5 maggio, il bollettino sul coronavirus in Italia oggi: 10.585 contagiati, 267 morti e 17.072 guariti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il bollettino del ministero della Salute sull’emergenza coronavirus in Italia di oggi, 5 maggio 2021, con i casi di Covid-19 nelle regioni e e i dati della Protezione Civile: 10.585 contagiati, 267 morti
e 17.072 guariti. Ieri 9.116 contagiati, 305 morti, 18.477 guariti.

Il bollettino sul coronavirus di oggi 5 maggio 2021 in pdf

Coronavirus Italia oggi, il bollettino del 5 maggio 2021

Sono quindi 10.185 i nuovi contagi da Covid-19, in risalita di oltre mille casi rispetto a ieri, con 327 mila tamponi (+12 mila), con un tasso di positività che sale, dunque, al 3,2% (dal precedente 2,9%). I pazienti in terapia intensiva per coronavirus in Italia passano nelle ultime ventiquattro ore da 2.423 a 2.368, -55 da ieri.  Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 17.520 persone, in calo di 656 unità rispetto a ieri. Sono i dati del bollettino odierno del ministero della Salute che registra anche 267 decessi (-38). Nel dettaglio infatti la ripartizione regionale dei casi di coronavirus di oggi secondo il bollettino degli enti locali è questa:

  • in Lombardia ci sono 1557 nuovi contagi e 32 morti; i tamponi totali sono 50.251 e il tasso di positività è al 3.10%; i vaccini totali sono 3758392;
  • il Lazio ha 838 nuovi casi di positivi al coronavirus e 39 morti; i tamponi totali sono 1.816 e il tasso di positività è al 4.78%; i vaccini totali sono 2073059;
  • in Piemonte ci sono 947 nuovi casi e morti; i tamponi totali sono 10647 e il tasso di positività è all’8.89% ; i vaccini totali sono 1651320;
  • in Emilia-Romagna ci sono 561 nuovi contagi e 17 morti; i tamponi totali sono 18034 e il tasso di positività è al 3.11%; il totale dei vaccini è 1752745;
  • La Campania ha 1.447 nuovi casi di coronavirus e 24 morti; i tamponi totali sono 14382 e il tasso di positività è al 6,62%. I vaccini totali sono 1892751;
  • in Calabria ci sono 284 nuovi casi e 6 morti; i tamponi sono 3577; il tasso di positività è al 7.94%; i vaccini totali sono 604790;
  • nelle Marche ci sono 278 nuovi positivi; i tamponi sono 3945; il tasso di positività è al 7.05% e i vaccini totali sono 592714;
  • L’Abruzzo ha 192 nuovi casi di coronavirus e 2 morti; i tamponi totali sono 4609 e il tasso di positività è al 4.17%; i vaccini totali sono 486712;
  • in Puglia ci sono 1.171 nuovi positivi e 12 morti; i tamponi totali sono 12.351 e il tasso di positività è al 9,4%; i vaccini totali sono 1404762;
  • in Veneto ci sono 745 nuovi positivi e 12 morti; i tamponi totali sono e il tasso di positività è al %; i vaccini totali sono 1835168;
  • la Toscana ha 744 nuovi positivi; i tamponi sono 15579 e il tasso di positività è al 4.78%; i vaccini totali sono 1336091;
  • La Basilicata conta 175 nuovi positivi e 1 morto; i tamponi totali sono 1757, il tasso di positività è al 9.96% e i vaccini totali sono 203173;
  • in Valle d’Aosta ci sono 25 nuovi casi e 1 morto; i tamponi sono 254, il tasso di positività è al 4.72%; i vaccini totali sono 48782;
  • in Friuli-Venezia Giulia ci sono 174 nuove positività e 3 morti; i tamponi sono 10.568 e il tasso di positività è al 1,75%; i vaccini totali sono 448529;
  • L’Umbria ha 131 nuovi positivi e 3 morti; i tamponi totali sono 3376 e il tasso di positività è al 3.88%; i vaccini totali sono 325974;
  • in Sardegna ci sono 166 nuovi positivi e 5 morti; i tamponi sono 3564 e il tasso di positività è al 4.66%; i vaccini totali sono 541980;
  • la Liguria ha 194 nuovi contagi e 9 morti; i tamponi sono 4708 e il tasso di positività è al 4.12%; i vaccini totali sono 635206;  
  • in Sicilia ci sono 782 nuovi positivi e 24 morti; i tamponi sono 27072 e il tasso di positività è al 2.89%; i vaccini totali sono 1544066;
  • il Molise ha 30 contagi in più e 1 morto; i tamponi sono 849 e il tasso di positività è al 3.53%; i vaccini totali sono 124249;
  • La provincia di Bolzano ha 69 nuovi contagi e 3 morti; i tamponi sono 1062, il tasso di positività è al 6.50% e i vaccini totali sono 199768;
  • La provincia di Trento ha 63 nuovi contagi e nessun morto; i tamponi totali sono 1192, il tasso di positività è al 5.29% e i vaccini totali sono 194318;

Solo tre Regioni registrano oltre mille casi: la Lombardia 1.157, la Campania 1.447 e la Puglia 1.171. Gli attualmente positivi sono 407.129 (6.760 in meno) con 17.520 ricoverati nei reparti ordinari (-656) e 2.368 in terapia intensiva (-55). Restano in isolamento domiciliare 387.241 pazienti (circa 6mila in meno) mentre sono 17.072 i nuovi dimessi/guariti (18.477 ieri).

Coronavirus Italia oggi, i casi in Lombardia e Sicilia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati 1.557 casi di Covid-19, di cui 72 ‘debolmente positivi’, e 32 morti. Dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione salgono a 33.046. I tamponi processati sono stati 50.251 (di cui 32.403 molecolari e 17.848 antigenici), con un indice di positività al 3%. I guariti/dimessi sono 2.420 (totale complessivo: 731.260, di cui 3.439 dimessi e 727.821 guariti). I pazienti covid in terapia intensiva calano a 519 (-6), mentre i ricoverati a 3.188 (-75). Ieri, a fronte di 39.365 tamponi effettuati, c’erano stati 1.354 contagi (3,4%) e 41 morti.

Secondo i dati del ministero della Salute tra ieri e oggi in Sicilia invece si sono registrati 782 nuovi casi, scoperti grazie a 27.072 tamponi antigenici e molecolari. In calo anche i ricoveri ospedalieri. La provincia con l’incremento più considerevole è quella di Palermo, dove nelle ultime 24 ore sono emersi 217 nuovi positivi. Nelle nove provincie siciliane, pero’, le ultime 24 ore hanno visto la morte di 24 pazienti, mentre le guarigioni nello stesso arco temporale sono state 1.052. Il numero totale degli attuali positivi e’ in discesa per il secondo giorno consecutivo: 24.529, 294 meno di ieri.

5 maggio 2021: il bollettino sul coronavirus in Piemonte, Liguria e Calabria

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 947 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 61 dopo test antigenico), pari al 4,7% di 20.053 tamponi eseguiti, di cui 9. 406 antigenici. Dei 947 nuovi casi, gli asintomatici sono 397 (41,9 %). I casi sono 103 di screening, 628 contatti di caso, 216 con indagine in corso, 14 in Rsa  e Strutture Socio-Assistenziali, 168 in ambito  scolastico e 765 tra la  popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 352.932, di cui 28.464 Alessandria, 16.872 Asti, 10.895 Biella, 50.775 Cuneo, 27.161 Novara, 189.217 Torino, 13.083 Vercelli, 12.50 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.461 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.498 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 175 (- 13 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1896 (-85 rispetto a ieri).

Sono invece 284 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria. In Calabria finora sono stati sottoposti a test 730.160 soggetti per un totale di 789.216 tamponi eseguiti. Le persone risultate positive al coronavirus sono 61.511, quelle negative 668.649. Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 1.046 (+6 rispetto a ieri). I casi confermati oggi sono cosi’ suddivisi: Cosenza 96, Catanzaro 83, Crotone 2, Vibo Valentia 17, Reggio Calabria 86.

Sono infine altri 9 i decessi di persone positive al coronavirus registrati in Liguria, secondo l’ultimo bollettino diffuso dalla Regione. Sale a 4.219 il numero delle vittime da inizio emergenza. Due di questi decessi risalgono al 22 e 26 gennaio, un altro al 30 aprile, 6 invece si sono registrati tra il 1 e il 3 maggio. In ospedale tornano a scendere i ricoveri: 525 i pazienti covid nei nosocomi liguri
24 in meno di ieri. Di questi, 62 sono in terapia intensiva. Sono 194 i nuovi positivi, a fronte di 4.708 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 2.756 tamponi antigenici rapidi. Sul fronte vaccini, dei 706.880 consegnati, ne sono stati somministrati 662.995, ovvero il 94%.

Coronavirus Italia oggi, il bollettino dei casi in Emilia-Romagna, Trentino e Sardegna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 372.817 casi di positività, 561 in più rispetto a ieri, su un totale di 29.978 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’1,9 per cento. Si registrano 17 nuovi decessi. Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono cosi’ distribuiti: 9 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 15 a Parma (invariato), 25 a Reggio Emilia (-2), 29 a Modena (-1), 59 a Bologna (+1), 12 a Imola (+1), 22 a Ferrara (+1), 12 a Ravenna (-1), 7 a Forli’ (+1), 6 a Cesena (invariato) e 17 a Rimini (invariato).

Sono invece 55.146 i casi di positività al coronavirus complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 166 nuovi contagi. In totale sono stati eseguiti 1.201.710 tamponi, per un incremento complessivo di 3.564 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna dunque un tasso di positività del 4,6%. Si registrano cinque nuovi decessi (1.403 in tutto). Sono invece 338 (-16) le persone attualmente ricoverate in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 46 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.863 e i guariti sono complessivamente 37.491 (+354), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’isola sono attualmente cinque.

In Trentino infine nessun decesso per coronavirus nelle ultime 24 ore. Lo dice bollettino odierno dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari che riferisce di 63 nuovi contagi e 141 guariti.
Ieri sono stati analizzati 1.192 tamponi molecolari che hanno permesso di individuare 25 nuovi casi positivi e confermare 17 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.

5 maggio 2021: il bollettino sul coronavirus oggi in Abruzzo, in Campania e nel Lazio

Sono 192 i casi di Covid-19 registrati oggi in Abruzzo e risultati dai 6.636 test eseguiti (4.609 tamponi molecolari e 2.027 test antigenici), con il totale dei contagi che, da inizio emergenza, raggiunge le 71.916 unità. I casi di oggi fanno riferimento a persone di età compresa tra 9 mesi e 91 anni, inclusi 51 giovani sotto i 19 anni: 16 in provincia dell’Aquila, 5 in provincia di Pescara, 18 in provincia di Chieti e 12 in provincia di Teramo.

Del totale dei casi positivi, 17.961 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+51 rispetto a ieri), 18.562 in provincia di Chieti (+71), 17.862 in provincia di Pescara (+29), 16.790 in provincia di Teramo (+38), 554 fuori regione (+2) e 187 (+1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi (un 70enne della provincia di Teramo e di una 49enne della provincia dell’Aquila) e sale a 2.422.

Nel Lazio invece su oltre 17 mila tamponi (+1.816) e quasi 19 mila antigenici per un totale di oltre 36 mila test, si registrano 838 casi positivi (+35), 39 decessi (+3) e +1.880 guariti. Aumentano i casi e i decessi, mentre diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 4%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2%. I casi a Roma città sono a quota 400.

Infine sono 1.447 i nuovi casi di coronavirus emersi ieri in Campania dall’analisi di 21.827 tamponi molecolari. La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi molecolari esaminati è pari al 6,62%. Dei 1.447 nuovi positivi, 417 sono risultati sintomatici o paucisintomatici. Nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 38 nuovi decessi, 24 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 14 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri.

Sono 6.522 le persone morte in Campania da inizio pandemia. I nuovi guariti sono 2.393, il totale dei guariti è 304.273. In Campania sono 122 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.459 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Coronavirus Italia oggi, il bollettino dei contagi in Basilicata, Friuli Venezia Giulia e Valle d’Aosta

Sale a 523 il totale dei decessi in Basilicata dall’inizio della pandemia. Lo fa sapere la task force regionale che segnala 175 nuovi contagi a fronte di 1757 tamponi molecolari processati nelle ultime 24 ore. Nella stessa giornata di ieri un altro decesso, mentre risultano guarite 118 persone. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.053. Sono 17.351 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria. In lieve calo il numero delle persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sceso a 168, di cui 8 in terapia intensiva.

Nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta invece c’è stato un decesso a causa del Covid-19 e sono stati rilevati 25 nuovi casi positivi (a fronte di 142 persone sottoposte a tampone). Il numero complessivo delle vittime dall’inizio della pandemia è 460. E’ quanto emerge dal Bollettino di aggiornamento dell’emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell’Usl. I contagiati attuali sono 630, 55 in meno di ieri. I pazienti ricoverati all’ospedale Parini sono 46, di cui nove in terapia intensiva. I guariti sono 66.

Oggi infine in Friuli Venezia Giulia su un totale di 10.568 test sono state riscontrate 174 positività al Covid 19, pari all’1,64%. Nel dettaglio, su 8.324 tamponi molecolari sono stati rilevati 146 nuovi contagi con una percentuale di positività dell’1,75%; su 2.244 test rapidi antigenici 28 casi (1,25%). I decessi registrati sono 3. I ricoveri nelle terapie intensive restano 33 mentre quelli in altri reparti scendono a 193 (-17). I decessi complessivamente ammontano a 3.723, con la seguente suddivisione territoriale: 794 a Trieste, 1.976 a Udine, 666 a Pordenone e 287 a Gorizia. I totalmente guariti sono 89.669, i clinicamente guariti 5.503, mentre le persone in isolamento sono 6.640.

5 maggio 2021: il bollettino sul coronavirus oggi nelle Marche e in Umbria

Cresce nelle Marche il numero di contagi rilevati rispetto a ieri, ma con più tamponi esaminati. Il servizio Sanità della Regione comunica infatti che nelle ultime 24 ore sono stati testati 4.559 tamponi: 2.546 nel percorso nuove diagnosi (1.932 tamponi molecolari e 614 nello screening con percorso antigenico) e 2.013 nel percorso guariti. Dei 278 casi odierni 61 sono stati infine rilevati in provincia di Macerata dove i positivi da inizio emergenza salgono a 20.305, 80 ad Ancona (32.263), 55 a Pesaro Urbino (21.822), 24 a Fermo (9.855), 41 ad Ascoli Piceno (10.551) e 17 fuori regione (3.841).

Questi casi infatti comprendono 43 soggetti sintomatici, 71 contatti in setting domestico, 89 contatti stretti di casi positivi, cinque contatti in setting lavorativo, due contatti in ambiente di vita/socialità e 21 contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione mentre per altri 47 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Tra i 614 test antigenici effettuati sono stati riscontrati 39 casi con un rapporto positivi/tamponi pari al 6,3% (ieri era al 5%) mentre il rapporto tra contagi e tamponi molecolari si attesta al 14,4% (ieri era al 13,3%). Il tasso di positività nel percorso nuove diagnosi infine è del 10,9% (ieri era del 9,3%).

Ancora un calo di ricoverati Covid invece negli ospedali dell’Umbria, ora 170, 23 meno di martedì, 24 dei quali, quattro in meno, nelle terapie intensive. Emerge dai dati aggiornati sul sito della Regione. Nell’ultimo giorno sono stati accertati 131 nuovi positivi al virus, 215 guariti e tre morti. Gli attualmente positivi scendono a 2.727, 87 in meno nell’ultimo giorno. Sono stati analizzati 3.376 tamponi e 4.697 test antigenici. Il tasso di positività è quindi dell’1,6 per cento sul totale (ieri 0,97) e del 3,8 sui soli molecolari (ieri 2,9).

Coronavirus Italia oggi, i casi in Toscana e in Alto Adige

I nuovi casi di coronavirus registrati nelle 24 ore in Toscana invece sono 744 su 26.800 test di cui 15.579 tamponi molecolari e 11.221 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è poi del 2,78% (8,9% sulle prime diagnosi). Rispetto a ieri il numero dei contagi è aumentato (erano 503),così come anche il numero dei test effettuati (erano 22.393) e il tasso dei nuovi positivi (era 2,25%) .

Infine, l’Alto Adige registra altri tre decessi di pazienti Covid e 92 nuovi casi. Sono risultati positivi infatti 69 di 1062 tamponi pcr e 23 di 6696 test antigienici. Positivi sinora anche 208 di 97566 test nasali e 329 di 347469 ‘tamponcini’ nelle scuole. Continua a scendere il numero dei pazienti Covid, ma non in terapia intensiva: sono infatti 46 (-8) nei normali reparti, 19 nelle cliniche private (invariato) e 7 appunto in terapia intensiva. Sono infine 2273 gli altoatesini in quarantena.

5 maggio 2021: il bollettino sul coronavirus in Puglia e in Veneto

Nelle ultime 24 ore ci sono stati 12 morti per covid in Puglia e su 12.351 test per l’infezione sono stati registrati 1.171 casi positivi,con una incidenza del 9,4%. Dei nuovi casi 434 sono in provincia di Bari, 236 in provincia di Taranto, 99 in provincia di Brindisi, 112 nella provincia BAT, 123 in provincia di Foggia, 169 in provincia di Lecce , 2 casi di residen ti fuori regione sono stati riclassificati e attribuiti. Delle 12 vittime che portano a 6.010 il numero complessivo dei decessi. 3 vivevano in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati fatti 2.273.761 test; 186.819 sono i pazienti guariti e 46.486 sono i casi attualmente positivi, mentre i ricoverati sono al momento 1.742.

Sono invece 745 i nuovi positivi registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, il 2% dei 36 mila tamponi eseguiti. I dati sono stati comunicati dalla Regione. Si conferma il calo del numero dei ricoveri, 28 in meno rispetto a ieri e anche la flessione dei decessi, 12 quelli registrati nelle ultime 24 ore.

I vaccini a scuola

Intanto il virologo Fabrizio Pregliasco, docente dell’Università di Milano, dice sì ai vaccini a scuola.  “Ci sono gli spazi, ci sono gli elementi quindi ben venga la scuola come luogo di vaccinazione come fu fatto nella campagna vaccinale contro l’epatite B degli anni ’90”, ha detto oggi all’AdnKronos Salute. “Sarà un elemento fondamentale – sottolinea Pregliasco – perché i ragazzini con le nuove varianti e con il fatto che comunque subiscono forme non sintomatiche sono elementi di continua possibile diffusione e mantenimento della catena di contagio”.

“È vero che per loro la malattia non è grave – dice il virologo – ma appunto l’immunizzazione dei più piccoli è legata a una riduzione della diffusione del virus e alla possibilità di riprendere la scuola al meglio. Quindi nel momento in cui c’è il vaccino ed è autorizzato, come credo sarà a breve – conclude – diventa importante farlo”.

Quali regioni vaccinano di più

Il Veneto è ancora, con 91 punti su 100, la Regione più avanti nell’indice regionale dei vaccini elaborato settimanalmente da YouTrend, secondo i dati aggiornati al 3 maggio. Seguono, tra 85 e 90 punti, la Provincia autonoma di Trento e la Lombardia, mentre continua a essere ultima la Sicilia (56 punti su 100). A essere cresciute di più rispetto a una settimana fa sono quindi Puglia e Abruzzo, entrambe di 10 punti.

Sono intanto 41.688 le dosi di vaccino somministrate ieri in Veneto, dato che porta il totale delle inoculazioni a quota 1.835.369. Le prime dosi sono state 31.753, per un totale di 1.271.901 (25,7% popolazione) mentre i cicli completati hanno raggiunto quota 563.468 (9.935 quelli di ieri), pari all’11,2%. La quota di ultra80enne con almeno una dose sale al 96%, quella della fascia 70-79 al 75,2% e quella 60-69 al 38,4%. La scorsa settimana è stato intanto raggiunto per la prima volta l’obiettivo delle 500.000 somministrazioni giornaliere. Rispetto agli obiettivi del Piano Figliuolo, comunque, l’Italia ha accumulato un deficit di 2,6 milioni di dosi dal 10 marzo.

I dati sul coronavirus di ieri, 4 maggio 2021

Ieri invece erano 9.116 i positivi al test del coronavirus in Italia in 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Il giorno prima erano stati 5.948. Erano invece 305 le vittime in un giorno (il giorno prima 256). 315.506 invece i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati il 4 maggio in Italia. Il giorno prima i test erano stati 121.829. Il tasso di positività ieri era del 2,9%% (il giorno prima era al 4,9%, quindi il 2% in più).

Il bollettino sul coronavirus in Italia di oggi, 4 maggio 2021, in pdf

La regione con più casi nuovi di contagio era invece la Lombardia (+1.354), seguita dalla Campania (+1.331), dalla Puglia (+1.028), dalla Sicilia (+902) e dal Lazio (+803). I casi totali da inizio pandemia erano infine 4.059.821. I dimessi/guariti 3.524.194, con un incremento rispetto al giorno prima di 18.477 unità. In calo ieri anche gli attuali positivi, -9.669, per un totale complessivo di 413.889. In isolamento domiciliare risultavano infine 393.290 persone.

Leggi anche: