fila non ci sono decessi in provincia di Piacenza.

Dei nuovi positivi, 355 sono asintomatici e l’età media è 39,1 anni; 135 sono stati rilevati nel Modenese, 128 a Bologna, più otto del circondario imolese. I guariti sono 3.032 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 286.311. I casi attivi sono 60.963 (-2.319), il 96% in isolamento a casa.

Il bollettino quotidiano riporta anche i dati del periodo 5-18 aprile 2021 per la scuola: 1.199 i nuovi casi nella fascia d’età che ricomprende bambini e studenti-alunni dai servizi 0-3 anni alle superiori, il 29,6% in meno rispetto al dato delle due settimane precedenti, e 116 nuovi casi fra docenti e personale scolastico (-17,7%). Per la campagna vaccinale, alle 15 sono state somministrate complessivamente 1.333.191 dosi; 401.310 sul totale sono seconde dosi.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 20 aprile 2021 in Puglia

Aumentano i nuovi casi di covid-19 oggi in Puglia rispetto a ieri ma sono in notevole crescita anche i test. Deciso il calo dei decessi mentre è notevole l’aumento dei guariti e tornano sotto i 50 mila gli attuali positivi. Lievissima la diminuzione dei ricoverati. Come si può osservare nel bollettino epidemiologico stilato dalla Regione, sulla base delle informazioni del dipartimento Promozione della Salute, su 13.376 test per l’infezione da coronavirus, sono stati rilevati 1.180 casi positivi: 267 in provincia di Bari, 159 in provincia di Brindisi, 216 nella provincia Bat, 194 in provincia di Foggia, 128 in provincia di Lecce, 215 in provincia di Taranto, 4 casi di residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti.

Ieri i nuovi contagi erano 584 su 6.130 tamponi. Sono stati registrati 24 decessi: 10 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 1 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 9 in provincia di Taranto. Ieri morti erano 46. In tutto in Puglia hanno perso la vita 5.508 persone. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.103.967 test.I pazienti guariti sono 166.688 mentre ieri erano 164.905 (+1.783). Sono 49.799 i casi attualmente positivi mentre ieri erano 50.426 (-627).

I ricoverati sono 2.153 mentre ieri erano 2.157 (-4). Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall’inizio dell’emergenza è di 221.995 così suddivisi: 85.971 nella provincia di Bari; 21.705 nella provincia di Bat; 16.370 nella provincia di Brindisi; 40.431 nella provincia di Foggia; 21.627 nella provincia di Lecce; 34.822 nella provincia di Taranto; 735 attribuiti a residenti fuori regione; 334 provincia di residenza non nota.

Il bollettino sul coronavirus di oggi 20 aprile 2021 in Abruzzo

Sono complessivamente 69650 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 170 nuovi casi (di età compresa tra 4 mesi e 87 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 31, di cui 10 in provincia dell’Aquila, 2 in provincia di Pescara, 9 in provincia di Teramo e 10 in provincia di Chieti. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 8 nuovi casi e sale a 2345 (di età compresa tra 58 e 91 anni, 1 in provincia di Chieti, 3 in provincia di Pescara, 1 in provincia dell’Aquila e 3 in provincia di Teramo). Del totale odierno, 5 casi sono riferiti a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono infatti compresi anche 57800 dimessi/guariti (+415 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 9505 (-253 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 970875 tamponi molecolari (+3363 rispetto a ieri) e 386455 test antigenici (+2096 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 3.1 per cento.

Sono invece 494 i pazienti (-20 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 51 (-1 rispetto a ieri con 2 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 8960 (-232 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 17342 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+52 rispetto a ieri), 17809 in provincia di Chieti (+37), 17631 in provincia di Pescara (+18), 16124 in provincia di Teramo (+60), 553 fuori regione (+1) e 191 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 20 aprile 2021 in Veneto, Valle d’Aosta e Toscana

Per quanto riguarda la ripartizione dei casi nelle regioni, ad oggi in Veneto si contano 930 positivi nelle ultime 24 ore su 17.781 tamponi, con un tasso di positività del 5,2%. Sono ancora 25.455 i casi attivi in quarantena e 28 i decessi di oggi. I ricoveri sono invece scesi a 1.728 persone, cioè 31 pazienti in meno: sono 1.481 in area non critica (-14) e 247 in terapia intensiva (-17). “Continua a calare intanto, bene – commenta Zaia- se si conferma questo trend, dà un minimo di tranquillità per i cittadini e le riaperture”.

I nuovi casi di Covid registrati in Toscana sono invece 644 su 23.031 test di cui 11.269 tamponi molecolari e 11.762 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è intanto del 2,80 per cento (9,3 per cento sulle prime diagnosi). Lo rende noto il presidente della Regione, Eugenio Giani. I vaccini attualmente somministrati in Toscana sono 1.015.018.

Infine è di due morti e 35 nuovi casi positivi – a fronte di 235 persone sottoposte a tampone – nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta. Il totale delle vittime sale a 441. E’ quanto riportato nell’ultimo bollettino di aggiornamento dell’emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell’Usl. I contagiati attuali sono 921, 58 in meno di ieri. I pazienti ricoverati all’ospedale Parini sono 65, di cui 12 in terapia intensiva. I guariti sono 91.

Il bollettino sul coronavirus di oggi 20 aprile 2021 in Basilicata

In Basilicata sono 149 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 (144 sono residenti), su un totale di 1.614 tamponi molecolari, e cinque sono i decessi. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino. Le persone decedute sono di Matera, Potenza e Tito; inoltre nel bollettino vengono riportati anche i decessi di due persone di Policoro e Pomarico, avvenuti nelle giornate del 16 e del 17 aprile, non comunicati in precedenza. I lucani guariti o negativizzati sono 98. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi salgono a 5.548 (+41), di cui 5.366 in isolamento domiciliare. Sono poi 15.819 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 484 quelle decedute.

In lieve aumento infine il numero dei ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane, sono 182 (+1): al San Carlo di Potenza 34 nel reparto di malattie infettive, 35 in pneumologia, 18 in medicina d’urgenza, 6 in terapia intensiva e 19 in medicina interna Covid; all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera 36 nel reparto di malattie infettive, 19 in pneumologia, 11 in medicina interna Covid e 4 in terapia intensiva. In calo il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva, sono 10 (-3). Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 307.066 tamponi molecolari, di cui 282.094 sono risultati negativi, e sono state testate 180.346 persone.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 20 aprile 2021 nelle Marche e in Alto Adige

Nelle Marche sono stati intanto registrati 211 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, lo fa sapere il servizio Sanita’ della Regione comunicando che sono stati testati 3.398 tamponi: 1.764 nel percorso nuove diagnosi (1.146 tamponi molecolari e 618 nello screening con percorso antigenico) e 1.634 nel percorso guariti. Dei 211 casi odierni 43 sono stati infine rilevati in provincia di Macerata dove i positivi da inizio emergenza salgono a 19.525, 34 ad Ancona (31.475), 67 a Pesaro Urbino (20.769), 10 a Fermo (9.483), 46 ad Ascoli Piceno (9.900) e 11 fuori regione (3.696).

Questi casi infatti comprendono 43 soggetti sintomatici, 68 contatti in setting domestico, 52 contatti stretti di casi positivi, 11 contatti in setting lavorativo, un contatto in setting assistenziale e sei contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione, mentre per altri 30 CASI si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Tra i 618 test antigenici effettuati sono stati riscontrati 43 casi positivi con un rapporto positivi/testati pari al 7% (ieri era al 7,8%), mentre il rapporto tra contagi e tamponi molecolari si attesta al 18,4% (ieri era al 19,9%). Il tasso di positività nel percorso nuove diagnosi infine è del 12% (ieri era del 13,6%). Le persone contagiate nelle Marche salgono a 94.848 con 654.039 tamponi testati compresi gli antigenici.

In calo invece  il numero dei pazienti ricoverati in Alto Adige: sono 120 (ieri erano 135). Di questi, 15 (uno in meno rispetto ad ieri) sono assistiti nelle terapie intensive, 58 nei normali reparti ospedalieri (7 in meno) e 47 nelle strutture private convenzionate (7 in meno). Un solo paziente si trova in isolamento nella strutture di Sarnes. Salgono a 1.157 le vittime del Covid-19 in Alto Adige dopo un nuovo decesso segnalato dall’Azienda sanitaria provinciale. Sono stati accertati anche 119 nuovi casi positivi: 53 sulla base di 961 tamponi pcr (256 dei quali nuovi test) e 66 sulla base di 10.541 test antigenici rapidi. Il totale delle persone testate positive dall’inizio dell’emergenza sanitaria è ora di 71.853. Le persone in quarantena o in isolamento domiciliare sono 2.581, mentre i guariti sono 69.544 (147 in più).

Il totale dei vaccini somministrati in Italia

Sono 15.558.775 i vaccini anti-Covid somministrati nel nostro Paese, l’87,7 per cento delle dosi finora consegnate, pari a 17.738.070 (11.853.270 Pfizer/BioNTech, 1.727.200 di Moderna e 4.157.600 di AstraZeneca), mentre ammonta a 4.556.228 il totale delle persone vaccinate a cui sono state somministrate la prima e la seconda dose di vaccino. Lo riferisce il bollettino elaborato da ministero della Salute, presidenza del Consiglio dei ministri e dal commissario straordinario al Covid-19, aggiornato alle 6:09 di oggi.

La somministrazione ha poi riguardato 9.024.023 donne e 6.534.752 uomini. Nel dettaglio, poi, le dosi sono state somministrate a 3.218.776 operatori sanitari e sociosanitari, 1.740.521 soggetti fragili e caregiver, 857.568 unità di personale non sanitario, 622.938 ospiti di strutture residenziali, 5.263.784 over 80, 1.774.790 della fascia 70-79, 341.346 della fascia 60-69, 1.136.699 personale scolastico, 305.924 comparto Difesa e Sicurezza, 296.429 altre categorie.

Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, invece, in testa in termini percentuali, la Puglia con 1.012.639 dosi (il 92,2 per cento), il Veneto con 1.330.197 dosi (il 92,1 per cento) e l’Umbria con 241.787 dosi (il 91 per cento). La Lombardia è la Regione che finora ha somministrato più vaccini (2.452.186 dosi), seguita da Lazio (1.533.269 dosi) e Campania (1.333.116 dosi).

La Lombardia zona gialla dal 26 aprile

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha detto stamattina che il suo territorio entrerà in zona gialla dal 26 aprile, dopo il decreto di Draghi sulle riaperture. “I numeri stano gradualmente migliorando, se le cose dovessero continuare a migliorare come in questi giorni, ci sono buone possibilità che si ritorni gialli”. “Noi siamo pronti a ripartire, la Lombardia ha fatto tutto quello che si doveva”.

La Lombardia diventerà zona gialla dal 26 aprile quando entrerà in vigore il nuovo decreto del governo Draghi, che prevedrà, tra l’altro il ritorno delle aree a minore restrizione in Italia e la riapertura di bar e ristoranti con nuove regole e nuovi protocolli. La Lombardia non è l’unica regione che aspira al giallo: con il calo dei contagi di questi giorni ce ne sono altre undici più le due province autonome di Trento e Bolzano.

Secondo Repubblica in lizza ci sono Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto. Il problema però è che c’è un andamento epidemico che divide il Paese in due.

Il bollettino sul coronavirus di ieri, 19 aprile 2021

Sono stati poi 8.864 i positivi al test del coronavirus in Italia ieri, 19 aprile 2021, secondo i dati del ministero della Salute. Il giorno prima erano stati 12.694. Erano invece 316 le vittime in un giorno. Con 146.728 tamponi il tasso di positività era al 6% e aumentava di mezzo punto percentuale rispetto al giorno prima. In totale i casi dall’inizio dell’epidemia ieri erano arrivati a 3.878.994, i morti 117.243. Gli attualmente positivi erano 493.489 (-11.122 rispetto a ieri), mentre i guariti e dimessi dall’inizio della pandemia erano 3.268.262 (+19.669).

Il numero degli attualmente positivi invece era di 493.489, con un calo di 11.122 unità rispetto al giorno prima. I dimessi/guariti erano invece 19.669 per un totale di 3.268.262 dall’inizio dell’epidemia. Erano 3.244 le persone ricoverate in terapia intensiva, 67 in meno rispetto al giorno prima. Le persone ricoverate con sintomi erano infine 23.742. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi erano la Campania (1.334), la Sicilia (1.123), la Lombardia (1.040) e il Lazio (950).

Leggi anche:

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA