Coronavirus in Italia oggi, il bollettino del 23 aprile: 14.761 contagiati, 342 morti e 21.069 guariti

23 aprile 2021 coronavirus italia oggi bollettino
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il bollettino del ministero della Salute sul coronavirus di oggi, 23 aprile 2021, con gli ultimi aggiornamenti sull’emergenza Covid-19 con i dati della Protezione Civile: 14.761 contagiati, 342 morti e 21.069 guariti. Ieri 16.232 morti, 360 morti, 19.125 guariti. Le terapie intensive erano 55 in meno, i ricoveri erano 690 in meno.

Il bollettino sul coronavirus di oggi, 23 aprile 2021

Sono quindi 14.761 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 13.844. Sono invece 342 le vittime in un giorno (ieri 360). I tamponi totali sono 315.700 e il tasso di positività è al 4,7% (+0,2%). Sono 16.829.814 le dosi di vaccino somministrate in totale. Sono 315.700 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 364.804. Il tasso di positività è del 4,7%, in aumento rispetto al 4,4% di ieri.

Il bollettino sul coronavirus di oggi 23 aprile in pdf

Intanto l’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza ha deciso la zona rossa per la Sardegna e l’area arancione per Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta. In zona gialla province di Trento e Bolzano, Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Lazio, Toscana, Umbria, Molise, Abruzzo, Marche, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Campania. Nel dettaglio la ripartizione regionale dei casi di coronavirus di oggi:

  • in Lombardia ci sono 2304 nuovi contagi e 57 morti; i tamponi totali sono e il tasso di positività è al%; i vaccini totali sono 2693407;
  • il Lazio ha 1221 nuovi casi di positivi al coronavirus e 23 morti; i tamponi totali sono e il tasso di positività è al%; i vaccini totali sono 1638894;
  • in Piemonte ci sono 1099 nuovi casi e  morti; i tamponi totali sono 10099 e il tasso di positività è al 10.88% ; i vaccini totali sono 1325860;
  • in Emilia-Romagna ci sono 1104 nuovi contagi e 13 morti; i tamponi totali sono 15577 e il tasso di positività è al 7.09%; il totale dei vaccini è 1399216;
  • La Campania ha 1970 nuovi casi di coronavirus e 49 morti; i tamponi totali sono 12967 e il tasso di positività è al 9.11%. I vaccini totali sono 1429032;
  • in Calabria ci sono 610 nuovi casi e 8 morti; i tamponi sono 4489; il tasso di positività è al 13.59%; i vaccini totali sono 434621;
  • nelle Marche ci sono 326 nuovi positivi; i tamponi sono 3673; il tasso di positività è all’8.88% e i vaccini totali sono 464030;
  • L’Abruzzo ha 158 nuovi casi di coronavirus e 5 morti; i tamponi totali sono 4598 e il tasso di positività è al 3.44%; i vaccini totali sono 365054;
  • in Puglia ci sono 1692 nuovi positivi e 64 morti; i tamponi totali sono 13345 e il tasso di positività è al 12.68%; i vaccini totali sono 1082261;
  • in Veneto ci sono 1035 nuovi positivi e 20 morti; i tamponi totali sono 15931 e il tasso di positività è al 6.50%; i vaccini totali sono 1415338;
  • la Toscana ha 1003 nuovi positivi e zero morti; i tamponi sono 13880 e il tasso di positività è al 7.23%; i vaccini totali sono 1091841;
  • La Basilicata conta 187 nuovi positivi e 2 morti; i tamponi sono 1627, il tasso di positività è all’11.49% e i vaccini totali sono 148448;
  • in Valle d’Aosta ci sono 45 nuovi casi e 1 morto; i tamponi sono 163, il tasso di positività è al 16.61%; i vaccini totali sono 37878;
  • in Friuli-Venezia Giulia ci sono 124 nuove positività e 10 morti; i tamponi sono 5198 e il tasso di positività è al 2.39%; i vaccini totali sono 366865;
  • L’Umbria ha 134 nuovi positivi e 2 morti; i tamponi totali sono 2402 e il tasso di positività è al 5.58%; i vaccini totali sono 257693;
  • in Sardegna ci sono 267 nuovi positivi e 6 morti; i tamponi sono 3635 e il tasso di positività è al 7.35%; i vaccini totali sono 434107;
  • la Liguria ha 370 nuovi contagi e 10 morti; i tamponi sono 4777 e il tasso di positività è al 4.92%; i vaccini totali sono 2693407; 
  • in Sicilia ci sono 930 nuovi positivi e 24 morti; i tamponi sono 26886 e il tasso di positività è al 3.46%; i vaccini totali sono 1218910;
  • il Molise ha 19 contagi in più e un morto; i tamponi sono 759 e il tasso di positività è al 2.50%; i vaccini totali sono 101388;
  • La provincia di Bolzano ha 53  nuovi contagi e nessun morto; i tamponi sono 863, il tasso di positività è al 6.14% e i vaccini totali sono 164940;
  • La provincia di Trento ha 96 nuovi contagi e nessun morto; i tamponi sono 1346, il tasso di positività è al 7.13% e i vaccini totali sono 149707;

I casi di coronavirus di oggi 23 aprile in Lombardia, Sicilia e Liguria

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati 2.304 casi di Covid-19, di cui 97 ‘debolmente positivi’, e 57 morti. In totale dall’inizio dell’epidemia i decessi sono 32.569. I tamponi effettuati sono stati 46.840 (di cui 30.166 molecolari e 16.674 antigenici), con un indice di positività al 4,9%. I guariti/dimessi sono 3.545 (totale complessivo: 702.119, di cui 4.221 dimessi e 697.898 guariti). I pazienti covid in terapia intensiva calano a 644 (-9), mentre i ricoverati a 4.185 (-167). Ieri, a fronte di 52.170 tamponi effettuati, si erano registrati 2.509 contagi e 54 morti, con un indice di positività del 4,8%.

Sono poi 930 i nuovi positivi al coronavirus in Sicilia su 26.886 tamponi processati, con una incidenza del 3,4%. La Regione è nona per numero di contagi giornalieri. Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 24 e portano il totale a 5.265. Il numero degli attuali positivi è di 25.284, con decremento di 344 casi rispetto a ieri. I guariti sono 1.250. Negli ospedali i ricoverati sono 1.409, 13 meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 177, uno in meno rispetto a ieri. La distribuzione dei nuovi casi tra le province, vede Palermo con 234 positivi, Catania 264, Messina 59, Siracusa 121, Trapani 48, Ragusa 30, Caltanissetta 76, Agrigento 74, Enna 24.

Sono altri 10 invece i nuovi decessi di persone positive al Covid registrati nel bollettino odierno, diffuso da Regione Liguria. Le vittime da inizio emergenza sono salite a 4.119. Scendono ulteriormente i ricoveri ospedalieri: al momento, nei nosocomi della Liguria ci sono 613 pazienti Covid, 20 in meno di ieri. Di questi, 70 sono in terapia intensiva. Il report segnala anche 370 nuovi casi; nelle ultime 24 ore effettuati 4.777 tamponi molecolari e 2.744 antigenici rapidi. Sul fronte vaccini, dei 589.290 consegnati, ne sono stati somministrati 530.221, ovvero il 90%.

Covid-19, i casi nel bollettino di oggi 23 aprile 2021 in Campania, Emilia-Romagna e Piemonte

In Campania nelle ultime 24 ore sono 1970 (687 sintomatici) i casi positivi su 19653 tamponi molecolari esaminati. Secondo i dati dell’Unità di crisi della Regione Campania, l’indice di positività aumenta se pure in maniera lieve: se infatti ieri era pari al 9,52%, oggi sale al 10.02%. Ad aumentare è anche il numero dei decessi che arriva a 49 (ieri 26) – 27 deceduti nelle ultime 48 ore e 22 in precedenza ma registrati ieri – mentre i guariti sono 1913. In crescita i ricoveri in terapia intensiva, oggi sono 146 i posti letto occupati mentre ieri erano 143. Calano, invece, i posti letto occupati in degenza: oggi 1513 e ieri 1541.

Sono invece 1.104 i nuovi casi di positività al coronavirus riscontrati nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna sulla base di 28.254 tamponi refertati, fra molecolari e antigenici. Prosegue il calo dei ricoveri e si contano 13 nuovi morti. Dei nuovi positivi, 454 sono asintomatici, individuati sulla base delle attività di screening e contact tracing. Continuano a calare i casi attivi, che sono 54.549, il 95,9% dei quali in isolamento domiciliare. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono sei in meno di ieri (276), mentre quelli negli altri reparti Covid scendono sotto quota duemila e sono 1.948 (-81). Le tredici nuove vittime, che portano il totale dall’inizio della pandemia a 12.731, sono sette in provincia di Bologna, quattro nel Modenese, uno a Piacenza e uno a Parma. La provincia con il numero più alto di nuovi contagi è Bologna con 232, seguita da Modena (187) e Reggio Emilia (167).

Si abbassa ancora il numero dei ricoverati Covid in Piemonte: in terapia intensiva sono 275 (- 5 rispetto a ieri), negli altri reparti 2.447 (con un calo di 121). Il bollettino dell’Unità di crisi della Regione riporta oggi 19 decessi (1 registrato oggi), 1.099 casi positivi, con un tasso del 4,3% rispetto ai 25.540 tamponi diagnostici processati (15.520 antigenici); la quota di asintomatici è del 40,3%. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.723, gli attualmente positivi 18.445, i guariti +1.767.

I casi di coronavirus nel bollettino di oggi 23 aprile in Puglia, Lazio e Sardegna

Leggermente più basso oggi in Puglia il numero dei nuovi casi di Covid 19 a fronte di un aumento notevole dei test. Davvero impressionante e sconfortante, proprio nel giorno della visita del commissario nazionale Francesco Figliuolo e dell’abbandono della zona rossa verso la arancione o addirittura gialla, la cifra dei decessi quasi mai raggiunta prima. Secondo quanto si legge nel bollettino epidemiologico quotidiano, stilato dalla Regione sulla base delle informazioni del Dipartimento della salute, su 13.345 tamponi sono emersi 1.692 contagi.

658 in provincia di Bari, 155 in provincia di Brindisi, 154 nella provincia Bat, 266 in provincia di Foggia, 176 in provincia di Lecce, 277 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota. Ieri erano 1.895 nuovi casi su 12.472 test. Sono stati registrati 64 decessi: 25 in provincia di Bari, 5 in provincia di Brindisi, 4 in provincia BAT, 2 in provincia di Foggia, 15 in provincia di Lecce, 13 in provincia di Taranto. Ieri i morti erano 35. In tutto sono 5.636.

Migliorano invece i dati dei contagi in Sardegna, che comunque da lunedì resterà per la terza settimana consecutiva in zona rossa. I nuovi casi di Covid rilevati dall’Unità di crisi regionale nell’ultimo aggiornamento sono 267, che portano a 52.911 il numero complessivo dall’inizio dell’emergenza. Altre sei i morti, per un totale di 1.343 da marzo 2020. I ricoveri risultano in calo. In totale sono stati eseguiti 1 milione 160.959 tamponi, per un incremento complessivo di 3.635 test rispetto al dato precedente. Sono 368 (-7) i ricoverati in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 52 (-1) i pazienti in terapia intensiva.

Sono infine 46.802 i casi attualmente positivi a Covid-19 nel Lazio, di cui 2.504 ricoverati, 332 in terapia intensiva e 43.966 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono in totale 261.77, i decessi 7.468 e il totale dei casi esaminati è pari a 316.047, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio. I nuovi casi positivi al Covid nelle ultime 24 ore sono 1.221 (ieri erano 1.311). I decessi sono 23, meno 8 rispetto al dato di ieri, mentre i ricoveri nelle terapie intensive sono 332, meno 6 rispetto alla giornata di ieri. In calo anche i ricoveri ordinari, -74 nelle ultime 24 ore, mentre i guariti sono 2.259.

Bollettino coronavirus oggi 23 aprile 2021: i casi in Veneto, Abruzzo e Basilicata

Sono 1.035 i nuovi contagi Covid e 20 i decessi registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, secondo quanto riferisce il bollettino della Regione. I dati aggiornano così a 406.066 il numero totale degli infetti dall’inizio dell’epidemia, e a 11.203 quello delle vittime causate dal virus. Intanto la discesa dei ricoveri è costante: in ospedale si trovano 1.615 malati Covid (-39), dei quali 1.338 (-37) nei normali reparti medici, 227 (-2) nelle terapie intensive. I soggetti attualmente in isolamento sono poi 23.307 (-448). Ieri infine sono stati processati 38.282 tamponi, per una percentuale di positivi del 2,7%.

In Basilicata invece sono 192 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 (187 sono residenti), su un totale di 1.627 tamponi molecolari, e due sono i decessi. Le persone decedute sono intanto cittadini di Grottole e Potenza. I lucani guariti o negativizzati sono invece 66. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi salgono a 5.863 (+119), di cui 5.691 in isolamento domiciliare. Sono invece 16.055 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 494 quelle decedute. In aumento infine il numero dei ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane, sono 172 (+6).

Sono complessivamente 70.203 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 158 nuovi casi (di età compresa tra 9 mesi e 95 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 37, di cui 11 in provincia dell’Aquila, 4 in provincia di Pescara, 7 in provincia di Chieti e 15 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 5 nuovi casi e sale a 2360 (di età compresa tra 82 e 92 anni, di cui 3 in provincia dell’Aquila e 2 in provincia di Teramo).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 9236 (-184 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 984829 tamponi molecolari (+4598 rispetto a ieri) e 394050 test antigenici (+2310 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 2.3 per cento.

Coronavirus Italia, i casi di oggi 23 aprile 2021 in Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia e Umbria

In Valle d’Aosta sono stati rilevati 45 nuovi casi positivi al Covid-19 (a fronte di 163 persone sottoposte a tampone) nelle ultime 24 ore. C’è anche stato un morto (il totale delle vittime sale a 446). E’ quanto riportato nell’ultimo bollettino di aggiornamento dell’emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell’Usl. I contagiati attuali sono 841, 22 in meno di ieri. I pazienti ricoverati all’ospedale Parini sono 58, di cui 12 in terapia intensiva. I guariti sono 66.

Invece in Umbria si registra nelle ultime 24 ore ancora una discesa dei ricoveri ordinari per Covid: secondo i dati della Regione aggiornati al 23 aprile, sono 223 (cinque in meno rispetto a ieri), dei quali 36 (due in più) in terapia intensiva. I nuovi contagi accertati sono 134, i guariti 146 e due i morti. Gli attualmente positivi scendono ancora: oggi sono 3.123 (14 in meno rispetto a ieri). Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati . 4.512 test antigenici e 2.402 tamponi molecolari. Il tasso di positività complessivo è pari a 1,93 per cento (ieri di poco inferiore, 1,87) e sale a 5,57 per i soli molecolari (ieri 5 per cento).

Oggi intanto in Friuli Venezia Giulia su un totale di 5.797 test sono state riscontrate 124 positività al Covid 19, pari al 2,13%. Di queste, 109 sono state rilevate da 5.198 tamponi molecolari, con una percentuale di positività del 2,10%; 15 da 599 test rapidi antigenici realizzati (2,50%). I decessi registrati sono 10. I ricoveri nelle terapie intensive scendono a 40 (-3) mentre quelli in altri reparti rimangono 319. Lo comunica in una nota il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.645, con la seguente suddivisione territoriale: 772 a Trieste, 1.938 a Udine, 657 a Pordenone e 278 a Gorizia. I totalmente guariti sono 86.564, i clinicamente guariti 5.209, mentre le persone in isolamento scendono a 8.272.

Bollettino coronavirus oggi 23 aprile 2021: i casi in Toscana, Alto Adige e Marche

I nuovi casi registrati in Toscana sono poi 1.003 su 26.049 test di cui 13.880 tamponi molecolari e 12.169 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è infatti del 3,85% sul totale dei tamponi e del 10,8% sulle prime diagnosi. Nell’ultima giornata in Toscana sono state intanto effettuate più di 29 mila vaccinazioni. 14 mila agli over 80, 4 mila a pazienti vulnerabili e caregiver e 11 mila agli over 70.  In Alto Adige intanto sono 91 i nuovi casi di Covid-19 su 9.222 tamponi processati nella giornata di ieri. Nelle ultime 24 ore infine non sono stati registrati decessi collegati al coronavirus.

In provincia di Bolzano invece le vittime complessive dallo scoppio della pandemia sono 1.158. Le nuove positività sono inoltre 53 su 863 tamponi molecolari esaminati e 38 su 8.359 test antigenici eseguiti. Su 210.059 persone sottoposte a tampone molecolare, 46.843 sono risultate positive. Le persone trovate positive ad un test antigenico sono invece25.365. Intanto prosegue il lento calo dei ricoverati negli ospedali: 60 sono i pazienti Covid che si trovano nei normali reparti e 13 quelli in terapia intensiva.

Sono invece 326 i positivi al coronavirus tra le nuove diagnosi nelle Marche nell’ultima giornata. Se ne contano infatti 88 in provincia di Ancona, 79 in quella di Pesaro Urbino, 75 in quella di Macerata, 42 in quella di Ascoli Piceno, 26 in provincia di Fermo e 16 fuori regione. Ammontano intanto a 4.187 i tamponi testati nelle ultime 24 ore, fa sapere il Servizio Sanità della Regione Marche: “2.266 nel percorso nuove diagnosi (di cui 514 nello screening con percorso Antigenico) e 1.921 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 14,4%). Nel Percorso Screening Antigenico sono intanto stati effettuati 514 test e sono stati riscontrati 43 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è infine pari all’8%.

Le regioni in zona gialla con l’ordinanza del ministero della Salute

Nel frattempo dalla cabina di monitoraggio settimanale ministero della Salute-Iss, riunita come ogni venerdì per valutare i dati, è emerso un quadro fatto di ben 16 Regioni in zona gialla, appena cinque in arancione e nessuna in rosso. Le regioni in arancione, costrette quindi per ora a perdere il treno delle riaperture, sarebbero Basilicata (rischio moderato, incidenza settimanale 201 casi per centomila abitanti), Calabria (rischio alto, incidenza 152), un po’ a sorpresa anche Sardegna (rischio alto, incidenza 132), Sicilia (rischio moderato, incidenza 175) e Valle d’Aosta (rischio moderato, incidenza 227). Tutte le altre regioni sono invece in zona gialla. E sono: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Marche, Piemonte, Pa Bolzano, Pa Trento, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto. La Sardegna, secondo le ultime indiscrezioni, potrebbe rimanere zona rossa.

Intanto il quadro dell’epidemia nel periodo 12-18 aprile mostra un Rt (tasso di contagio) ancora in calo: 0,81 (range 0,77-0,89) a fronte dello 0,85 della scorsa settimana. Altri elementi importanti anche ai fini delle riaperture da lunedì 26 sono la “ulteriore diminuzione nel numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (29.892 vs 32.921 la settimana precedente)” e “la percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti”, in lieve crescita a 37,9% da 37,0% della scorsa settimana. Infine, il 23,7% dei positivi è stato diagnosticato attraverso lo screening.

In calo i contagi nelle carceri

In calo i contagi nelle carceri: i positivi sono 629 tra i detenuti e 464 tra i poliziotti penitenziari, a questi vanno altri aggiunti 44 casi tra il personale amministrativo. I numeri si riferiscono a ieri sera e indicano una ulteriore diminuzione rispetto alla rilevazione del 15 aprile, quando i casi erano 785 tra i detenuti e 522 tra i poliziotti penitenziari. Si consolida il trend in calo, in corso da circa 10 giorni. Sono in totale 19 i detenuti ricoverati, 9 i sintomatici trattati all’interno degli istituti di pena.

A fronte di una generale riduzione, restano sostanzialmente invariati i focolai: il principale è quello di Reggio Emilia, con 97 positivi e 4 ricoverati (il 15 aprile erano 107, con 3 ricoveri), poi quello di Rebibbia femminile, con 67 casi (erano 72 una settimana fa), e Melfi, con 53 positivi e 3 ricoveri (erano 56, più 3 ricoverati).

I dati sul coronavirus di ieri, 22 aprile 2021

Ieri erano 16.232 i positivi al test del coronavirus in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Erano 360 le vittime in un giorno (il giorno prima 364), 3.021 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, in calo di 55 unità rispetto al giorno prima nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, erano stati 174 (il giorno prima 155). Nei reparti ordinari erano invece ricoverate 22.094 persone, in calo di 690 rispetto a ieri.

Il bollettino sul coronavirus in Italia del 22 aprile 2021 in pdf

La regione con più casi odierni ieri era comunque la Lombardia (+2.509), seguita da Campania (+1.912), Puglia (+1.895), Piemonte (+1.646), Sicilia (+1.412) e Lazio (+1.311). Il totale dei contagiati in Italia intanto saliva a 3.920.945. I guariti erano 19.125 (il giorno prima 20.552), per un totale di 3.330.392. Ancora in calo il numero delle persone attualmente positive, 3.439 in meno (il giorno prima -7.080): i malati ancora attivi erano 472.196. Di questi, erano infine in isolamento domiciliare 447.081 pazienti.

Leggi anche:

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA