17 maggio 2021, il bollettino sul coronavirus in Italia oggi: 3.455 contagi, 140 morti e 9.305 guariti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il bollettino del ministero della Salute sull’epidemia di coronavirus in Italia oggi 17 maggio 2021 con i casi di Covid-19 riscontrati nelle regioni e i dati della Protezione Civile: 3.455 contagi, 140 morti e 9.305 guariti. Ieri erano 5.753 nuovi casi di Covid-19 e 93 decessi, il numero più basso dall’ottobre scorso. Le terapie intensive sono 25 in meno, scendono di 110 unità i ricoveri.

Il bollettino sul coronavirus di oggi 17 maggio in pdf

Coronavirus in Italia oggi, il bollettino del 17 maggio 2021

Sono quindi 3.455 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.  Si tratta del numero più basso addirittura dal 6 ottobre 2020, praticamente agli albori della seconda ondata. Ieri erano stati 5.753. Sono invece 140 le vittime in un giorno, 93 ieri. Come sempre il lunedì, crollano anche i tamponi, 118.924, 84 mila meno di ieri. Il tasso di positività tuttavia, a conferma che il calo è concreto, rimane sostanzialmente stabile al 2,9% (ieri 2,8%). In aumento invece i decessi, 140 oggi (ieri 93), per un totale di 124.296 vittime dall’inizio dell’epidemia. Nel dettaglio della ripartizione regionale dei casi di coronavirus di oggi secondo il bollettino degli enti locali è questa:

  • in Abruzzo ci sono 20 nuovi casi e 3 morti; il totale dei tamponi ammonta a 787 e il tasso di positività è al 2.54%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 614952;
  • La Basilicata ha 18 nuovi casi e nessun morto; il totale dei tamponi ammonta a 284 e il tasso di positività è al 6.34%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 261680;
  • in Calabria ci sono 71 nuovi casi e 4 morti; il totale dei tamponi ammonta a 1.621 e il tasso di positività è al 4,38%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 794986;
  • La Campania ha 550 nuovi casi e 28 morti; il totale dei tamponi ammonta a 7429 e il tasso di positività è al 7.40%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 2507174;
  • in Emilia-Romagna ci sono 342 nuovi casi e 9 morti; il totale dei tamponi ammonta a 7384 e il tasso di positività è al 4.63%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 2128490;
  • in Friuli Venezia Giulia ci sono 16 nuovi casi e nessun morto; il totale dei tamponi ammonta a 1216 e il tasso di positività è all’1.32%; le dosi di vaccino in totale sono 562549;
  • Il Lazio ha 388 nuovi casi e 17 morti; il totale dei tamponi ammonta a 10545 e il tasso di positività è al 3.68%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 2648978;
  • in Liguria ci sono 51 nuovi casi e 5 morti; il totale dei tamponi ammonta a 3389 e il tasso di positività è al 1.50%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 788448;
  • la Lombardia ha 675 nuovi casi e 13 morti; il totale dei tamponi ammonta a 20822 e il tasso di positività è al 3.24%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 4773769;
  • Nelle Marche ci sono 53 nuovi casi e morti; il totale dei tamponi ammonta a 621 e il tasso di positività è all’8.53%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 729135;
  • in Molise ci sono 1 nuovi casi e zero morti; il totale dei tamponi ammonta a 174 e il tasso di positività è al  0.57%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 153309;
  • in Piemonte ci sono 207 nuovi casi e 10 morti; il totale dei tamponi ammonta a 4080 e il tasso di positività è al 5.07%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 2035110;
  • La provincia di Bolzano ha 7 nuovi casi e nessun morto; il totale dei tamponi ammonta a 191 e il tasso di positività è al 3.66%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 251125;
  • La provincia di Trento ha 15 nuovi casi e 2  morti; il totale dei tamponi ammonta a 204 e il tasso di positività è al  7.35%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 239604;
  • in Puglia ci sono 145 nuovi casi e 21 morti; il totale dei tamponi ammonta a 4330 e il tasso di positività è al 3.35%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 1872661;
  • La Sardegna ha 23 nuovi casi e 4 morti; il totale dei tamponi ammonta a 4884 e il tasso di positività è al 0.47%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 673013;
  • in Sicilia ci sono 299 nuovi casi e 4 morti; il totale dei tamponi ammonta a 12497 e il tasso di positività è al 2.39%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 1981148;  
  • in Toscana ci sono 382 nuovi casi e morti; il totale dei tamponi ammonta a 6947 e il tasso di positività è al 5.50%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 1680721;
  • L’Umbria ha 15 nuovi casi e 1 morto; il totale dei tamponi ammonta a e il tasso di positività è al%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono; 406612
  • in Valle d’Aosta ci sono 9 nuovi casi e 1 morto; il totale dei tamponi ammonta a 77 e il tasso di positività è al 11.66%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 59589;
  • Il Veneto ha 173 nuovi casi e 2 morti; il totale dei tamponi ammonta a 9147 e il tasso di positività è all’1.89%; le dosi di vaccino somministrate in totale sono 2310865;

Sempre in discesa i ricoveri: le terapie intensive sono 25 in meno (ieri -26) con 69 ingressi del giorno, e scendono a 1.754, mentre i ricoveri ordinari calano di 110 unità (ieri -359), e sono 12.024 in tutto. Le regioni con più casi sono la Lombardia (675), la Campania (550), il Lazio (388). Seguono la Toscana (382), l’Emilia-Romagna (342) e la Sicilia (299).

17 maggio 2021: il bollettino sul coronavirus in Lombardia, Sicilia e Liguria

In Lombardia nelle ultime 24 ore i nuovi casi di coronavirus sono 675, emersi a seguito di 20.822 tamponi effettuati (3,2%). I decessi sono invece stati 13, con il numero complessivo dei morti da inizio emergenza che sale a 33.360. I guariti/dimessi sono 938 (il totale complessivo si assesta a quota 754.566). Continuano a diminuire la pressione sulle strutture ospedaliere, con i ricoverati nelle terapie intensive che calano di altri 11 pazienti per arrivare a un numero complessivo di 371, mentre i ricoverati negli altri reparti sono 2.028 (-25).

Scende invece a 51 il numero dei nuovi contagi in Liguria, secondo il bollettino diffuso oggi dalla Regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 2.091 tamponi molecolari e 1.298 antigenici rapidi. In ospedale continua il calo dei ricoveri: sono 319 i pazienti covid, 12 in meno di ieri. In terapia intensiva ci sono 52 pazienti. I nuovi decessi sono 5: sale a 4.287 il numero delle vittime da inizio emergenza. Sul fronte vaccini, dei 837.920 consegnati, ne sono stati somministrati 793.205, ovvero il 95%.

Sono infine 299 i nuovi positivi al coronavirus in Sicilia, su 12.497 tamponi processati, con una incidenza del 2,4 %, in leggero aumento rispetto a ieri, quando la percentuale si attestava al 2,1%. La Regione è sesta per numero di contagi giornalieri. Le vittime sono state 4 e portano il totale a 5.667. Gli attuali positivi sono 16.696, con un decremento di 463 casi. I guariti oggi sono 758. Negli ospedali i ricoverati sono 920, 10 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 112, sei in meno rispetto a ieri. La distribuzione tra le province vede Palermo con 60 casi, Catania 70, Messina 38, Siracusa 14, Trapani 10, Ragusa 73, Caltanissetta 9, Agrigento 15, Enna 10.

Coronavirus Italia oggi, il bollettino del 17 maggio in Piemonte, in Sardegna e in Calabria

Sono 207 i nuovi casi positivi al Covid riportati oggi dal bollettino dell’Unità di crisi della Regione Piemonte. Il tasso è dell’1,9% rispetto ai 10.945 tamponi diagnostici processati (6.865 antigenici); quota di asintomatici è pari al 44,4%. In terapia intensiva ci sono due ricoverati in più rispetto a ieri, il, totale risale a 240; negli altri reparti -71, i pazienti sono in tutto 1179. Dieci i decessi registrati, di cui 1 oggi, il totale da inizio pandemia è di 11.514. Le persone in isolamento domiciliare sono 9.009, i guariti +634, gli attualmente positivi 10.418.

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 763.048 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 828.659 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 64.703 (+71 rispetto a ieri), quelle negative 698.345. Il tasso di positività, con 1.621 tamponi, è del 4,38%. Quattro le vittime (1.120). Nuovo calo (-5) per i ricoveri in area medica (356) e lieve aumento (+2) per quelli in terapia intensiva (23). Netta flessione degli isolati a domicilio (-596, 11.405) e forte aumento (+666) dei guariti (51.799). In calo i casi attivi (11.784), scesi di 599. Il maggior numero dei casi di oggi sono in provincia di Reggio Calabria con 54; ci sono poi le province di Cosenza (9) e Catanzaro (8) mentre nessun caso è registrato nel crotonese e nel vibonese.

Ancora in calo infine i dati del contagio da coronavirus in Sardegna: sono 23 i nuovi casi, secondo quanto accertato dall’Unità di crisi regionale, 4 i decessi, 4.884 i tamponi in più eseguiti. Sono 211 (-1) i pazienti ricoverati in ospedale, 39 in terapia intensiva.

Le persone in isolamento domiciliare sono 13.991, 189 quelle in più guarite. Dei 56.155 casi positivi complessivamente accertati, 14.667 (+5) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.531 (+2) nel Sud Sardegna, 5.090 a Oristano, 10.799 (+9) a Nuoro, 17.053 (+10) a Sassari. Secondo quanto riportato dall’Unità di crisi, non si registrano nuove positività per la provincia di Oristano, che segna complessivamente tre casi in meno in seguito a un riallineamento del dato.

17 maggio 2021: il bollettino sul coronavirus oggi in Campania, Molise e in Abruzzo

Sono 550 i positivi del giorno in Campania, di cui 151 sintomatici, su 7.429 tamponi molecolari processati. Questi i dati trasmessi dall’unità di crisi regionale. Si registra il decesso di 28 persone, 15 nelle ultime 48 ore, mentre sono 1.593 i guariti. Da inizio emergenza sono morti in Campania 6.844 pazienti, mentre i guariti sono stati in totale 326.771. Ci sono 95 persone ricoverate in terapia intensiva, quattro meno di ieri, su 656 posti letto disponibili, e 1.166 in degenza, otto meno di ieri, su 3.160 posti letto complessivamente disponibili.

Nelle ultime 24 ore in Abruzzo si sono invece registrati 20 nuovi casi positivi al Covid 19, numero che porta complessivamente a 73.262 i casi registrati dall’inizio dell’emergenza. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 6, tutti residenti in provincia di Chieti. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 3 nuovi casi, che sale a 2.457. Uno dei casi odierni e’ riferito a un decesso avvenuto nei giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 63.928 dimessi/guariti (+108 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 6.877 (-51 rispetto a ieri).

infine crollano i contagi da Covid-19 in Molise. La situazione è in costante miglioramento, lo confermano i dati della settimana appena passata. In sette giorni i nuovi positivi sono stati 81 su 3.602 tamponi processati, nella settimana precedente erano stati 125 su 3.717 tamponi. Il tasso di positività scende dal 3,3 al 2,2 per cento. Per la prima volta il numero degli attualmente positivi è oggi sotto quota 300 (sono 296 i contagiati, 149 in meno rispetto a lunedì scorso).

Coronavirus Italia oggi, il bollettino del 17 maggio nel Lazio e in Emilia-Romagna

Sono 32.744 i casi positivi al Covid-19 nel Lazio. Di questi, 30.946 sono in isolamento domiciliare 1.563 sono ricoverati non in terapia intensiva, 235 sono ricoverati in terapia intensiva (-1 rispetto a ieri), 8.023 sono deceduti e 296.095 sono guariti.  Contagi ancora in netto calo: oggi su 10545 tamponi molecolari (-643) e oltre 4mila antigenici per un totale di quasi 15mila test, si registrano 388 nuovi casi positivi (-189), 17 decessi (+3), 1054 guariti, 1563 ricoverati (+15), 235 le terapie intensive (-1). Diminuiscono i casi e le terapie intensive, aumentano ricoveri e decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi e’ al 3,6%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende al 2,6%. I casi a Roma città sono a quota 211. Il numero complessivo dei contagi e’ il piu’ basso da oltre sette mesi.

Dall’inizio dell’epidemia da coronavirus in Emilia-Romagna invece si sono registrati 379.918 casi di positività, 342 in più rispetto a ieri, su un totale di 11.094 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore”. Lo ha riferito la Regione nel consueto bollettino sull’emergenza: “La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,1 per cento: un valore peraltro non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo”. E ancora: “Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 2.182.139 dosi; sul totale, 723.802 sono seconde dosi, e cioe’ le persone che hanno completato il ciclo vaccinale”

17 maggio 2021, il bollettino sul coronavirus in  Valle d’Aosta e Friuli-Venezia Giulia

Nelle ultime 24 ore c’è stato un decesso a causa del Covid-19 e sono stati rilevati 9 nuovi casi positivi in Valle d’Aosta su 77 persone sottoposte a tampone. Il totale delle vittime dall’inizio della pandemia sale a 468. E’ quanto emerge dal Bollettino di aggiornamento dell’emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell’Usl. Il numero di contagiati scende a 442, 9 in meno di ieri. I ricoverati all’ospedale Parini sono attualmente 25 di cui tre in terapia intensiva. I guariti sono 17.

Oggi invece in Friuli Venezia Giulia su 1.216 tamponi molecolari sono stati rilevati 15 nuovi contagi mentre non si registra alcun decesso. Scendono a 15 i ricoveri nelle terapie intensive mentre restano 72 quelli in altri reparti. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Sono complessivamente 3.768 le vittime: 806 a Trieste, 1.999 a Udine, 672 a Pordenone e 291 a Gorizia. I totalmente guariti sono 91.426 e le persone in isolamento oggi scendono a 5.621.

Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono infatti risultate positive complessivamente 106.521: 21.062 a Trieste, 50.519 a Udine, 20.807 a Pordenone, 12.943 a Gorizia e 1.190 da fuori regione. Nessun positivo, invece, nelle residenze per anziani, così come non risultano esserci contagi tra gli operatori sanitari all’interno delle stesse strutture. Sul fronte del Sistema sanitario regionale si registrano nell’Azienda sanitaria universitaria le positività di un infermiere e un ausiliario.

Coronavirus Italia oggi, il bollettino dei casi di Covid-19 in Puglia e Trentino

Oggi in Puglia su 4.330 test effettuati, sono stati registrati 145 casi positivi, con una incidenza del 3,3% (ieri era del 5,8%). Sono stati anche registrati 21 decessi (ieri 8). I ricoverati sono 1.223 (28 in meno di ieri). Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.385.103 test. Sono 37.627 i pugliesi attualmente positivi (1.091 in meno di ieri), sul totale di 246.494 contagiati dall’inizio della pandemia. Sono 202.584 i pazienti guariti, con un incremento di 1.215 in 24 ore.

I nuovi contagi sono 23 in provincia di Bari, 23 in provincia di Brindisi, 11 nella provincia BAT, 33 in provincia di Foggia, 52 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. I decessi sono 3 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 6 in provincia BAT, 8 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto. Complessivamente i pugliesi morti per Covid dall’inizio della pandemia sono 6.283.

Altri due decessi per Covid-19 invece in Trentino. Si tratta di due donne, entrambe decedute in ospedale, l’età media è di 82 anni. Migliora ulteriormente la situazione dei ricoveri ospedalieri: ieri ci sono state 2 dimissioni e 1 solo nuovo ingresso. Il totale dei pazienti ricoverati è pertanto pari a 62, di cui 15 in rianimazione.

Nel rapporto dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari si registrano anche 15 nuovi contagi: 4 sono emersi da tamponi molecolari (204 quelli analizzati ieri, tutti all’ospedale Santa Chiara) e 11 all’antigenico (ieri sono stati notificati all’azienda 153 test rapidi). Nel dettaglio, fra i nuovi contagi ci sono 2 bambini fra i 3 ed i 5 anni, mentre ce ne sono 3 in fascia 60-69 anni, 2 tra 70-79 anni e 1 di 80 e più anni. Le classi in quarantena ieri erano 85. I guariti sono 28, cifra che porta il totale da inizio pandemia a 42.810.

17 maggio 2021: il bollettino della Toscana e delle Marche

In Toscana sono 237.151 i casi di positività al Coronavirus, 382 in più rispetto a ieri (365 confermati con tampone molecolare e 17 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 216.579 (91,3% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 6.947 tamponi molecolari e 2.103 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,2% è risultato positivo. Sono invece 3.821 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 10% è risultato positivo.

Gli attualmente positivi sono oggi 14.031, -1,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.031 (14 in più rispetto a ieri), di cui 178 in terapia intensiva (3 in più). Sono 15 i nuovi decessi: 9 uomini e 6 donne con un’età media di 74,1 anni. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nell’ultima giornata invece i test hanno rilevato 53 positivi al coronavirus nelle Marche su 621 nuove diagnosi (8,5%) Nel percorso antigenico, in base a 186 test riscontrati 4 positivi (2%). Lo comunica il Servizio Sanità della Regione: nelle ultime 24 ore testati in tutto “1.276 tamponi: 621 nel percorso nuove diagnosi (di cui 186 nello screening antigenico) e 655 nel percorso guariti”.

Tra i 53 positivi 14 sono in provincia di Macerata, 11 in provincia di Ancona, 11 in provincia di Pesaro-Urbino, 9 in provincia di Ascoli Piceno, 6 nel Fermano e 2 da fuori regione. Tra i contagiati, 17 persone con sintomi. I casi comprendono contatti in setting domestico (8), contatti stretti di casi positivi (16), in setting lavorativo (1), in setting assistenziale (1), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (3). Per altri 7 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Coronavirus Italia oggi, il bollettino dei casi in Veneto e in Alto Adige

Sono quindi 2 i morti da coronavirus registrati oggi in Veneto. I nuovi contagi sono 277, per un totale di 15.616 attuali positivi. I dimessi/guariti sono 553. C’è un nuovo ingresso in terapia intensiva, per un totale di 95 ricoverati. L’incidenza dei positivi sui tamponi fatti, spiega il presidente Luca Zaia, è del’1.89%. “Avendo avuto 24-25 positivi per provincia – sottolinea – e un totale di 173 positivi, questo ci porta ad avere meno contact tracing e quindi meno tamponi fatti”.

Un altro giorno – è il sesto consecutivo – senza decessi invece per il Covid-19 in Alto Adige. Lo segnala l’Azienda sanitaria provinciale i cui laboratori, nelle ultime 24 ore, hanno anche accertato solo 7 nuovi casi positivi. Di questi, uno è stato rilevato sulla base di 191 tamponi pcr (di cui 59 nuovi test) e 6 sulla base di 792 test antigenici. I pazienti Covid-19 ricoverati sono 8 (+1) nelle terapie intensive, 18 nei normali reparti ospedalieri e 17 nelle strutture private convenzionate. Le persone in quarantena o in isolamento domiciliare sono 2.034, mentre i guariti totali sono 71.603 (31 in più rispetto ad ieri).

17 maggio 2021: i nuovi casi di Covid-19 in Basilicata e Umbria

In Basilicata sono poi 18 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 (16 sono residenti), su un totale di 284 tamponi molecolari, e non si registrano decessi. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino quotidiano. I lucani guariti o negativizzati sono 198. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi sono 4.787 (-182), di cui 4.672 in isolamento domiciliare. Sono 19.723 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 543 quelle decedute.

I ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane sono 115 (-1): al San Carlo di Potenza 31 nel reparto di malattie infettive, 31 in pneumologia, 4 in medicina d’urgenza, 5 in medicina interna Covid, 4 in terapia intensiva; all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera 24 nel reparto di malattie infettive, 12 in pneumologia, 0 in medicina interna Covid e 4 in terapia intensiva. In calo il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva, sono 8 (-1). Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 343.892 tamponi molecolari, di cui 315.633 sono risultati negativi, e sono state testate 197.603 persone.

Sono stati invece 15 i nuovi positivi al Covid individuati in Umbria tra domenica e lunedì. Secondo quanto riporta il sito della Regione, accertati 70 guariti e un altro morto, 1.378 dall’inizio della pandemia. Ancora in calo gli attualmente positivi, ora 2.327, 56 in meno nell’ultimo giorno. Sono stati analizzati 570 tamponi e 431 test antigenici. Il tasso di positività è quindi dell’1,49 per cento sul totale (1,58 lunedì della scorsa settimana) e del 2,6 per cento sui soli molecolari (era il 3 per cento). Ancora in calo i ricoverati nei reparti ordinari degli ospedali, 131, nove in meno nell’ultimo giorno, 17 dei quali, uno in più nelle terapie intensive.

Anche chi è vaccinato deve indossare la mascherina?

“Due persone vaccinate, che hanno avuto la copertura, possono non indossare la mascherina. Per tutti gli altri sì. Se una persona vaccinata è in presenza di persone non vaccinate è bene che la porti, a protezione delle persone non vaccinate”. Così a Buongiorno, su Sky TG24 Walter Ricciardi, presidente della Federazione mondiale Sanità pubblica. Ricciardi ha inoltre sottolineato che “si sta ragionando su quali sono i parametri migliori per guidare questa nuova fase, che prevede una bassa letalità e una ridotta circolazione del virus. Nel passato si era molto attenti perché c’erano tante persone vulnerabili e nel momento in cui il virus circolava molto era sicuro che ci sarebbero stati tanti morti. In questo momento la decisione non è presa, però si può cominciare a guardare ad altri indicatori”.

“Se si basano le decisioni sulle evidenze scientifiche – ha quindi rilevato l’esperto – può essere evitato tutto, se invece vengono basate sulla pancia o sull’irrazionalità, come è stato in alcuni Paesi e in alcune nostre aree del Paese è chiaro che poi si paga un prezzo”.

Coronavirus: i dati del ministero della Salute di ieri e il bollettino in pdf

Ieri invece sono stati 5.753 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Italia, in calo rispetto al giorno prima quando erano stati 6.659, per un totale di 4.159.122 dall’inizio dell’epidemia. Sono stati 93 i decessi, in flessione rispetto ai 136 del giorno prima. Quello di ieri sulla mortalità è stato il dato più basso dallo scorso ottobre. Quanto ai tamponi effettuati, ieri sono stati 202.573 rispetto ai 294.686 del giorno prima, con un rapporto tamponi-positivi al 2,8 per cento. Il numero degli attualmente positivi era di 328.882, in diminuzione di 3.948 unità rispetto al giorno prima.

Il bollettino sul coronavirus del 16 maggio 2021 in pdf

I dimessi/guariti ieri erano 9.603, per un totale di 3.706.084 dall’inizio dell’epidemia. Erano 1.779 le persone ricoverate in terapia intensiva, 26 in meno rispetto al giorno prima. Erano infine 12.134 le persone ricoverate nei reparti ordinari, 359 in meno rispetto al giorno prima. A livello territoriale, quindi, le Regioni con il maggior numero di contagi sono Campania (919), Lombardia (796), Lazio (577) e Toscana (506).

Leggi anche: