29 aprile 2021, il bollettino sul coronavirus in Italia oggi: 14.320 contagiati, 288 morti e 18.088 guariti

29 april 2021 bollettino coronavirus italia oggi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il bollettino sul coronavirus in Italia oggi con i numeri del ministero della Salute, gli ultimi aggiornamenti sui casi di Covid-19 nelle regioni e i dati della Protezione Civile: 14.320 contagiati, 288 morti e 18.088 guariti. Ieri erano 3.385 contagiati, 344 morti e 18.416 guariti.

Il bollettino sul coronavirus in Italia oggi, 29 aprile 2021, in pdf

29 aprile: il bollettino sul coronavirus in Italia di oggi

Sono quindi 14.320 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 13.385. Sono invece 288 le vittime in un giorno (ieri 344). Con i 14.320 test positivi delle ultime 24 ore l’Italia ha superato i 4 milioni di casi di coronavirus individuati, secondo i dati del ministero della Salute. Sono per la precisione 4.009.208.Nel dettaglio infatti la ripartizione regionale dei casi di coronavirus di oggi secondo il bollettino degli enti locali è questa:

  • in Lombardia ci sono 2306 nuovi contagi e 40 morti; i tamponi totali sono 51253 e il tasso di positività è al 4.50%; i vaccini totali sono 3.141.902;
  • il Lazio ha 1124 nuovi casi di positivi al coronavirus e 27 morti; i tamponi totali sono e il tasso di positività è al %; i vaccini totali sono 1833896;
  • in Piemonte ci sono 1084 nuovi casi e 18 morti; i tamponi totali sono 9683 e il tasso di positività è al 11.19% ; i vaccini totali sono 1470516;
  • in Emilia-Romagna ci sono 979 nuovi contagi e 16 morti; i tamponi totali sono e il tasso di positività è al %; il totale dei vaccini è 1557533;
  • La Campania ha 1986 nuovi casi di coronavirus e 33 morti; i tamponi totali sono 14054 e il tasso di positività è al 14.13%. I vaccini totali sono 1630968;
  • in Calabria ci sono 473 nuovi casi e 5 morti; i tamponi sono 4377; il tasso di positività è al 10.81%; i vaccini totali sono 514264;
  • nelle Marche ci sono 308 nuovi positivi; i tamponi sono 3971; il tasso di positività è al 7.76% e i vaccini totali sono 526043;
  • L’Abruzzo ha 195 nuovi casi di coronavirus e 6 morti; i tamponi totali sono 4431 e il tasso di positività è al 4.40%; i vaccini totali sono 418489;
  • in Puglia ci sono 1501 nuovi positivi e 30 morti; i tamponi totali sono 12290 e il tasso di positività è al 12.21%; i vaccini totali sono 1229053;
  • in Veneto ci sono 935 nuovi positivi e 17 morti; i tamponi totali sono 14133 e il tasso di positività è al 6.62%; i vaccini totali sono 1570428;
  • la Toscana ha 1052 nuovi positivi; i tamponi sono 14194 e il tasso di positività è al 7.41%; i vaccini totali sono 1185870;
  • La Basilicata conta 170 nuovi positivi e 3 morti; i tamponi totali sono 1523, il tasso di positività è al 11.16% e i vaccini totali sono 175250;
  • in Valle d’Aosta ci sono 61 nuovi casi e nessun morto; i tamponi sono 227, il tasso di positività è al 26.87%; i vaccini totali sono 43415;
  • in Friuli-Venezia Giulia ci sono 213 nuove positività e 10 morti; i tamponi sono 7540 e il tasso di positività è al 2.82%; i vaccini totali sono 406053;
  • L’Umbria ha 188 nuovi positivi e 1 morto; i tamponi totali sono 2747 e il tasso di positività è al 6.84%; i vaccini totali sono 294414;
  • in Sardegna ci sono 207 nuovi positivi e 7 morti; i tamponi sono 3852 e il tasso di positività è al 5.37%; i vaccini totali sono 486654;
  • la Liguria ha 301 nuovi contagi e 9 morti; i tamponi sono 7.299 e il tasso di positività è al 4.12%; i vaccini totali sono 595.536; 
  • in Sicilia ci sono nuovi positivi e  morti; i tamponi sono e il tasso di positività è al %; i vaccini totali sono;
  • il Molise ha 30 contagi in più e 2 morti; i tamponi sono 525 e il tasso di positività è al 5.71%; i vaccini totali sono 183906;
  • La provincia di Bolzano ha 51 nuovi contagi e 1 morto; i tamponi sono 924, il tasso di positività è al 5.52% e i vaccini totali sono 183906;
  • La provincia di Trento ha 70 nuovi contagi e 3 morti; i tamponi totali sono 2539, il tasso di positività è al 2.76% e i vaccini totali sono 169724;

Sono 330.075 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 336.336. Il tasso di positività è del 4,3% (+0,3% rispetto a ieri, quando era stato del 4%).

Il bollettino sul coronavirus oggi in Calabria, Lombardia, Sicilia e Liguria

Sono 473 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 4.377 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati sottoposti a test 713.245 soggetti per un totale di 768.000 tamponi eseguiti. Le persone risultate positive al coronavirus sono 59.670, quelle negative 653.575. Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 1.010 (+5 rispetto a ieri), i guariti sono 43.708 (+403 rispetto a ieri), inoltre attualmente i ricoveri sono 521 (+1 rispetto a ieri), di questi 48 in terapia intensiva. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 185, Catanzaro 70, Crotone 55, Vibo Valentia 34, Reggio Calabria 129. Gli attualmente positivi sono 14.952.

In Liguria sono invece altri 9 i decessi di persone positive al coronavirus registrati nel bollettino odierno, diffuso dalla Regione. Le vittime da inizio emergenza sono salite a 4.172. La curva dei ricoveri ospedalieri continua a scendere: al momento, nei nosocomi della Liguria ci sono 546 pazienti covid, 16 in meno di ieri. Di questi, 67 sono in terapia intensiva. Il report segnala 301 nuovi casi, a fronte di 7.299 tamponi molecolari e 2.871 antigenici rapidi. Sul fronte vaccini, dei 649.680 consegnati, ne sono stati somministrati 595.536, ovvero il 92%.

A fronte di 51.253 tamponi effettuati (di cui 32.877 molecolari e 18.376 antigenici), sono poi 2.304 i nuovi positivi a Sars-Cov-2 in Lombardia, con un tasso di positività del 4,4 per cento, più alto di quello di ieri (4,2), quando i nuovi casi erano 2.442. I decessi sono oggi 40, per un totale di 32.829 morti nella regione da inizio pandemia. Continuano a diminuire i ricoverati: in terapia intensiva sono 557, 18 meno di ieri; nei reparti Covid ordinari 3.597, 110 meno di ieri. I guariti/dimessi, infine, sono oggi 2.461.

Sono infine 1.061 i nuovi positivi al coronavirus in Sicilia su 25.951 tamponi processati, con una incidenza del 4,1%. La Regione è sesta per numero di contagi giornalieri. I morti positivi al covid nelle ultime 24 ore sono stati 23 e portano il totale a 5.391. Il numero degli attuali positivi è di 25.244, con un decremento di 128 casi rispetto a ieri. I guariti sono 1.166.
Negli ospedali i ricoverati sono 1.369, 25 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 168, quattro in più rispetto a ieri. La distribuzione dei nuovi casi tra le province, vede Palermo con 256 casi, Catania 330, Messina 69, Siracusa 130, Trapani 51, Ragusa 75, Caltanissetta 73, Agrigento 63, Enna 14.

Coronavirus Italia oggi, i casi in Sardegna, Piemonte, Trentino e Umbria

Sette morti e 207 nuovi casi di Covid in Sardegna dove si registra un leggero calo dei ricoveri. Salgono a 54.260 i contagi accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza mentre il totale dei decessi è di 1.381. Complessivamente sono stati eseguiti 1.182.855 tamponi, per un incremento di 3.852 test rispetto al dato precedente. I ricoverati sono 365 (-6) e i pazienti in terapia intensiva 48 (+2). Le persone in isolamento domiciliare sono 16.822 e i guariti 35.641 (+417). Ecco la distribuzione dei casi sul territorio: 14.181 (+71) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari 8.190 (+19) nel Sud Sardegna, 4.800 (+29) a Oristano, 10.584 (+36) a Nuoro, 16.505 (+52) a Sassari.

Tornano ad aumentare invece in Umbria gli attualmente positivi al Covid, oggi 2.955, 47 più di ieri secondo i dati sul sito della Regione. Nell’ultimo giorno sono stati infatti registrati 188 nuovi positivi, 140 guariti e un morto. Sono stati analizzati 2.747 tamponi e 5.489 test antigenici. Il tasso di positività è quindi del 2,2 per cento sul totale (ieri 1,4) e del 6,8 sui soli molecolari (ieri 3,47).
In aumento anche i ricoverati in ospedale, 202, nove più di ieri, mentre i pazienti nelle terapie intensive rimangono come ieri e sono in tutto 33.

Sono poi 3 i decessi in Trentino, dove nelle ultime 24 ore – ha comunicato in conferenza stampa l’assessora alla Salute Stefania Segnana – sono stati trovati 32 i nuovi positivi su 1.323 tamponi molecolari e altri 38 positivi intercettati con 1.216 test rapidi antigenici. Negli ospedali calano i ricoveri, sono al momento 93 (ieri erano 100), di cui 20 in rianimazione. Ieri ci sono stati altri 9 ricoveri ma le dimissioni sono state 13. I vaccini somministrati, ha proseguito Segnana, sono arrivati a quota 170.042, cifra che comprende 42.073 seconde dosi e quelle finora riservate alle categorie over ottanta ). A cittadini over80 55.474 dosi, ai cittadini tra i 70-79 anni 40.455 dosi e tra i 60-69 anni 26.728 dosi.

Anche oggi infine i casi positivi al coronavirus in Piemonte, riportati dal bollettino della Regione, sono oltre mille, per l’esattezza 1.084, con un tasso del 5,5% rispetto ai 19.791 tamponi processati (10.108 antigenici). Prosegue il calo del numero dei ricoverati: in terapia intensiva – 3 (rispetto a ieri), con totale a 220; negli altri reparti -94, totale a 2.170. I decessi sono 18 (di cui 5 registrati oggi), i guariti +1.403, le persone in isolamento domiciliare sono 13.731, gli attualmente positivi 16.121. Dall’inizio della pandemia in Piemonte le autorità hanno registrato 348.385 casi positivi, 321.027 guariti, 11.237 morti.

Il bollettino sul coronavirus oggi in Campania, Emilia-Romagna e Friuli Venezia Giulia

Sono 1.986 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 21.943 test molecolari esaminati. Il tasso di incidenza è del 9,05%, praticamente identico a quello di ieri (9,01). Il bollettino dell’Unità di crisi segnala anche 33 vittime (ieri 31) e 1.871 guariti. La stabilità dei dati si riflette anche sull’occupazione delle terapie intensive (137, una in più di ieri) mentre cala nettamente quella delle degenze, che si attesta a quota 1.462 (-45).

Invece oggi in Friuli Venezia Giulia su 7.540 tamponi molecolari sono stati rilevati 158 nuovi contagi con una percentuale di positività del 2,10%. Sono inoltre 4.281 i test rapidi antigenici eseguiti, dai quali sono stati rilevati 55 casi (1,28%). I decessi registrati sono 7, a cui si aggiungono tre pregressi; i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 30, così come quelli negli altri reparti che calano a 250. Va segnalato che i dati odierni comprendono il recupero di quelli non riportati ieri a causa del blocco dei sistemi informativi sanitari. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

I decessi complessivamente ammontano a 3.697, con la seguente suddivisione territoriale: 784 a Trieste, 1.966 a Udine, 662 a Pordenone e 285 a Gorizia. I totalmente guariti sono 88.332, i clinicamente guariti 5.392, mentre le persone in isolamento scendono a 7.347.Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 105.048 persone con la seguente suddivisione territoriale: 20.563 a Trieste, 50.124 a Udine, 20.442 a Pordenone, 12.751 a Gorizia e 1.168 da fuori regione.

Calano infine ancora i ricoveri di pazienti Covid in Emilia-Romagna mentre risalgono leggermente, rispetto ai giorni scorsi, i casi giornalieri di coronavirus che oggi sfiorano di nuovo i mille. Altre 16 sono le vittime in regione, fra cui due cinquantenni.  Sono 979 i contagi riscontrati nelle ultime 24 ore sulla base di quasi 32mila tamponi. Età media 38 anni. Bologna è la provincia con più casi (167 più 17 di Imola), seguita da Reggio Emilia (157),  Modena (153) e Rimini (127). Gli ospedali si alleggeriscono ancora: i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 234 (-16 rispetto a ieri), 1.764 quelli negli altri reparti Covid (-26).

I casi attivi ad oggi in regione sono 43.651 (-1.889 rispetto a ieri), il 95% in cura a casa. Procede la campagna vaccinale: alle 15 gli aventi diritto hanno ricevuto complessivamente 1.598.454 dosi; sul totale 514.029 sono seconde dosi. Da stamattina alle 14 sono state fatte 24.777 somministrazioni, con l’obiettivo di arrivare a 40mila in serata.

Coronavirus Italia oggi, il bollettino del 29 aprile in Abruzzo, Lazio e Valle d’Aosta

Per quanto riguarda la ripartizione regionale, sono complessivamente 71.067 i casi positivi al-Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza: rispetto a ieri si registrano 195 nuovi casi in più e 6 morti, un dato che porta a 2.397 il bilancio dei decessi da inizio emergenza. Sul fronte della pressione ospedaliera, invece, sono 382 i pazienti (-7 rispetto a ieri) ricoverati, di cui 39 (-3) in terapia intensiva.

Nelle ultime 24 ore sono stati invece rilevati 61 nuovi casi positivi al Covid-19 in Valle d’Aosta a fronte di 203 persone sottoposte a tampone. Nessun decesso viene segnalato (il numero complessivo di morti dall’inizio della pandemia rimane 455). È quanto emerge dal Bollettino di aggiornamento dell’emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell’Usl. I contagiati attuali sono 764, 14 in più di ieri. I pazienti ricoverati all’ospedale Parini sono 51, di cui 7 in terapia intensiva. I guariti sono 47.

Sono infine 45.362 i casi attualmente positivi a Covid-19 nel Lazio, di cui 2.245 ricoverati, 291 in terapia intensiva e 42.826 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono 269.594, i decessi 7.647 e il totale dei casi esaminati è pari a 322.603, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio. Su oltre 17 mila tamponi nel Lazio (-586) e oltre 19 mila antigenici per un totale di oltre 37 mila test, si registrano 1.124 casi positivi (+46), 27 decessi (-5) e 1.380 guariti. Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale è al 3%. I casi a Roma città sono a quota 500.

Il bollettino sul coronavirus oggi in Veneto, Toscana e Alto Adige

Il numero dei contagi è ancora sotto quota 1.000 in Veneto, che registra 935 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, e 17 decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall’inizio dell’epidemia è infatti pari a 411.111, quello delle vittime a 11.316. Ancora in flessione i numeri degli ospedali. Il presidente Luca Zaia ha infine spiegato che nelle ultime due settimane sono stati dimessi circa 1.000 pazienti dai reparti Covid. Ad i posti letto occupati da malati con il virus sono quindi 1.478 (-30); di questi 1.275 nei normali reparti medici (-26) e 203 (-4) nelle terapie intensive. La percentuale dei positivi scoperti con i 36.41 tamponi effettuati ieri è stata pari al 2,59%.

In Toscana sono 1.052 i nuovi casi di contagiati dal Covid-19 (1.026 confermati con tampone molecolare e 26 da test rapido antigenico), che portano il numero totale dei positivi a 225.972 dall’inizio dell’emergenza sanitaria da coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 198.690 (87,9% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 14.194 tamponi molecolari e 12.995 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,9% è risultato positivo.

Sono invece 10.606 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 9,9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 21.127, -0,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.616 (54 in meno rispetto a ieri), di cui 254 in terapia intensiva (2 in meno). Oggi si registrano 27 nuovi decessi: 16 uomini e 11 donne con un’età media di 80,3 anni.

In Alto Adige sono infine 74 i nuovi casi di Covid-19 su 7.396 tamponi processati nella giornata di ieri. Nelle ultime 24 ore i medici contano un decesso per un totale di 1.161 vittime dall’11 marzo 2020, data della prima vittima riconducibile al coronavirus in provincia di Bolzano. Le nuove positività sono infatti 51 su 924 tamponi molecolari esaminati e 23 su 6.472 test antigenici effettuati. Su 211.407 persone sottoposte a tampone molecolare, poi, 47.085 sono risultate positive. Le persone testate positive ai test antigenici sono invece 25.565. I pazienti complessivamente guariti sono 70.283. Negli ospedali altoatesini sono infine ricoverati 62 pazienti covid-19 nei normali reparti e 6 in terapia intensiva. In calo anche i pazienti ricoverati nelle strutture private convenzionate (18).

Coronavirus oggi, il bollettino del 29 aprile 2021 in Basilicata, in Puglia e nelle Marche

In Basilicata (zona arancione) ieri sono stati analizzati 1.523 tamponi molecolari: 170 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 167 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati ulteriori tre decessi con il totale delle vittime lucane salito quindi a 512. Sono 174 le persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali però solo sei in terapia intensiva, tre all’ospedale San Carlo di Potenza e tre al Madonna delle Grazie di Matera. Con 132 nuove guarigioni (in totale 16.774), il numero dei lucani attualmente positivi è ora di 5.929 (5.755 in isolamento domiciliare). Dall’inizio dell’epidemia in Basilicata sono stati infatti analizzati 321.997 tamponi molecolari, 295.615 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 187.817 persone.

Sono invece 308 i positivi al coronavirus rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche, tra le nuove diagnosi: 95 in provincia di Pesaro Urbino, 74 in provincia di Macerata, 59 in provincia di Ascoli Piceno, 44 in provincia di Ancona, 24 in provincia di Fermo e 12 fuori regione). Secondo il Servizio Sanità della Regione Marche “nelle ultime 24 ore sono stati testati 4.613 tamponi: 2.526 nel percorso nuove diagnosi (di cui 642 nello screening con percorso Antigenico) e 2.087 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 12,2%)”.

Fra i 308 positivi infatti ci sono soggetti sintomatici (61), contatti in setting domestico (62), contatti stretti di casi positivi (102), contatti in setting lavorativo (5), contatti in setting assistenziale (1), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (17), contatti provenienti da fuori regione (1). Per altri 59 casi si stanno invece ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Sui 642 test del Percorso Screening Antigenico infine “sono stati riscontrati 39 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 6%”.

Infine, sono in crescita i nuovi casi di Covid 19 oggi in Puglia a fronte, ancora una volta, di una diminuzione del numero dei test. Calano rispetto a ieri i decessi mentre è notevole anche l’aumento dei guariti e pertanto diminuiscono gli attuali positivi. Altro aspetto confortante il calo dei ricoverati sotto quota 1.900. Sono i dati principali del bollettino epidemiologico quotidiano, stilato dalla Regione sulla base delle informazioni del dipartimento Promozione della Salute.

Oggi, su 12.290 test per l’infezione da coronavirus, sono stati registrati 1.501 casi positivi: 422 in provincia di Bari, 113 in provincia di Brindisi, 221 nella provincia Bat, 332 in provincia di Foggia, 226 in provincia di Lecce, 179 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione, 6 casi di provincia di residenza non nota.
Ieri i nuovi contagi erano 1.282 su 12.733 tamponi. Sono stati rilevati 30 decessi: 13 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 2 in provincia Bat, 5 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto. Ieri i morti erano 48.

Le vaccinazioni oggi in Italia

Sono intanto 18.886.925 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, il 84,3% del totale di quelle consegnate, pari a 22.410.560. Nel dettaglio infatti parliamo di 15.612.480 Pfizer/BioNTech, 1.955.700 Moderna, 4.662.580 Vaxzevria (AstraZeneca) e 179.800 Janssen (J&J). Le somministrazioni poi hanno riguardato 10.815.178 donne e 8.071.747 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono infine 5.568.648. È quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria aggiornato alle 06:11 di oggi.

Le dosi intanto sono state somministrate a 5.968.557 over 80, 2.747.459 soggetti fragili e caregiver, 3.213.418 operatori sanitari e sociosanitari, 880.849 unità del personale non sanitario impiegato in strutture sanitarie e in attività lavorativa a rischio, 647.560 ospiti di strutture residenziali, 2.740.827 della fascia 70-79 anni, 868.889 della fascia 60-69 anni, 1.155.495 unità di personale scolastico, 319.753 del comparto Difesa e sicurezza; la voce ‘altro’ comprende 344.118 persone.

Il bollettino sul coronavirus di ieri, 28 aprile 2021

Ieri invece erano 13.385 i casi Covid nelle ultime 24 ore in Italia. In aumento rispetto ai 10.404 del giorno prima, con 336.336 tamponi, 34 mila in più. Il tasso di positività invece saliva dal 3,4% al 4%. I decessi erano 344 (ieri 373), con il totale delle vittime che superava quota 120 mila, 120.256 in tutto. Ancora in calo i ricoveri: le terapie intensive erano 37 in meno (ieri -101) con 168 ingressi del giorno, e scendevano a 2.711, mentre i ricoveri ordinari diminuivano di 452 unità (ieri -323), 19.860 in totale.

Il bollettino sul coronavirus del 28 aprile 2021 in pdf

Il numero degli attualmente positivi ieri era di 442.771, con un calo di 5.378 unità rispetto al giorno prima. I dimessi/guariti erano invece 18.416 per un totale di 3.431.867 dall’inizio dell’epidemia. Erano 2.711 le persone ricoverate in terapia intensiva, 37 in meno rispetto al giorno prima. Le persone ricoverate con sintomi ieri erano poi 19.860. A livello territoriale, infine, le Regioni con il maggior numero di contagi erano la Lombardia (2.442), la Campania (1.844), la Puglia (1.282) e il Piemonte (1.187).

Leggi anche:

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra il M5S e il Ponte sullo Stretto

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA