22 aprile, il bollettino sul coronavirus di oggi in Italia: 16.232 morti, 360 morti, 19.125 guariti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il bollettino del ministero della Salute sul coronavirus di oggi, 22 aprile 2021, con i dati della Protezione Civile sull’emergenza e i nuovi casi di Covid-19 nelle regioni: 16.232 morti, 360 morti, 19.125 guariti. Le terapie intensive sono 55 in meno, i ricoveri sono 690 in meno. Il totale dei tamponi è 364.804, il tasso di positività è al 4,4% (+0,5%). Le dosi di vaccino somministrate sono 16.414.981. Ieri erano stati registrati 13.844 contagiati, 364 morti, 20.552 guariti.  

Il bollettino sul coronavirus in Italia oggi 22 aprile 2021 in pdf

22 aprile 2021: il bollettino sul coronavirus di oggi in Italia

Sono quindi 16.232 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Invece sono 360 le vittime in un giorno (ieri 364). Sono 3.021 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, in calo di 55 unità rispetto a ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 174 (ieri 155). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 22.094 persone, in calo di 690 rispetto a ieri. Nel dettaglio la ripartizione regionale dei casi di coronavirus di oggi:

  • in Lombardia ci sono 2509 nuovi contagi e 54 morti; i tamponi totali sono 52170 e il tasso di positività è al 4,24%; i vaccini totali sono 2619250;
  • il Lazio ha 1.311 nuovi casi di positivi al coronavirus e 31 morti; i tamponi totali sono 17362 e il tasso di positività è al 7.55%; i vaccini totali sono 1599703;
  • in Piemonte ci sono 1464 nuovi casi e 46 morti; i tamponi totali sono 13044 e il tasso di positività è all’11.22% ; i vaccini totali sono 1295666;
  • in Emilia-Romagna ci sono 1010 nuovi contagi e 28 morti; i tamponi totali sono 16615 e il tasso di positività è al 6.08%; il totale dei vaccini è 1354591;
  • La Campania ha 1912 nuovi casi di coronavirus e 26 morti; i tamponi totali sono 13166 e il tasso di positività è al %. I vaccini totali sono 1395251;
  • in Calabria ci sono 402 nuovi casi e 9 morti; i tamponi sono 3220; il tasso di positività è al 12.48%; i vaccini totali sono 425319;
  • nelle Marche ci sono 272 nuovi positivi; i tamponi sono 3455; il tasso di positività è al 7.87% e i vaccini totali sono 453425;
  • L’Abruzzo ha 233 nuovi casi di coronavirus e 8 morti; i tamponi totali sono 4497 e il tasso di positività è al 5.18%; i vaccini totali sono 358603;
  • in Puglia ci sono 1895 nuovi positivi e 35 morti; i tamponi totali sono 12472 e il tasso di positività è al 15.19%; i vaccini totali sono 1059650;
  • in Veneto ci sono 1060 nuovi positivi e 24 morti; i tamponi totali sono 16908 e il tasso di positività è al %; i vaccini totali sono 1383580;
  • la Toscana ha 1041 nuovi positivi; i tamponi sono 13896 e il tasso di positività è al 7.49%; i vaccini totali sono 1060317;
  • La Basilicata conta 201 nuovi positivi e 4 morti; i tamponi sono 1769, il tasso di positività è all’11.36% e i vaccini totali sono 143643;
  • in Valle d’Aosta ci sono 39 nuovi casi e 2 morti; i tamponi sono 323, il tasso di positività è al 12.07%; i vaccini totali sono 36827;
  • in Friuli-Venezia Giulia ci sono 210 nuove positività e 9 morti; i tamponi sono 5620 e il tasso di positività è al 3.74%; i vaccini totali sono 357484;
  • L’Umbria ha 141 nuovi positivi e 33 morti; i tamponi totali sono 13896 e il tasso di positività è al 7.49%; i vaccini totali sono 1060317;
  • in Sardegna ci sono 328 nuovi positivi e 7 morti; i tamponi sono 4271 e il tasso di positività è al 7.68%; i vaccini totali sono 423162;
  • la Liguria ha 331 nuovi contagi e 6 morti; i tamponi sono 7701 e il tasso di positività è al 4.30%; i vaccini totali sono 499289; 
  • in Sicilia ci sono 1412 nuovi positivi e 32 morti; i tamponi sono 34077 e il tasso di positività è al 4.14%; i vaccini totali sono 1070672;
  • il Molise ha 74 contagi in più; i tamponi sono 820 e il tasso di positività è al 9.02%; i vaccini totali sono 98686;
  • La provincia di Bolzano ha 85 nuovi contagi e 1 morto; i tamponi sono 1073, il tasso di positività è a 7.92% e i vaccini totali sono 162015;
  • La provincia di Trento ha 104 nuovi contagi e 4 morti; i tamponi sono 1292, il tasso di positività è all’8.05% e i vaccini totali sono 146609;

La regione con più casi odierni è la Lombardia (+2.509), seguita da Campania (+1.912), Puglia (+1.895), Piemonte (+1.646), Sicilia (+1.412) e Lazio (+1.311). Il totale dei contagiati in Italia sale a 3.920.945. I guariti sono 19.125 (ieri 20.552), per un totale di 3.330.392. Ancora in calo il numero delle persone attualmente positive, 3.439 in meno (ieri -7.080): i malati ancora attivi sono ora 472.196. Di questi, sono in isolamento domiciliare 447.081 pazienti.

22 aprile 2021: il bollettino sul coronavirus di oggi in Calabria, Liguria, Lombardia e Sicilia

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 691.199 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 741.489 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 56.468 (+402 rispetto a ieri), quelle negative 634.731. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare -3 terapie intensive, +287 guariti/dimessi e 9 morti.

La Liguria registra invece 331 nuovi casi Covid-positivi su 7.701 test eseguiti (4.708 molecolari e 2.993 antigenici) con una incidenza del 4,30%, in calo i positivi (-81) e gli ospedalizzati che oggi sono 633 (-21 rispetto a ieri) di cui 69 in terapia intensiva. I decessi sono ancora 6, registrati in due giorni: i pazienti deceduti avevano un’età compresa tra i 63 e gli 89 anni. In totale da inizio pandemia i morti sono stati 4.109. Nelle ultime 24 ore sono state somministrate 9.263 dosi di vaccino Pfizer per un totale dal 27 dicembre a oggi di 424.996 vaccini a Rna messaggero somministrati. In 144.741 hanno ricevuto la seconda dose.

Sono poi 2.509 i nuovi positivi al coronavirus registrati in Lombardia nelle ultime 25 ore (di cui 129 ‘debolmente positivi’) mentre sono 54 i decessi registrati, facendo così salire a 32.512 il totale di vittime dall’inizio della pandemia. Lo rende noto la Regione. I tamponi effettuati sono 52.170 (di cui 34.657 molecolari e 17.513 antigenici) per un totale di 9.124.336, mentre il rapporto positivi-tamponi si attesta al 4,8%. Continuano ad aumentare i pazienti guariti/dimessi: sono 698.574 (+2.498), di cui 4.334 dimessi e 694.240 guariti mentre quelli ricoverati in terapia intensiva calano a 653 (-14) e i ricoverati non in terapia intensiva a 4.352 (-170).

Sono infine 1.412 i nuovi positivi al coronavirus in Sicilia su 34.077 tamponi processati, con una incidenza del 4,1%. La Regione è quinta per numero di contagi giornalieri. Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 23 e portano il totale a 5.241. Il numero degli attuali positivi è di 25.628 con un incremento di 440 casi rispetto a ieri; i guariti sono 949. Negli ospedali i ricoverati sono 1.422, 34 meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 178, 4 meno rispetto a ieri. La distribuzione tra le province, vede Palermo 469 casi, Catania 336, Messina 96, Siracusa 97, Trapani 22, Ragusa 142, Caltanissetta 106, Agrigento 124, Enna 20.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 22 aprile 2021 in Emilia-Romagna, Piemonte e Sardegna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 361.700 casi di positività, 1.010 in più rispetto a ieri, su un totale di 27.511 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,7%. Purtroppo, si registrano 28 nuovi decessi. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.718. Complessivamente, tra i nuovi positivi 361 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 587 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 40,8 anni.

In Sardegna invece sale a 1.337 il numero complessivo delle vittime del Covid, dopo la comunicazione di altri 7 decessi nelle ultime 24 ore. I nuovi casi sono 328 e portano a 52.644 il numero complessivo di quelli accertati dal marzo 2020, secondo l’aggiornamento quotidiano dell’Unità di crisi regionale. In totale sono stati eseguiti 1.157.324 tamponi, per un incremento di 4.271 test rispetto al dato precedente. Resta invariato (375) il numero dei ricoveri in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 53 (-2) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 17.447 e i guariti sono 33.423 (+389), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente sono 9. Ecco la distribuzione territoriale dei casi finora accertati in Sardegna: 13.653 (+101) sono stati rilevati nella Cittù Metropolitana di Cagliari, 7.970 (+52) nel Sud Sardegna, 4.601 (+27) a Oristano, 10.346 (+47) a Nuoro, 16.074 (+101) a Sassari.

In Piemonte infine sono 1.464 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 106 dopo test antigenico), pari al 5,9% di 24.993 tamponi eseguiti, di cui 11.949 antigenici. Dei 1.464 nuovi casi, gli asintomatici sono 557 (38,0%). I  casi sono 188 di screening, 900 contatti di caso, 376 con indagine in corso, 22 in Rsa e Strutture Socio-Assistenziali, 134 in ambito  scolastico e 1308 tra popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 341.981. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.284 I tamponi diagnostici finora processati sono 4.213.747 (+ 24.993 rispetto a ieri), di cui 1.458.598 risultati negativi. Sono 46 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3 verificatisi oggi. Il totale è ora di 11.085 deceduti risultati positivi al virus.

22 aprile 2021: il bollettino sul coronavirus di oggi in Toscana, Campania e Marche

In Toscana intanto oggi ci sono 1.041 nuovi casi di Coronavirus, su 13.896 tamponi molecolari e 10.543 test antigenici rapidi, 33 morti e 1.492 guariti. Si attesta invece al 4,3% sul totale dei tamponi e all’11,9% sulle nuove diagnosi il tasso dei positivi. Continua comunque a scendere la pressione sugli ospedali. I ricoverati nelle aree Covid restano in tutto 1.781 (-27 rispetto a ieri), di cui 257 in terapia intensiva (dato invariato). Dall’inizio dell’emergenza sono invece 219.970 i contagi accertati, 190.006 le guarigioni e 5.975 i decessi.

Anche nell’ultima giornata, secondo i dati raccolti dalle aziende sanitarie, si registra poi una flessione del numero degli asintomatici e dei malati con sintomi lievi in isolamento domiciliare: sono 22.208 (-457). Diversamente, invece, prosegue l’incremento delle persone in sorveglianza attiva a seguito di contatti con casi infetti: salgono così a 30.787 (+846).

Sono 1.912 i nuovi casi di coronavirus emersi in Campania dall’analisi di 20.078 tamponi molecolari. Dei 1.912 nuovi positivi, 559 sono risultati sintomatici o paucisintomatici. Sono 26 i nuovi decessi inseriti nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania, 22 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 4 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri.

Il totale dei decessi in Campania da inizio pandemia è 6.095. I nuovi guariti sono 1.753, il totale dei guariti è 279.179. In Campania sono 143 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.541 i pazienti Covid ricoverati nei reparti di degenza.

Nelle ultime 24 ore invece sono stati 272 i positivi al coronavirus tra le 2.028 nuove diagnosi (13,4%) nelle Marche: 85 i casi in provincia di Pesaro, 66 in provincia di Macerata, 46 nell’Anconetano, 39 in provincia di Ascoli Piceno, 29 nel Fermano e 7 fuori regione. In più, nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati “517 test e riscontrati 42 positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è infatti pari all’8%”.

Nell’ultima giornata infatti sono stati testati 3.972 tamponi: 2.028 nel percorso nuove diagnosi (di cui 517 nello screening con percorso Antigenico) e 1944 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 13,4%)”. Tra i 272 contagi rilevati dalle nuove diagnosi sono infatti 46 le persone sintomatiche. I casi comprendono comunque contatti in setting domestico (89), contatti stretti di casi positivi (69), in setting lavorativo (4), in ambiente di vita/socialità (3), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (11) e un caso proveniente da fuori regione. Per altri 49 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Coronavirus Italia oggi: il bollettino del 22 aprile 2021 nel Lazio, Friuli Venezia Giulia e in Abruzzo

Oggi su oltre 17 mila tamponi nel Lazio (+730) e quasi 17 mila antigenici per un totale di oltre 34 mila test, si registrano 1.311 casi positivi (+150), 31 decessi (-21) e 1.163 guariti. Aumentano i casi e le terapie intensive, mentre diminuiscono i decessi e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 7%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale è al 3%. I casi a Roma città sono a quota 600. Lo rende noto l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato.

Sono invece complessivamente 70045 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 233 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 90 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 47, di cui 6 in provincia dell’Aquila, 2 in provincia di Pescara, 15 in provincia di Chieti e 24 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 8 nuovi casi e sale a 2355 (di età compresa tra 58 e 92 anni, di cui 4 in provincia di Chieti, 2 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Teramo). Del totale odierno, 2 casi sono riferiti a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 58270 dimessi/guariti (+319 rispetto a ieri).

Diminuiscono ulteriormente i ricoveri da Covid-19 nelle strutture ospedaliere del Friuli Venezia Giulia, 43 i posti occupati nelle terapie intensive e 319 negli altri reparti. Continuano a segnare numeri bassi anche i contagi: 210 quelli odierni, 166 emersi da 5.620 tamponi molecolari e 44 rilevati 166 da 1.822 test rapidi antigenici. I decessi registrati sono 9, in isolamento si trovano 8.394 persone. A fornire i dati il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le morti da Covid-19 complessivamente ammontano a 3.635: 772 a Trieste, 1.933 a Udine, 656 a Pordenone e 274 a Gorizia. I totalmente guariti sono 86.318, i clinicamente guariti 5.216. Finora le persone positive, dall’inizio della pandemia, sono in tutto 103.925: 20.178 a Trieste, 49.762 a Udine, 20.183 a Pordenone, 12.652 a Gorizia e 1.150 da fuori regione.

Il bollettino sul coronavirus di oggi, 22 aprile 2021, in Basilicata, Valle d’Aosta e Umbria

Intanto si registra ancora un calo di ricoverati Covid negli ospedali dell’Umbria, ora 228, 14 meno di ieri, 34, meno due, nelle terapie intensive. E’ il dato aggiornato sul sito della Regione. Nell’ultimo giorno sono stati registrati 141 nuovi positivi, 153 guariti e tre morti. Gli attualmente positivi sono ora 3.137, 15 meno di ieri. Sono stati analizzati 2.766 tamponi e 4.746 test antigenici. Il tasso di positività è del 1,87 per cento sul totale (ieri 1,58) e del 5 per cento sui soli molecolari (ieri 4,2).

In Basilicata invece nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 1.769 tamponi molecolari: 208 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 201 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri quattro decessi con il totale delle vittime lucane salito quindi a 492. Scende da 178 a 166 il numero delle persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali solo 12 in terapia intensiva, otto all’ospedale San Carlo di Potenza e quattro al Madonna delle Grazie di Matera. Con 57 nuove guarigioni, il numero dei lucani attualmente positivi è di 5.744 (5.578 in isolamento domiciliare). In totale i guariti lucani sono 15.989. Dall’inizio dell’epidemia in Basilicata sono stati analizzati 310.871 tamponi molecolari, 285.514 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 182.286 persone.

Nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta infine ci sono stati due morti a causa del Covid e sono stati rilevati 39 nuovi casi positivi (a fronte di 172 persone sottoposte a tampone). Il totale delle vittime sale a 445. E’ quanto riportato nell’ultimo bollettino di aggiornamento dell’emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell’Usl. I contagiati attuali sono 863, 28 in meno di ieri. I pazienti ricoverati all’ospedale Parini sono 63, di cui 12 in terapia intensiva. I guariti sono 65.

22 aprile 2021: il bollettino sul coronavirus di oggi in Veneto, Puglia e Alto Adige

Si registrano invece un decesso e 127 nuovi casi in Alto Adige. L’andamento covid risulta comunque stabile nella provincia di Bolzano. Nelle ultime 24 ore sono infatti risultati positivi 85 di 1073 tamponi pcr e 42 su 6718 test antigenici. Risultano poi ricoverati 119 pazienti covid: 16 in terapia intensiva, 42 in strutture private e 61 nei normali reparti. Sono invece 2.571 gli altoatesini in quarantena. In Puglia poi oggi si è verificato un consistente rialzo di nuovi casi positivi a Covid-19 rispetto a ieri in presenza di una diminuzione dei test. Cresce il numero dei decessi. Continua l’aumento dei guariti ma questo non impedisce la crescita seppur lieve degli attuali positivi che negli ultimi giorni erano in flessione. Per fortuna calano ancora i ricoverati. Sono questi i dati che si possono leggere nel bollettino epidemiologico quotidiano, stilato dalla Regione sulla base delle informazioni del dipartimento Promozione della Salute.

Su 12.472 tamponi per l’infezione da coronavirus, sono emersi 1.895 casi positivi: 730 in provincia di Bari, 127 in provincia di Brindisi, 203 nella provincia Bat, 347 in provincia di Foggia, 209 in provincia di Lecce, 271 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 7 casi di provincia di residenza non nota.Ieri i nuovi casi erano 1.141 su 12.937 test. Sono stati registrati 35 decessi: 18 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 7 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto. Ieri i morti erano 25. In tutto in Puglia hanno perso la vita 5.568 persone. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.129.376 test. I pazienti guariti sono 170.041

Intanto l’indice Rt in Veneto “è a 0,71. Di fatto siamo in zona gialla, quindi scatteranno tutte le misure previste per le riaperture”. Lo annuncia il governatore Luca Zaia, oggi in conferenza stampa. Oggi in regione si contano 1.060 positivi nelle ultime 24 ore su oltre 37.700 tamponi fatti, per un tasso di positività che scende al 2,8%. Dall’inizio della pandemia a oggi, ci tiene a rimarcare Zaia, sono oltre nove milioni i tamponi eseguiti. Oggi inoltre sono 23.755 i pazienti positivi ancora in quarantena, mentre sono 19.944 le persone dimesse o guarite. Sono inoltre 24 i decessi nelle ultime 24 ore. Continua il calo dei ricoveri, che oggi sono 1.654 cioè 31 in meno. ”

Lunedì 26 aprile torna la zona gialla: 13 regioni in lizza

Torna lunedì prossimo la zona gialla con le aperture serali di bar e ristoranti e il riavvio di cinema e teatri, malgrado il coprifuoco (che dovrebbe restare alle 22), e mezza Italia spera venerdì, giorno del consueto monitoraggio settimanale, di conquistarsi la fascia di minor rischio e quindi saltare sul treno delle annunciate riaperture. In attesa dei dati di oggi e di domani, che saranno analizzati insieme a quelli del resto della settimana dalla cabina di regia ministero della Salute-Iss-Regioni, sarebbero 13 le Regioni che possono aspirare alla zona gialla.

Si tratta di Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto e le Province autonome di Trento e di Bolzano. Tutte avevano già venerdì scorso l’indice Rt sotto 1 e un’incidenza lontana dalla soglia di rischio di 250 casi settimanali per centomila abitanti, e in questi giorni sono in ulteriore calo, pur differenziato. In rosso rimarrebbero Val d’Aosta (che ha ancora oggi un’incidenza di 266 casi per centomila) e Sardegna, che la scorsa settimana aveva un Rt molto alto (1,38, quando il limite per passare in rosso e’ 1,25) e deve quindi aspettare almeno una settimana con numeri migliori prima di ambire alla promozione.

Spera di lasciare il rosso invece la Puglia, ma per finire in arancione: l’incidenza è alta (239 casi per centomila), anche se l’Rt la scorsa settimana era sotto 1 e i casi sono in calo del 7% in 7 giorni. Oscilla tra arancione e rosso la Campania, che aveva un Rt intorno a 1 ed è cresciuta ulteriormente questa settimana (+8% di casi positivi) arrivando a un’incidenza di 235 casi per centomila. Cosi’ come probabilmente resteranno in arancione Calabria, Sicilia, Basilicata e Molise, tutte con incidenza e trend ancora da monitorare.

Quanti vaccini sono stati fatti in Italia

Intanto l’Italia ha vaccinato contro la Covid-19 con almeno una dose il 21,3% della popolazione adulta, rispetto al 18,1% della settimana scorsa. Lo riporta il tracker vaccinale dell’Ecdc, con dati aggiornati al 18 aprile. In una settimana l’Italia ha dunque vaccinato con almeno una dose il 3,2% della popolazione adulta. Tra gli altri grandi Paesi la Germania è al 23,7%, rispetto al 19,1% della settimana scorsa, il che vuol dire che in una settimana ha vaccinato con almeno una dose il 4,6% della popolazione. Sale dunque lo ‘spread vaccinale’ tra Italia e Germania, il differenziale tra i rispettivi tassi di vaccinazione con una dose, da 1 punto percentuale la settimana scorsa, a 2,4 punti questa settimana.

Tra gli altri grandi Paesi la Francia è al 23,8% della popolazione adulta vaccinata con almeno una dose, la Spagna al 24,2%, la Polonia al 20,7%. Il primato infatti resta all’Ungheria, al 40,4% della popolazione adulta vaccinata con una dose; segue Malta (38,8%); ultimi Bulgaria (8,8%) e Lettonia (10,4%). L’Italia, comunque, supera la Germania per le immunizzazioni complete, cioè con entrambe le dosi: il nostro Paese è all’8,9% della popolazione adulta, Berlino all’8% (in questo caso lo spread è di 0,9 punti a nostro favore).

I dati sul coronavirus di ieri, 21 aprile 2021

Ieri sono stati 13.844 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Il giorno prima erano stati 12.074. Sono invece 364 le vittime in un giorno (il giorno prima 390). Il totale di vittime registrato ieri era poi 117.997 dall’inizio dell’epidemia. Proseguiva la discesa dei ricoveri: le terapie intensive erano 75 in meno (il giorno prima -93) con 155 ingressi del giorno, e scendevano a 3.076 in tutto, mentre i ricoveri ordinari registravano -471 unità (ieri -487), per un totale di 22.784.

Il bollettino sul coronavirus di ieri 21 aprile in pdf

Leggi anche: