Le amate sponde divorate dal cemento

Arriva la denuncia del Wwf: ottocento chilometri di coste italiane distrutte dall’edificazione selvaggia. Sardegna, Sicilia e litorale adriatico le aree più deturpate da porti, villaggi e centri commerciali costruiti senza criterio

Mamma li arabi

Costa Smeralda stravenduta agli emiri a suon di evasioni fiscali. Il mare più bello della Sardegna ceduto per centinaia di milioni lasciando solo briciole alle casse dello Stato