7 maggio, il bollettino sul coronavirus in Italia oggi: 10.554 contagiati, 207 morti, 15.580 guariti

7 maggio 2021 bollettino coronavirus italia oggi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il bollettino del ministero della Salute sull’emergenza coronavirus in Italia di oggi, 7 maggio 2021, con i casi di Covid-19 nelle regioni e e i dati della Protezione Civile: 10.554 contagiati, 207 morti, 15.580 guariti. Ieri erano 11.807 i contagiati, 258 i morti e 15.867 i guariti. Le terapie intensive sono 55 in meno, -536 i ricoveri. Sono 328.612 i tamponi totali mentre il tasso di positività è al 3,2% (-0,4%). 22.807.444 le dosi di vaccino somministrate in totale.

Il bollettino sul coronavirus di oggi 7 maggio 2021 in pdf

Coronavirus in Italia oggi, il bollettino del 7 maggio

Sono quindi 10.554 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 11.807. Sono invece 207 le vittime in un giorno (ieri 258). Sono 328.612 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 324.640. Il tasso di positività è del 3,2% (ieri era al 3,6%).  Nel dettaglio infatti la ripartizione regionale dei casi di coronavirus di oggi secondo il bollettino degli enti locali è questa:

  • in Lombardia ci sono 1.759  nuovi contagi e 25 morti; i tamponi totali sono 51.195  e il tasso di positività è al 3.4%; i vaccini totali sono;
  • il Lazio ha 1063 nuovi casi di positivi al coronavirus e 17 morti; i tamponi totali sono e il tasso di positività è al 6.63%; i vaccini totali sono 2170866;
  • in Piemonte ci sono 867 nuovi casi e 14 morti; i tamponi totali sono 9044 e il tasso di positività è al 9.59% ; i vaccini totali sono 1719132;
  • in Emilia-Romagna ci sono 871 nuovi contagi e 16 morti; i tamponi totali sono 29.543 e il tasso di positività è al%; il totale dei vaccini è 1819078;
  • La Campania ha 1382 nuovi casi di coronavirus e 43 morti; i tamponi totali sono 18779 e il tasso di positività è al 7.36%. I vaccini totali sono 2019048;
  • in Calabria ci sono 450 nuovi casi e  8 morti; i tamponi sono 4376; il tasso di positività è al 10.28%; i vaccini totali sono 628308;
  • nelle Marche ci sono 314 nuovi positivi; i tamponi sono 3835; il tasso di positività è al 8.19% e i vaccini totali sono 616885;
  • L’Abruzzo ha 196 nuovi casi di coronavirus e 6 morti; i tamponi totali sono 7.101 e il tasso di positività è al 2.8%; i vaccini totali sono 511071;
  • in Puglia ci sono 870 nuovi positivi e 20 morti; i tamponi totali sono 11686 e il tasso di positività è al 7.44%; i vaccini totali sono 1480751;
  • in Veneto ci sono 629 nuovi positivi e 10 morti; i tamponi totali sono 20281 e il tasso di positività è al 3.10%; i vaccini totali sono 1924910;
  • la Toscana ha 715 nuovi positivi; i tamponi sono 12716 e il tasso di positività è al 5.62%; i vaccini totali sono 1394746;
  • La Basilicata conta nuovi positivi e morto; i tamponi totali sono , il tasso di positività è al% e i vaccini totali sono 212673;
  • in Valle d’Aosta ci sono 51 nuovi casi e nessun morto; i tamponi sono 282, il tasso di positività è al 18.09%; i vaccini totali sono 50908;
  • in Friuli-Venezia Giulia ci sono 86 nuove positività e 6 morti; i tamponi sono 5055 e il tasso di positività è all’1.70%; i vaccini totali sono 468255;
  • L’Umbria ha 99 nuovi positivi e 1 morto; i tamponi totali sono 2525 e il tasso di positività è al 3.92%; i vaccini totali sono 342182;
  • in Sardegna ci sono 164 nuovi positivi e 4 morti; i tamponi sono 3455 e il tasso di positività è al 4.75%; i vaccini totali sono 564419;
  • la Liguria ha 133 nuovi contagi e 9 morti; i tamponi sono 6.133 e il tasso di positività è al 2,18%; i vaccini totali sono;  
  • in Sicilia ci sono nuovi positivi e morti; i tamponi sono e il tasso di positività è al%; i vaccini totali sono;
  • il Molise ha 30 contagi in più e 1 morto; i tamponi sono 637 e il tasso di positività è al 4.71%; i vaccini totali sono 128716;
  • La provincia di Bolzano ha 50 nuovi contagi e nessun morto; i tamponi sono 839, il tasso di positività è al 5.96% e i vaccini totali sono 209108;
  • La provincia di Trento ha 90 nuovi contagi e nessun morto; i tamponi totali sono 1428, il tasso di positività è al 6.30% e i vaccini totali sono 205193;

I pazienti ricoverati terapia intensiva per il Covid in Italia sono 2.253, in calo di 55 unità rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati (ieri 127). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 16.331 persone, in calo di 536 unità rispetto a ieri. Gli attualmente positivi per il coronavirus in Italia scendono sotto quota 400 mila: sono esattamente 397.564 (-5.238 rispetto a ieri), secondo i dati del ministero della Salute. I guariti e dimessi sono 3.572.713 (+15.580). In isolamento domiciliare ci sono 378.980 persone (-4.647).

Il bollettino sul coronavirus di oggi in Lombardia e Liguria

A fronte di 51.195 tamponi effettuati (di cui 31.892 molecolari e 19.303 antigenici), sono 1.759 i nuovi positivi a Sars-Cov-2 in Lombardia, di cui 107 solo debolmente. Il tasso di positività, oggi è al 3,4 per cento. I morti sono oggi 25, per un totale di 33.106 decessi nella regione da inizio pandemia. Scende il numero di persone ricoverate: in terapia intensiva sono 491, 22 in meno di ieri; nei reparti ordinari 2.968, 104 in meno di 24 ore fa. I guariti/dimessi sono 2.680. Lo fa sapere il quotidiano bollettino sull’andamento della pandemia diffuso da Regione Lombardia.

Sono invece 133 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Liguria, a fronte di 6.133 tamponi. Il tasso di positività torna a calare al 2,18%, che diventa il 3,9% per i soli tamponi molecolari. Nell’area metropolitana di Genova rilevati 63 nuovi casi, di cui 59 in Asl 3 e quattro in Asl 4 chiavarese, altri 24 sia nell’imperiese che nello spezzino, 22 in provincia di Savona. Da inizio pandemia, i casi riscontrati in regione salgono a 100.661, a fronte di 1.213.221 tamponi molecolari, a cui dal 14 gennaio si sono aggiunti 271.858 test rapidi antigenici. Nove le nuove vittime, che fanno crescere il bilancio a 4.236.

Coronavirus Italia oggi, i casi in Campania, Calabria e Sardegna

Sono 1.382 i nuovi casi di coronavirus emersi  in Campania dall’analisi di 18.779. Nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 43 decessi, 21 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 22 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. Il totale dei decessi da inizio pandemia è 6.591. I nuovi guariti sono 2.177, il totale dei guariti è 308.632. In Campania sono 121 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.406 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Sono invece 55.438 i casi di positività al coronavirus complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 164 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 1.208.702 tamponi, per un incremento complessivo di 3.455 test rispetto al dato precedente. Il tasso di positività, cioè il rapporto tra il numero dei tamponi effettuati e quelli che risultano positivi, si attesta al 4,7%. Si registrano quattro nuovi decessi (1.409 in tutto).

Infine sono 450 in più rispetto a ieri le persone risultate positive al coronavirus in Calabria. In Calabria finora sono stati sottoposti a test 737.084 soggetti per un totale di 797-509 tamponi eseguiti. Le persone risultate positive al coronavirus sono 62.304, quelle negative 674.780. Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 1.064 (+8 rispetto a ieri). I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 187, Catanzaro 87, Crotone 60, Vibo Valentia 18, Reggio Calabria 98.

7 maggio 2021: il bollettino sul coronavirus oggi in Emilia-Romagna, Piemonte e Friuli-Venezia Giulia

Respirano gli ospedali dell’Emilia-Romagna per i ricoveri di pazienti Covid: le terapie intensive sono scese sotto 200 (195 persone, 9 in meno rispetto a ieri), mentre nei reparti Covid ci sono 1.416 pazienti (50 in meno). I nuovi casi di oggi sono 871, sulla base di 29.543 tamponi, età media 38 anni. In regione altre 16 vittime, fra cui tre sessantenni. È quanto emerge dal bollettino della Regione. La situazione dei contagi nelle province vede in testa Bologna con 197 nuovi casi più 9 di Imola, Modena (174), Parma (109) e Reggio Emilia (103).
I malati effettivi a oggi sono 39.636 (+126 rispetto a ieri), quasi il 96% in isolamento a casa.

Oggi invece in Friuli Venezia Giulia su un totale di 7.478 test sono state riscontrate 86 positività al Covid 19, pari all’1,15%. Nel dettaglio, dall’analisi di 5.055 tamponi molecolari sono stati rilevati 64 nuovi contagi con una percentuale di positività del 1,27%; da 2.423 test rapidi antigenici invece 22 casi (0,91%). I decessi registrati sono 3, ai quali se ne aggiungono 3 pregressi. I ricoveri nelle terapie intensive scendono a 28 (-3) e si riducono anche quelli in altri reparti che risultano essere 175 (-8). Lo comunica in una nota il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.732, con la seguente suddivisione territoriale: 795 a Trieste, 1.983 a Udine, 667 a Pordenone e 287 a Gorizia. I totalmente guariti sono 90.054, i clinicamente guariti 5.534, mentre le persone in isolamento oggi sono 6.404.

Oggi infine l’Unità  di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 867 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 65 dopo test antigenico), pari al 3,3% di 26.318 tamponi eseguiti, di cui 17.274 antigenici. Dei 867 nuovi casi, gli asintomatici sono 345 (39,8%). I casi sono così ripartiti: 104 screening, 550 contatti di caso, 213 con indagine in corso: per ambito: 10 rsa/strutture socio-assistenziali, 120 scolastico, 737 popolazione generale.

Coronavirus oggi, il bollettino dei casi in Abruzzo, Lazio e Puglia

Sono 196 i casi di Covid-19 registrati oggi in Abruzzo e risultati dai 7.101 test effettuati (4.734 tamponi molecolari e 2.367 test antigenici), con il totale dei contagi che, da inizio emergenza, raggiunge le 72.286 unità. I casi di oggi si riferiscono a persone di età compresa tra un anno e 88 anni, inclusi 52 giovani sotto i 19 anni: 13 in provincia dell’Aquila, 8 in provincia di Pescara, 21 in provincia di Chieti e 10 in provincia di Teramo.

Del totale dei casi positivi infatti, 18.055 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+48 rispetto a ieri), 18.724 in provincia di Chieti (+82), 17897 in provincia di Pescara (+33), 16.869 in provincia di Teramo (+34), 556 fuori regione (invariato) e 185 (-1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi (4 casi fanno riferimento a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl) e sale a 2.428.

Su 11.686 test per l’infezione da Covid-19 invece sono stati registrati oggi in Puglia 870 casi positivi: 221 in provincia di Bari, 95 in provincia di Brindisi, 100 nella provincia BAT, 163 in provincia di Foggia, 172 in provincia di Lecce, 117 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Il tasso di positività è del 7,44%. Sono stati registrati 20 decessi: 4 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 3 in provincia BAT, 6 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 4 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.297.340 test. 190.368 sono i pazienti guariti. 44.637 sono i casi attualmente positivi.

Sono infine 38.560 gli attualmente positivi a Covid-19 nel Lazio, di cui 1.943 ricoverati, 273 in terapia intensiva e 36.344 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono 283.769, i decessi 7.852 e il totale dei casi esaminati è pari a 330.181, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio. Oggi su oltre 15mila tamponi nel Lazio (-3.721) e oltre 20mila antigenici per un totale di oltre 36mila test, si registrano 1.063 casi positivi (+56), 17 i decessi (-22) e +1.277 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2%. I casi a Roma citta’ sono a quota 500

Il bollettino sul coronavirus oggi, 7 maggio 2021, in Basilicata, Toscana, Trentino e Valle d’Aosta

In Basilicata sono 120 i nuovi casi di positivi al Sars-Cov-2, su un totale di 1.366 tamponi molecolari, e si registrano due decessi.  Le persone decedute risiedevano a Matera e in Campania. I lucani guariti o negativizzati sono invece 109. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi salgono a 5.971 (+10), di cui 5.814 in isolamento domiciliare. Sono infine 17.688 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 525 quelle decedute.

In calo invece il numero dei ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane. Sono infatti 157 (-7): al San Carlo di Potenza 34 nel reparto di malattie infettive, 32 in pneumologia, 12 in medicina d’urgenza, 13 in medicina interna Covid, 4 in terapia intensiva; all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera 33 nel reparto di malattie infettive, 17 in pneumologia, 6 in medicina interna Covid e infine 6 in terapia intensiva.

Nessun decesso invece e 51 nuovi casi positivi che portano il totale dei pazienti affetti da Covid 19 in Valle d’Aosta da inizio epidemia a 11.169. I positivi attuali sono 630, + 20 rispetto a ieri, di cui 27 ricoverati in ospedale, 9 in terapia intensiva, e 594 in isolamento domiciliare. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento sanitario della Regione che registra infatti oggi
10.078 guariti, +31 rispetto a ieri. I tamponi fino ad oggi effettuati sono 117.869, + 669, di cui 25.815 processati con test antigienico rapido. Da inizio emergenza coronavirus poi i decessi di persone risultate positive al Covid in Valle d’Aosta sono 461.

Infine, i nuovi casi registrati in Toscana sono 715 su 27.063 test di cui 12.716 tamponi molecolari e 14.347 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è quindi del 2,64% sul totale dei tamponi e del 7,5% sulle prime diagnosi.

Quarto giorno consecutivo con zero decessi in Trentino. Continua a migliorare la situazione negli ospedali dove i ricoverati Covid scendono a 79 (4 in meno rispetto a ieri) di cui 18 in rianimazione. I nuovi ricoveri ieri sono stati 3 e le dimissioni sono state più del doppio (7). Nel rapporto dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari sono 60 i positivi ai tamponi molecolari (su 1.428 test) e 30 quelli all’antigenico (su 1.087 tamponi rapidi). I molecolari hanno confermato inoltre 10 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.

Coronavirus Italia oggi, i contagi nelle Marche, in Alto Adige e in Veneto

Nell’ultima giornata ci sono poi 314 positivi al coronavirus nelle Marche sulla base di 2.508 nuove diagnosi con un rapporto positivi/testati del 12,5%. Il numero più alto di casi si registra poi in provincia di Pesaro Urbino (145); seguono quindi Ancona (47), Macerata (46), Ascoli Piceno (44), Fermo (18) e 14 fuori regione). Nel Percorso Screening Antigenico 631 test e 29 casi (da sottoporre a tampone molecolare) per un rapporto positivi/testati pari al 5%. Nelle ultime 24 ore testati 4.466 tamponi. Tra i 314 positivi infine ci sono 51 persone con sintomi.

Un altro giorno senza decessi Covid invece in Alto Adige. Sono quindi 72 i nuovi casi, 50 tramite l’analisi di 839 test pcr e 22 tramite 7329 test antigenici. Per quanto riguarda invece i test nasali, 126.673 sono stati effettuati finora (241 positivi) e 357.778 nelle scuole (330 positivi di cui 189 confermati con pcr). Continua invece a scendere il numero dei ricoveri nei normali reparti ospedalieri che cala da 43 a 34. Invariati invece i ricoveri in terapia intensiva (6) e nelle cliniche private (18). Sono poi 2.194 gli altoatesini in quarantena.

Sono infine 629 i nuovi positivi al coronavirus in Veneto, l’1,56% dei 40mila tamponi eseguiti. “Oggi è la giornata con la minor incidenza della terza ondata di Coronavirus”, ha spiegato il presidente del Veneto Luca Zaia illustrando i dati nel corso del consueto punto stampa alla sede della Protezione civile di Marghera (Venezia). Dieci invece i morti nelle ultime 24 ore. Confermato il calo del numero dei ricoveri (1.228 in totale), sia in terapia intensiva che nelle aree non critiche.

Rt nazionale oggi: l’indice di contagio di nuovo in aumento in Italia

Intanto è in leggero aumento, per la seconda settimana consecutiva, l’indice Rt nazionale in Italia, salito a 0,89 contro lo 0,85 della settimana precedente. La scorsa settimana invece l’indice Rt era a 0,85. L’indice di contagio è poi sopra uno in due regioni: Molise e Provincia autonoma di Bolzano. Continua invece il lieve calo dell’incidenza di Covid in Italia, che si attesta a 127 casi ogni 100mila abitanti, rispetto al valore di 146 registrato nel monitoraggio della scorsa settimana. L’incidenza secondo gli ultimi calcoli sarebbe invece ancora in discesa dal valore 146 registrato nel monitoraggio della scorsa settimana, arrivando ora a 127.

Per quanto riguarda le ordinanze per il cambio dei colori delle Regioni invece da lunedì ci si attende che la Valle d’Aosta, unica zona rossa rimasta, passi in arancione e raggiunga la Sardegna e la Sicilia, mentre Basilicata, Calabria e Puglia dovrebbero diventare gialle facendo così salire ad oltre 53 milioni il numero degli italiani che potranno circolare liberamente senza certificazioni e andare al ristorante a pranzo e cena, al cinema, al teatro o in un museo.

La variante inglese ancora prevalente in Italia

Dalla bozza dell’ultimo monitoraggio settimanale sul Covid-19 dell’Istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute emerge poi la prevalenza della variante inglese del coronavirus. La ormai prevalente circolazione in Italia della variante inglese e la presenza di altre varianti, che possono eludere parzialmente la risposta immunitaria, richiede infatti di continuare a mantenere particolare cautela e gradualità nella gestione dell’epidemia, spiega il report dell’Iss.

L’incidenza è in lenta diminuzione- si legge ancora nel report – ma ancora elevata per consentire sull’intero territorio nazionale una gestione basata sul contenimento ovvero sull’identificazione dei casi e sul tracciamento dei loro contatti”. Di conseguenza, è necessario “continuare a ridurre il numero di casi, anche attraverso le misure di mitigazione volte a ridurre la possibilità di aggregazione interpersonale e proseguire la campagna vaccinale per raggiungere rapidamente elevate coperture nella popolazione”, conclude il report.

I dati sul coronavirus di ieri, 6 maggio 2021

Ieri erano in aumento i casi di Covid-19 registrati in Italia, 11.807 rispetto ai 10.385 del giorno prima, con un numero di tamponi lievemente inferiore a quello di mercoledì: 324.640 contro 327.169, con un tasso di positività che saliva al 3,6% (il giorno prima era 3,2%). Ieri è sceso di poco il numero di morti nelle ultime 24 ore connessi con il coronavirus: erano 258 contro i 267 del giorno prima, per un totale di 122.263 dall’inizio della pandemia.

Il bollettino sul coronavirus in Italia di oggi 6 maggio 2021 in pdf

I pazienti ricoverati terapia intensiva per il Covid in Italia erano 2.308, in calo di 60 unità rispetto al giorno prima nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, erano stati 127 (ieri 142). Nei reparti ordinari erano invece ricoverate 16.867 persone, in calo di 653 unità rispetto al giorno prima.

Leggi anche: